Redazione
- 06 March 2020

Caos Coronavirus, Barazzutti: «Indian Wells a rischio per gli italiani»

Dichiarazioni importanti del Capitano della Nazionale Italiana, impegnata a Cagliari per il match di Coppa Davis contro la Corea del Sud: "Stiamo cercando di informarci per capire la situazione in America"

Foto Ray Giubilo

La tournée americana è alle porte, Indian Wells incombe e l'emergenza Coronavirus è tutt'altro che alle spalle. Corrado Barazzutti, Capitano della Nazionale azzurra impegnata a Cagliari contro la Corea del Sud, ha chiarito circa l'incertezza che imperversa sulle attuali norme di sicurezza attuate negli States: «C’è chi dice che sarà necessario fare un tampone e attendere due giorni, chi parla di una quarantena di 14 e chi afferma che tutto è a discrezione delle autorità aeroportuali. Quindi non abbiamo ancora l’idea precisa per l’America». Una situazione certamente non facile soprattutto per i tennisti in arrivo dall'Italia: se Matteo Berrettini, così come Jannik Sinner, è già sicuro di partecipare o quantomeno è già negli States - precisamente a Boca Raton, in Florida - Marco Cecchinato ed i davisman Lorenzo Sonego, Stefano Travaglia e Fabio Fognini ancora non hanno chiaro il loro prossimo futuro. Incertezza che attanaglia anche gli azzurri che disputeranno il tabellone cadetto per tentare l'accesso al main-draw: attualmente Thomas Fabbiano è in volo direzione California, ma la situazione in continuo divenire non consente di dare certezze assolute circa il suo sbarco, visto e considerato anche l'aumento esponenziale dei casi che l'America è costretta a fronteggiare in questi giorni.

«I giocatori stanno cercando di informarsi e anche noi lo stiamo facendo per avere dati più precisi - ha concluso Barazzutti - per capire se possono partire con tranquillità, o se saranno fermati o addirittura rimandati indietro al loro arrivo negli Stati Uniti. Al momento ci stiamo preparando a partire, poi vedremo in questi giorni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE