Mizuno Wave Intense Tour 5: la nostra prova in campo

Comfort, stabilità e leggerezza sono i termini chiave di questa quinta edizione della Wave Intense Tour di Mizuno. La suola più larga si adatta bene a qualunque conformazione di piede. Sicura nei cambi di direzione, è ideale per chi ricerca prima di tutto comodità. Disponibile con suola clay e all court

1/6

Suola più larga, per aumentare comfort e stabilità

Dal suo rientro nel mondo del tennis, Mizuno non ha impiegato molto tempo per tornare ad essere uno dei marchi di riferimento in termini di calzature. La grande qualità e la tecnicità espressa nei modelli running è servita come garanzia per permettere anche ai più diffidenti di fidarsi di un marchio che dal ritiro di Ivan Lendl aveva scelto di prendersi una lunga pausa dal nostro sport.

Uno dei modelli di riferimento della casa giapponese è la Wave Intense Tour 5, che rispetto alla versione precedente presenta novità di sicuro gradimento per i giocatori.
L’obiettivo è stato quello di rimuovere il superfluo, in modo da mantenere inalterate le peculiarità della scarpa, rendendola molto più leggera e confortevole, come è ormai sempre più richiesto da una nutrita schiera di appassionati.

Il ‘cognome’ del modello suggerisce la tecnologia distintiva della scarpa e della stessa casa giapponese: il brevetto Wave fornisce un’ammortizzazione extra nel retro piede, garantendo una migliore distribuzione dell’onda d’urto all’impatto con il terreno, donando maggiore stabilità e mantenendo la caviglia in una posizione corretta.

Altro aspetto che farà sicuramente felice molti giocatori è l’ampliamento della suola, che aiuterà coloro che, con piante larghe, spesso faticano a trovare la scarpa giusta. Un design più comodo è anche sinonimo di maggior controllo nello scivolamento e nei movimenti laterali.

L’obiettivo di massima stabilità laterale è perseguito anche attraverso l’intersuola AP+ a doppia densità, la stessa che fornisce una grande ammortizzazione e un elevato assorbimento degli urti.

L’anteprima primavera/estate da noi testata è un total black, smorzato dal rosso del marchio Mizuno sul lato esterno e dal bianco della suola.

Leggerezza e ammortizzazione al top

Leggerezza e comodità. Sono queste le prime, evidenti sensazioni che si provano non appena si indossa l’edizione 5 della Wave Intense Tour. L’operazione alleggerimento rispetto al passato è certificata anche dalla bilancia, che segna soli 397 grammi per una misura 46.

Dopo una comoda allacciatura, con i classici sei fori passanti più un settimo pensato per chi vuole una maggior stretta all’altezza del collo, si è già pronti per andare in campo, considerato che non si avverte il minimo fastidio tipico della scarpa nuova appena messa ai piedi.

Le prime impressioni permangono anche durante i primi minuti di gioco, confermando anche sul campo l’efficacia del lavoro effettuato dagli ingegneri di Mizuno.
Aumentando il ritmo di gioco se ne apprezza la buona ammortizzazione al momento dell’impatto col terreno, a cui segue una altrettanto buona reattività quando si deve ripartire per raggiungere la palla successiva. In situazioni di recupero estremo, in cui ci si deve fidare ciecamente della stabilità della scarpa che si indossa, la risposta è soddisfacente, soprattutto considerata l’apparente poca consistenza dovuta alla leggerezza.
La suola all court da noi testata fornisce un grip apprezzabile sui campi in cemento, mentre sulla terra battuta ovviamente non dà le stesse garanzie di una specifica, soprattutto quando sono richiesti bruschi cambi di direzione o scivolate impegnative.

Slacciandosi le stringhe al termine dell’allenamento, è molto piacevole avvertire che il piede è meno stanco ed appesantito di quanto ci si potrebbe aspettare.
Essendo una scarpa molto leggera, la durabilità - soprattutto se si gioca a ritmi molto alti su campi in cemento - non può raggiungere il livello di calzature più compatte e pesanti ma decisamente meno confortevoli. Per tutti quei giocatori che, anche a costo di doverla cambiare con maggior frequenza, ricercano una calzatura di qualità, leggera e confortevole.

Il prezzo consigliato al pubblico è di 150 euro.

La scheda tecnica

Tomaia: Mesh, 3D-Solid e materiali sintetici

Suola: Gomma al carbonio X10

Plantare: estraibile

Misure disponibili: dal 39 al 47

Superifici: tutte, è disponibile con suola all court e clay court

Prezzo: 150 euro

Per maggiori informazioni: mizuno.com


© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE