Nadal lascia le briciole a Bolelli

Rafael Nadal supera nettamente Simone Bolelli in tre set (62 62 61). Eliminati anche Lorenzi e Volandri. Avanzano Ferrer e Tipsarevic

Nadal lascia le briciole a bolelli

 

Da Parigi, Alessandro Nizegorodcew (Foto Ray Giubilo)

 

Rafael Nadal spazza via Simone Bolelli e, come previsto, accede senza alcuna difficoltà al secondo turno del Roland Garros 2012. Lo spagnolo ha lasciato la miseria di cinque giochi al tennista di Budrio, superato 62 62 61. Bolelli a tratti ha espresso un buon tennis ma non è riuscito a rimanere attaccato a Nadal in alcun set. “Ho giocato bene solo in alcuni momenti” – ha spiegato l’azzurro in conferenza stampa – “ma purtroppo non sono riuscito ad esprimermi al meglio. Ho commesso troppi errori con il diritto, cosa che, in parte, mi era capitata anche contro Sam Querrey a Roma. Anche se in allenamento mi sentivo bene e credo che questi due episodi, seppur ravvicinati, non siano collegati. Ora giocherò un challenger in Germania (Furth; ndr) e poi comincerò la stagione sull’erba sino a Wimbledon.

 

Non è riuscita la rimonta a Filippo Volandri. Il match del livornese contro Tommy Haas, che era stato interrotto sul punteggio di 63 06 64 42 in favore del tennista teutonico, è stato molto combattuto nei pochissimi giochi disputati quest’oggi. Haas è riuscito a salire 5-4 e servizio prima di chiudere grazie al servizio e alle palle nuove. “Credo di aver giocato un buon match” – ha raccontato Volandri – “il rammarico più grande è il terzo set, che avrei potuto e dovuto vincere, anche se su tutte le palle break che ho avuto lui ha servito sempre la prima molto forte. Haas ha giocato molto bene e non credevo fosse così in forma. Diciamo anche che il sorteggio dei qualificati non è stato proprio fortunato. Sull’erba giocherò Wimbledon, per poi tornare subito sulla terra rossa.

 

Generosa ma sfortunata anche la prova del senese Paolo Lorenzi. L’azzurro ha lottato punto a punto contro Nicolas Almagro, finendo per perdere 63 75 64. Lorenzi ha avuto la possibilità di servire per il secondo set sul 5-3 in suo favore, ma un doppio fallo e un paio di ottimi colpi dell’iberico, hanno ristabilito la parità sul 5-5. Qui è stato Almagro ad alzare il livello conquistando il parziale. Nel terzo un break nei primi games ha deciso definitivamente l’incontro. “Credo di aver giocato una buonissima partita” – ha dichiarato Lorenzi – “Sono stato bravo a creami delle opportunità, che è stato però bravo Almagro ad annullare. Sia sulla diagonale di diritto che di rovescio mi sono sentito bene, ma purtroppo nei momenti importanti, come sul 5-3 per me nel secondo set, ho servito male. La battuta ha fatto decisamente la differenza.

 

La giornata ha visto in campo altri match di grande livello, alcuni dei quali terminati sul filo di lana. Sergey Stakhovsky ha messo a segno una delle sorprese di giornata, eliminando dal torneo parigino Alexander Dolgopolov. Nel più classico dei derby, i due ucraini si sono dati battaglia sin dalla giornata di ieri. Il match era stato infatti sospeso per oscurità sul punteggio di 67 64 76 36. Sul campo 14 si è ripreso a giocare questa mattina e “Stakho”, al contrario del connazionale, è sceso dal letto con il piede giusto chiudendo 6-3 il parziale decisivo. Stakhovsky ha disputato un quinto set ai limiti della perfezione, impreziosito da continue discese a rete, vincenti di diritto e attacchi in backspin imprendibili. Vittoria rocambolesca per il transalpino Jeremy Chardy, che avanti nettamente 64 61 53 sul giocatore di Taiwan Lu, si è terribilmente complicato la vita, finendo per prevalere solamente 11-9 al quinto set.

 

Senza difficoltà al secondo turno anche David Ferrer, testa di serie numero 6, che ha regolato in 3 rapidi set (63 64 61) lo slovacco Lukas Lacko. Qualche problema lo ha invece dovuto affrontare Janko Tipsarevic: il serbo, ottavo favorito del torneo, ha rimontato un set di svantaggio allo “yankee” Sam Querrey, chiudendo con il risultato finale di 26 64 76(3) 63.

 

Nella sfida tra giovani promesse (non ancora del tutto mantenute), il bulgaro Grigor Dimitrov ha avuto piuttosto facilmente la meglio sullo statunitense Donald Young 76 61 61. Avanzano anche i francesi Richard Gasquet, Julien Benneteau e Benoit Paire. Per tutti i tabelloni e i risultati cliccate QUI.

 

 


©2012 Il Tennis Italiano

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA