di Valerio Carriero
- 24 November 2020

I paperoni del prize money 2020: Thiem quasi doppia Nadal, Sinner miglior italiano

Djokovic guida anche questa speciale classifica, crolla Roger Federer anche a causa della sua inattività. Subito dopo alle sue spalle Fognini, Sonego e Berrettini

Foto Ray Giubilo

Con il titolo di Daniil Medvedev alle Atp Finals di Londra cala il sipario sul 2020 tennistico. Un anno inedito, dimezzato dal punto di vista dei tornei giocati e di conseguenza anche di prize money intascati. E' sempre Novak Djokovic il numero 1 delle classifiche, seppur con quasi 8 milioni di dollari in meno nelle tasche. Il serbo guida la graduatoria stagionale, elaborata su Twitter da Oleg S., con circa 6 milioni e mezzo. Alle sue spalle c'è Dominic Thiem, autore della miglior annata della carriera con uno Slam e il Masters sfuggito solamente in finale, con poco più di 6 milioni: quasi il doppio rispetto a Rafael Nadal (poco meno di 3.9 milioni), sul quale pesa la rinuncia alla trasferta americana post lockdown. Il mancino iberico aveva chiuso in vetta nel 2019 con oltre 16 milioni intascati solamente dai tornei giocati, crolla anche Roger Federer (trentacinquesimo e con 'appena' 714 mila dollari rispetto al terzo posto con 8 milioni di dodici mesi fa) costretto ai box, di fatto, da gennaio. Il miglior italiano, neanche a dirlo, è Jannik Sinner: l'altoatesino irrompe al 33mo posto (736 mila) e guida il trenino azzurro che va dalla trentaseiesima alla trentottesima posizione con Fognini, Sonego e Berrettini. Evidente anche la differenza per Matteo e Fabio, rispettivamente ottavo e undicesimo nel 2019: un altro segnale di una stagione al di sotto delle aspettative anche per problemi fisici e, come nel caso del taggiasco, operazioni chirurgiche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE