Redazione - 12 febbraio 2020

Sprint Pro 3.0, più leggera e reattiva

La nuova versione della scarpa più leggera di Head punta su comfort e reattività. Intersuola ribassata, tomaia in mesh traspirante e una struttura a calza per rendere piacevole la calzata sin dai primi attimi. Disponibile in vari colori e con suola "all court" o specifica da terra

1/11

Il nome parla chiaro. Sprint è sinonimo di velocità, e per guadagnare qualche millisecondo, la nuova scarpa Head punta sulla leggerezza e su nuove tecnologie che agiscono sulla struttura. A cominciare dall'intersuola ribassata e dal mesh estremamente leggero e traspirante.

Se da un lato "si toglie", dall'altro si stabilizza e consolida: il nuovo strap DELTA regolabile sul lato esterno permette di mantenere il piede fermo e protetto nei cambi di direzione, mentre la tecnologia TRI-N-R-G collocata nella suola favorisce ammortizzazione, stabilità torsionale e il trasferimento di energia per migliorare la reattività.

Anche al comfort, la Sprint Pro 3.0, riserva un occhio di riguardo. Lo si avverte alla prima calzata, resa piacevole e avvolgente dalla struttura a calza, che crea un tutt'uno con la scarpa.

La nuova Head è disponibile in vari colori da uomo e da donna, e con due diversi tipi di suola: una per i campi veloci e una, con motivo a spina di pesce, per quelli in terra battuta. Il prezzo consigliato al pubblico è di 150 euro.

Già disponibile nei punti vendita specializzati e online.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE