Australian Open, Melbourne in lockdown per cinque giorni: da sabato torneo a porte chiuse

Lockdown di cinque giorni ordinato dalle autorità di Melbourne dopo i nuovi casi di covid-19. Gli Australian Open proseguono perché ritenuti "essenziali" ma a porte chiuse

Foto Ray Giubilo

L'incubo Covid continua a non dare tregua. Il Governo di Victoria ha infatti annunciato, attraverso il primo ministro Daniel Andrews, che lo stato andrà in lockdown a partire dalle ore 23:59 locali di venerdì 12 febbraio fino a mercoledì 17 febbraio. Tale decisione nasce in virtù dei nuovi contagi da Covid-19 e della comparsa di una variante del coronavirus ritenuta assai più infetta. Gli Australian Open pertanto si svolgeranno regolarmente, in quanto ritenuta attività essenziale, ma procederanno a porte chiuse per almeno i prossimi cinque giorni a partire da sabato. Melbourne Park diventerà un "luogo di lavoro" sicuro in cui vi sarà un numero limitato di dipendenti con totale divieto di assembramenti. Come specificato nella nota diffusa dal torneo, presto saranno disponibili i rimborsi per chiunque abbia i biglietti per le sessioni di questi giorni. Avanti, per il momento, senza pubblico e con le restrizioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE