Shapovalov pronto al ritiro se l'aria sarà tossica

Il canadese al primo turno è stato sorteggiato contro Fucsovics: «Ho 20 anni, non voglio rischiare la salute per un torneo che posso giocare per i prossimi 15 anni». La soglia massima di polveri sottili fissata a 200 microgrammi per metro cubo».

foto Ray Giubilo

Denis Shapovalov è pronto a ritirarsi dagli Australian Open se la qualità dell’aria intossicata dagli incendi metterà a rischio la sua salute. Se i parametri saranno gli stessi di martedì e mercoledì scorso, quando sono partite le qualificazioni, il canadese ha spiegato che non avrà problemi a rifiutarsi di giocare contro Martn Fucsovics il suo match di primo turno. «Ho 20 anni, si tratta di uno Slam quindi di una grande opportunità», ha detto il numero 13 del mondo. «ma appunto ho 20 anni, e non voglio rischiare la mia vita o la salute giocando in quelle condizioni, quando potrò farlo per i prossimi 10 o 15 anni». Tennis Australia ha fatto sapere che se la concentrazione di polveri sottili (PM 2,5) sarà inferiore ai 97 microgrammi per metro cubo d’aria, il gioco procederà senza problemi. Fra 97 e 200 la situazione sarà valutata insieme da medici e staff organizzativo, mentre si procederà alla sospensione sopra la soglia dei 200. Nadal e Federer si sono dichiarati soddisfatti della posizione del torneo, e Nadal ha sottolineato come ai Giochi la soglia prevista sia di 300.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE