Alexandr Dolgopolov dice addio al tennis: "Non ho mai battuto alcun record ma spero di aver divertito i fan"

Il tennista ucraino appende ufficialmente la racchetta al chiodo a causa di un infortunio al polso destro. L'ultima partita di Dolgo è stata agli Internazionali BNL d'Italia del 2018

Foto Ray Giubilo

Non si vedeva sui campi da ben tre anni ma in fondo ci speravano un po' tutti di rivederlo prima o poi in azione. Alexandr Dolgopolov ha invece annunciato oggi il ritiro dal tennis dopo aver deliziato il pubblico con il suo tennis personale a suon di smorzate, accelerazioni improvvise, estro e pura fantasia. L'ucraino chiude la propria carriera all'età di 32 anni con tre titoli ATP e un best ranking al numero 13 raggiunto nel 2012. Purtroppo un infortunio al polso destro subito nel 2018 non gli ha più permesso di tornare a competere malgrado gli sforzi e i due interventi chirurgici a cui si è sottoposto. "Spero di essere stato divertente da guardare", ha detto Dolgopolov al sito ufficiale dell'ATP. Non ho mai battuto alcun record di tennis, ma spero di aver divertito i fan. Il mio infortunio al polso si è verificato in Australia dopo aver mancato una risposta in allenamento. Ho sentito dolore, ma niente di grave. Ho raggiunto il terzo turno agli Australian Open e sono tornato poi in Europa. Non mi sono mai reso conto che sarebbe stata la fine della carriera. Ho provato a rientrare per un paio d'anni, ho subito ben due interventi chirurgici ma avverto ancora dolore. Ora ho bisogno di allontanarmi dal tennis e di prendermi una pausa dallo sport. Penso che intraprenderò una carriera imprenditoriale" ha dichiarato Dolgo.

LEGGI ANCHE

Roger Federer saluta Dolgopolov: "Mi è sempre piaciuto vederti giocare. Buona fortuna Dog"

© RIPRODUZIONE RISERVATA