Bencic: "Alle Olimpiadi spero di giocare con Federer"

Bencic: "Alle Olimpiadi spero di giocare con Federer"

Bencic vuole ristabilire il doppio che trionfò in Hopman Cup nel 2018, ma rivela: "Molto dipenderà dalla forma fisica di Roger"

Goerges, la principessa di fine stagione

Goerges, la principessa di fine stagione

La tedesca aveva iniziato la stagione con un titolo: la chiude con un altro, il sesto in carriera, a Lussemburgo. Battuta in finale la rediviva Belinda Bencic in due set. Uscirà dalle top-10, ma il 2018 rimane la sua migliore stagione. A fine mese, cercherà di difendere il titolo al WTA Elite Trophy.

Per Andrea Petkovic non c'è due senza tre

Per Andrea Petkovic non c'è due senza tre

La tedesca sembra avere ritrovato se stessa dopo un periodo pieno di dilemmi interiori, compresa la preoccupazione per il ticchettio dell'orologio biologico. Superate Stephens e Bencic, punta a ritrovare una finale dopo 3 anni. È già stata due volte tra le top-10: può concedere il tris?

Angelique tiene i piedi per terra, ma può sognare

Angelique tiene i piedi per terra, ma può sognare

Angelique Kerber è la testa di serie più alta rimasta in gara nella parte alta del tabellone di Wimbledon, e ha conquistato gli ottavi giocando un match perfetto contro Naomi Osaka. L'ex numero uno del mondo dice di badare solo a se stessa e non ai risultati delle altre, ma ha una chance concreta per arrivare in fondo. A partite dal confronto con una ritrovata Belinda Bencic.

TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE
Federer anche nel 2019: sì alla Hopman Cup

Federer anche nel 2019: sì alla Hopman Cup

Accettando di partecipare alla Hopman Cup per il terzo anno consecutivo, Roger Federer assicura di giocare per almeno un'altra stagione. Negli ultimi due anni, la sortita a Perth è stata propedeutica al successo all'Australian Open. Confermata anche la Germania di Zverev e Kerber. Biglietti già in vendita.

Deborah saluta fra i rimpianti, ma a testa alta

Deborah saluta fra i rimpianti, ma a testa alta

Al debutto in un torneo del Grande Slam Deborah Chiesa arriva per cinque volte a un solo punto dal successo contro Belinda Bencic, ma quando serve la svizzera alza il livello e la condanna a una sconfitta dolorosissima. Tuttavia, anche se è mancata la ciliegina sulla torta, il match ha detto che le qualità per stare a questi livelli ci sono tutte.

La chiamano luck, ma la fortuna non c'entra

La chiamano luck, ma la fortuna non c'entra

Polo da uomo, capelli corti e ottime geometrie: è l'identikit di Luksika Kumkhum, la qualificata che ha lasciato 4 game a Belinda Bencic, riportando la bandiera thailandese al terzo turno dell'Australian Open dopo 15 anni. Allenata da mamma e papà, non ha avuto paura a dichiarare la propria omosessualità, lei che il match più importante in carriera l'ha vinto... sulla Margaret Court Arena.

Australian Open, sei primi turni da “pop corn”

Australian Open, sei primi turni da “pop corn”

Ecco i match più attesi e interessanti dei primi giorni a Melbourne Park: tre scontri generazionali (Venus-Bencic, Ferrer-Rublev e Berdych-De Minaur) più l'atteso ritorno di Novak Djokovic (opposto a Donald Young). Spettacolo assicurato nel baby-derby Shapovalov-Tsitsipas. La Stephens tornerà a vincere una partita?

Federer non si ferma più: vince la Hopman Cup

Federer non si ferma più: vince la Hopman Cup

Roger resta imbattuto a Perth e si aggiudica la sua seconda Hopman Cup, a 17 anni di distanza dalla prima. In finale, lui e Belinda Bencic hanno superato la Germania di Zverev e Kerber. “Al doppio di spareggio, la più brava è stata Belinda. Mi piacerebbe tornare l'anno prossimo”.

Caro Roger, dove eravamo rimasti?

Caro Roger, dove eravamo rimasti?

Roger Federer è il primo dei big a scendere in campo nella nuova stagione, e mentre tutti i diretti concorrenti arrancano lo svizzero fa stare tranquilli i suoi fans: sembra ripartito sugli standard del 2017. Alla Hopman Cup si sbarazza in un’oretta di Yuichi Sugita e dice di sentirsi in grandi condizioni. Al momento è di gran lunga il favorito per l’Australian Open.

L'inarrestabile risalita di Belinda Bencic

L'inarrestabile risalita di Belinda Bencic

Con quindici vittorie consecutive, la svizzera è tornata prepotentemente tra le top-100. Dopo Hua Hin e Taipei, ha spadroneggiato anche all'ITF di Dubai: “Sarei già stata qui per la preparazione: visto che c'era un torneo, ho pensato di giocarlo... “. Il suo 2018 scatterà insieme a Roger Federer. E accanto a lei non c'è più papà Ivan...

Il futuro può ancora essere di Belinda?

Il futuro può ancora essere di Belinda?

Al rientro dopo quattro mesi e mezzo di stop per l’operazione al polso sinistro, Belinda Bencic vince subito. La svizzera mette in fila cinque successi e si aggiudica un ricco ITF a San Pietroburgo. Proprio là dove nel 2016 si era guadagnata la top-10, mentre lo scorso febbraio aveva detto addio alle prime 100. Se saprà tenere a bada il fisico, a 20 anni ha tutto il tempo per tornare grande.

2018: Federer tornerà alla Hopman Cup

2018: Federer tornerà alla Hopman Cup

Per il secondo anno di fila, lo svizzero giocherà l'esibizione mista di Perth. Nel 2017 gli ha portato fortuna in vista dell'Australian Open. “L'ho affrontata con lo spirito giusto, e il doppio misto non mi è pesato”. Proverà a vincere di nuovo, 17 anni dopo il successo intascato con Martina Hingis.

Belinda Bencic sotto i ferri: bye bye 2017

Belinda Bencic sotto i ferri: bye bye 2017

Un problema al polso sinistro costringe Belinda Bencic all'operazione: “Resterò fuori per qualche mese”. Uscita dalle top-100, quest'anno aveva vinto una sola partita nel circuito WTA. Preoccupa che abbia avuto un problema così importante ad appena 20 anni di età. La missione più complicata? Restare in forma durante la riabilitazione.

Sara sta provando a tornare Sarita

Sara sta provando a tornare Sarita

Buon successo di Sara Errani all'esordio nel maxi-torneo di Miami. Contro Belinda Bencic aveva perso entrambi i precedenti, ma ha giocato con intelligenza e ha saputo gestire i momenti di difficoltà. Al secondo turno affronterà Shuai Zhang. “Sono contenta di essere qui e stare bene: restare ferma per infortunio è terribile”.

Profondo Rosso Bencic

Profondo Rosso Bencic

Con la sconfitta a San Pietroburgo per mano di Kasatkina, l’enfant prodige elvetica sprofonderà attorno alla posizione numero 130. Per lei quattro ritiri e 15 eliminazioni al primo turno negli ultimi 20 tornei. La futura numero uno del mondo designata deve risalire la china.

Federer ok, ma in finale ci va la Francia

Federer ok, ma in finale ci va la Francia

Roger sfodera un’ottima prestazione e lascia le briciole al rivale, mostrando di aver recuperato al 100% dalla maratona di mercoledì contro Zverev. Ma gli svizzeri non ce la fanno: la Bencic perde dalla Mladenovic, il doppio è francese e Roger deve salutare Perth.

Momento Federer, 177 giorni dopo

Momento Federer, 177 giorni dopo

Davanti a 13.684 spettatori, nuovo record della Hopman Cup, Roger Federer torna in campo dopo quasi sei mesi, vince contro Daniel Evans e convince a livello di condizione fisica. Oltre a deliziare con qualche “momento” dei suoi, per dirla con Foster Wallace. “Quante emozioni, è stato meraviglioso”.

Vinci e Venus, colpi d'annata

Vinci e Venus, colpi d'annata

Roberta Vinci a San Pietroburgo in finale su Belinda Bencic. Venus Williams a Kaohsiung in finale su Misaki Doi... di FABIO BAGATELLA