14 April 2021

Montecarlo, Zverev ferma Sonego e si auto-applaude

Il tedesco supera l'azzurro in due set, poi corre nel suo box per simulare gli applausi del pubblico

Foto Ray Giubilo 

Alexander Zverev mette fine ai dieci giorni d'oro di Lorenzo Sonego e parte col piede giusto nel Masters 1000 di Montecarlo. Il tedesco, testa di serie numero 3, passa con un 6-3 6-3 che nasconde parte dell'equilibrio avuto in campo in un match durato quasi un'ora e quaranta minuti. Con il tennista torinese, d'altronde, è improbabile vedere sfilar via una partita senza aver dato tutto. A Sonego è mancato quel qualcosa in più per mettere ancor più pressione a Sascha, rimontato di un break con orgoglio in entrambi i set. Qualche rimpianto per il primo parziale, che sembrava poter girare dopo il controbreak nel settimo game e invece sfuggito nei due giochi successivi. Lorenzo non molla, neppure dopo aver ceduto il servizio in apertura di secondo e rientra in carreggiata: c'è partita sino al 3-3, poi è Zverev ad averne di più e a festeggiare la sua vittoria con un simpatico siparietto. Dopo la stretta di mano, il tedesco corre nel box da papà e fratello e comincia ad applaudire: una nota di colore nel semi-deserto Centrale del Principale.

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA