di Aliosha Bona
- 07 January 2021

Atp e Masters 1000: senza pubblico c'è il taglio al montepremi

Se in un Masters 1000 verrà venduto l'85% dei biglietti rispetto al 2019, il montepremi sarà pieno

Sono tempi duri anche per il tennis. Inevitabilmente sino a una somministrazione di massa del vaccino non potremo rivedere gli spalti gremiti a cui eravamo abituati. Per questo il 2021, almeno in parte, sarà condizionato dalla mancanza di pubblico sia nei grandi tornei che in quelli minori. In attesa di un ritorno alla normalità, sono state confermate alcune indiscrezioni sul montepremi. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, ci saranno riduzioni a partire dagli Atp 250 sino agli Slam. Agli Australian Open i vincitori perderanno un terzo dei guadagni in favore degli eliminati nei primi turni. Per quanto concerne i Masters 1000 invece, nel caso della vendita dell'85% dei tagliandi rispetto al 2019, allora il montepremi sarà pieno. Non si taglierà più del 60% in caso di torneo a porte chiuse. Infine per gli Atp 250 o 500 con il 50% di spettatori, ci sarà una riduzione del 20% (della metà invece per tornei senza pubblico).


© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE