La settimana Challenger: acuto di Ocleppo, bene Travaglia e Marcora

La settimana Challenger: acuto di Ocleppo, bene Travaglia e Marcora

Julian Ocleppo show a Bangalore: in India il figlio di Gianni si spinge fino in semifinale, così come Travaglia. Momento magico per Marcora che a Cherbourg cede solo in finale al talento di Safiullin.

La settimana che verrà: gli italiani in campo a Montpellier, Cordoba e Pune

La settimana che verrà: gli italiani in campo a Montpellier, Cordoba e Pune

Ritorna in campo Jannik Sinner a Montpellier, dove non ci sarà invece Fognini. Invasione azzurra tra Cordoba e Pune.

Berrettini convince, Federer sul velluto. Fuori Martina Trevisan. Fermati dalla pioggia gli altri azzurri

Berrettini convince, Federer sul velluto. Fuori Martina Trevisan. Fermati dalla pioggia gli altri azzurri

Condizionata dalla pioggia la prima giornata dell'Australian Open 2020. Avanza Matteo Berrettini mentre termina il sogno slam di Martina Trevisan. Roger Federer si sbarazza di Steve Johnson in tre facili set. Il maltempo interrompe i match degli altri italiani.

L'Italia saluta l'Atp Cup: due vittorie nel girone non bastano

L'Italia saluta l'Atp Cup: due vittorie nel girone non bastano

Si chiude l'avventura degli azzurri nella prima edizione del torneo australiano: (quasi) impossibile fare meglio vista l'assenza di Berrettini. Pesa il ko di Fognini contro Ruud.

TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE
L'Italia risale la china: Norvegia al tappeto. Super De Minaur batte Shapovalov

L'Italia risale la china: Norvegia al tappeto. Super De Minaur batte Shapovalov

L'Italia vince il match contro la Norvegia in Atp Cup, grazie alla coppia Bolelli/Fognini, evitando l'eliminazione matematica. Successi anche per Bulgaria e Australia.

Italia k.o. contro la Russia in Atp Cup. Shapovalov show con Tsitsipas

Italia k.o. contro la Russia in Atp Cup. Shapovalov show con Tsitsipas

Esordio poco convincente dell'Italia, che si infrange sul muro della Russia. Vittorie nette di Belgio, Canada e Australia, mentre avanti a fatica Bulgaria e Norvegia

Parte l'Atp Cup 2020: l'Italia cerca l'impresa contro la Russia

Parte l'Atp Cup 2020: l'Italia cerca l'impresa contro la Russia

Al via l'innovativo appuntamento per nazioni dal 3 gennaio con l'esordio dell'Italia. Fognini e Travaglia chiamati all'impresa contro la Russia di Medvedev e Khachanov

Benneteau va avanti, a spese di Cecchinato

Benneteau va avanti, a spese di Cecchinato

Non arriva nemmeno a New York la prima vittoria sul cemento di Marco Cecchinato. Il siciliano illude salendo 6-2 2-0 contro Julien Benneteau, ma il 36enne francese, all'ultimo torneo in carriera, lo riprende e la spunta in 4 set, mettendo di nuovo a nudo le insicurezze del siciliano lontano dalla terra. Fuori anche Travaglia, tradito da crampi e capogiri.

Novità Gaio, conferma Steto, fortuna Sonego

Novità Gaio, conferma Steto, fortuna Sonego

La cifra record di 19 italiani nelle qualificazioni dello Us Open ha prodotto due qualificazioni e mezza: Federico Gaio e Stefano Travaglia approdano nel main draw da vincitori, Lorenzo Sonego da lucky loser, per il secondo Slam di fila. Applausi soprattutto per Gaio, ragazzo d'oro che meritava un traguardo simile. Battuti al turno decisivo Giustino e Trevisan.

Profumo di MD per la cinquina azzurra

Profumo di MD per la cinquina azzurra

Saranno cinque gli italiani impegnati nel turno decisivo delle qualificazioni dello Us Open. Nel femminile sorprende Martina Trevisan, che batte l'ex top-20 Varvara Lepchenko e sembra più vicina che mai al suo primo Slam. Fra gli uomini cadono Bolelli e Fabbiano, ma fanno un altro passo avanti Sonego, Gaio, Giustino e Travaglia. Hanno tutti chance di qualificazione.

Numeri da record: arriveranno le vittorie?

Numeri da record: arriveranno le vittorie?

Se non ci fossero le wild card, il contingente italiano sarebbe il più numeroso nelle qualificazioni maschili dello Us Open. L'urna ha riservato due derby (Donati-Travaglia e Caruso-Giustino), oltre a diversi match equilibrati. Tutti hanno legittime speranze: le nostre teste di serie sono Fabbiano, Sonego e Bolelli. Da seguire Stefano Napolitano.

La sorte lo aiuta, Paolo si fa trovare pronto

La sorte lo aiuta, Paolo si fa trovare pronto

Aiutato dal sorteggio che gli ha messo di fronte Laslo Djere, arrivato a Wimbledon solo in mattinata dopo il successo al Challenger di Milano, Paolo Lorenzi torna a battere un top-100 dopo quasi sei mesi, conquistando la sua seconda vittoria ai Championships. Tuttavia, per far partita con Monfils servirà ben altro. Fuori Travaglia: passa Millman in 4 set.

Tommy e Steto: destinazione Church Road

Tommy e Steto: destinazione Church Road

Thomas Fabbiano e Stefano Travaglia completano il loro percorso nelle qualificazioni di Wimbledon, guadagnandosi i Championships per il secondo anno consecutivo. Diventano sette gli azzurri nel main draw maschile, che verrà sorteggiato venerdì alle 11. Eliminati, invece, gli altri cinque italiani impegnati nel turno finale a Roehampton.

Roehampton è tricolore, fra record e sorprese

Roehampton è tricolore, fra record e sorprese

Altra giornata da incorniciare per l'Italia nelle qualificazioni di Wimbledon: nel femminile brilla la debuttante Jessica Pieri, che batte l'ex top-10 Patty Schnyder e passa al secondo turno, insieme a Trevisan e Chiesa. Nel maschile saranno addirittura sette gli azzurri al turno decisivo.

Il tricolore fa 8 su 9, sognando l'AELTC

Il tricolore fa 8 su 9, sognando l'AELTC

Fra i 64 giocatori promossi al secondo turno delle qualificazioni di Wimbledon, otto sono italiani. Numeri che fan sperare di portarne più di uno nel tabellone principale. L'unico fuori all'esordio nelle "quali" è Donati, sfornato a pescare subito Tomic. In gara anche Bolelli, con grandi chance di qualificazione. Da martedì le donne, con 4 azzurre.

Il «Bole» prenota un altro Roland Garros

Il «Bole» prenota un altro Roland Garros

Malgrado i vari infortuni che hanno fermato la sua carriera, Simone Bolelli non è mai mancato al Roland Garros. Per regalarsi la 12esima partecipazione consecutiva dovrà vincere altri due match nelle qualificazioni, ma l'esordio contro Robredo è stato incoraggiante. Al secondo turno anche Napolitano, Travaglia, Sonego e Giannessi. Nel femminile vince Martina Trevisan.

Travaglia, altro step per diventare grande

Travaglia, altro step per diventare grande

Stefano Travaglia gioca due set di altissimo livello contro Tomas Berdych, mettendolo all'angolo con un diritto in grande spolvero e sparando 18 ace. Ma non basta: il ceco vince d'esperienza il tie-break del secondo set e poi la spunta al terzo. Tuttavia, il 26enne ascolano piace sempre di più. Nel suo tennis c'è tutto per stare a tempo pieno nel Tour.

Globetrotter Travaglia si regala Berdych

Globetrotter Travaglia si regala Berdych

La programmazione intensa di Stefano Travaglia sta pagando: nel giro di 15 giorni è passato da Quito a Marsiglia, via New York, ma i risultati gli han dato ragione. All'Open 13 ha vinto la sua quarta partita nel Tour, battendo facilmente la wild card Gaston, e giovedì se la vedrà con Tomas Berdych. Al secondo turno anche Fabbiano: battuto Auger-Aliassime.

Per Travaglia è solo questione di tempo

Per Travaglia è solo questione di tempo

Un ottimo Stefano Travaglia sfiora il successo contro Jeremy Chardy nel nuovo ATP 250 di New York, ma pochi dettagli fanno la differenza a favore del francese, a segno 6-4 al terzo set. La sconfitta brucia ma ciò che conta di più è il livello espresso dall'azzurro: il suo tennis vale il circuito maggiore, e lo sta confermando settimana dopo settimana. Di questo passo la top-100 arriverà.

Rivoluzione New York: arrivano i campi neri!

Rivoluzione New York: arrivano i campi neri!

Il neonato torneo del Nassau Coliseum sarà il primo evento ATP a giocarsi su un campo nero. Si tratta di legno dipinto, considerato molto confortevole per i giocatori e già utilizzato in Laver Cup. “Volevamo fare qualcosa di diverso” dice il direttore. Gli stessi campi saranno utilizzati in alcune esibizioni.

Estrella saluta Quito. Anche gli italiani

Estrella saluta Quito. Anche gli italiani

Giornata da dimenticare per l’Italia nell’Ecuador Open: uno dopo l’altro vanno fuori al secondo turno Paolo Lorenzi, Stefano Travaglia e Alessandro Giannessi. Lottano tutti, ma nessuno riesce a raggiungere i quarti. Lorenzi: ha l’attenuante del cambio di condizioni dopo la trasferta in Giappone, ma uscirà dai top-50.

La scalata ai top-100 passa dai 3000 di Quito

La scalata ai top-100 passa dai 3000 di Quito

Al torneo ATP di Quito, in condizioni particolari a causa dell'altitudine, Stefano Travaglia vince il suo terzo match nel circuito maggiore superando Pablo Andujar al termine di una maratona. Il best ranking è a un passo, i top-100 ATP non sono un miraggio. La buona notizia è che “Steto” può fare punti anche lontano dalla terra battuta.

Da 11 a 7: il sogno main draw resta vivo

Da 11 a 7: il sogno main draw resta vivo

Si chiude con un soddisfacente 7 su 11 l'avventura dell'Italia al maschile nel primo turno delle qualificazioni dell'Australian Open. Protagonisti Lorenzo Sonego e Federico Gaio, entrambi a segno contro i pronostici. Soffrono ma vincono i grandi attesi Travaglia e Berrettini, avanti anche Napolitano, Caruso e Giannessi.

Italia-bis all'Aus Open: un record da far fruttare

Italia-bis all'Aus Open: un record da far fruttare

L'ingresso in extremis di Lorenzo Giustino regala all'Italia un piccolo record: non era mai capitato di avere 11 azzurri (uomini) nelle qualificazioni dell'Australian Open. Solo USA e Australia hanno più rappresentanti. Un dato statistico da trasformare in qualcosa di concreto. Occhi su Travaglia e Berrettini: sembrano i due con più chance di main draw.

Berrettini-Travaglia, arrivano i ricambi?

Berrettini-Travaglia, arrivano i ricambi?

Le prime due vittorie italiane del 2018 del circuito maggiore portano la firma di Matteo Berrettini e Stefano Travaglia, in tabellone a Doha dopo aver superato le qualificazioni. Il grande protagonista è il 21enne romano: rimonta un set a un ottimo giocatore come Viktor Troicki, e la spunta nella lotta. Entrambi provano l'attacco alla top-100: l'avvio è incoraggiante.