Luca Vanni: "L'infortunio l'ho vissuto male, ma ora posso tornare tra i primi 150"

Luca Vanni: "L'infortunio l'ho vissuto male, ma ora posso tornare tra i primi 150"

Il toscano svela le aspettative per la nuova stagione dopo l’operazione al ginocchio destro che lo ha condizionato nel 2019

Stan Wawrinka: "Continuo ad amare il tennis e rivoglio la top 10"

Stan Wawrinka: "Continuo ad amare il tennis e rivoglio la top 10"

Stan Wawrinka ha parlato dell'inizio di stagione e degli obiettivi futuri durante un evento a Ginevra

Marcora e Baldi impreziosiscono il mercoledì azzurro

Marcora e Baldi impreziosiscono il mercoledì azzurro

Baldi ricorda commosso il padre scomparso un anno fa, il suo obiettivo è tornare a livelli del 2018. Sono ancora sei gli italiani in gara nell’edizione 2020 del Trofeo Perrel-Faip

Andrej Martin, campione di beneficenza: “Voglio aiutare le persone affette da autismo”

Andrej Martin, campione di beneficenza: “Voglio aiutare le persone affette da autismo”

Il tennista di Bratislava, che ha appena raggiunto il suo best ranking al numero 93 Atp, sta vivendo il suo anno migliore dal punto di vista dei risultati. Ma la vittoria più grande è quella che sta ottenendo fuori dal campo

TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE
Davide Sanguinetti: "A Delray Beach semifinale vinta con le scarpe del fisioterapista"

Davide Sanguinetti: "A Delray Beach semifinale vinta con le scarpe del fisioterapista"

Davide Sanguinetti ripercorre il trionfo di Delray Beach in un'intervista esclusiva ai microfoni de Il Tennis Italiano. L'attuale coach di Michael Venus ha detto la sua anche sul periodo del tennis italiano

Un anno dopo il Transition Tour: parola ad Andrea Vavassori e Francesco Vilardo

Un anno dopo il Transition Tour: parola ad Andrea Vavassori e Francesco Vilardo

Cosa è cambiato, a distanza di un anno, dalla riforma che ha fatto tanto discutere? Le impressioni di Andrea Vavassori e Francesco Vilardo, passando per la storia singolare di Jules Marie

Alessio Di Mauro: «A Buenos Aires emozione incredibile. Un nome per la trasferta sudamericana? Marco Cecchinato»

Alessio Di Mauro: «A Buenos Aires emozione incredibile. Un nome per la trasferta sudamericana? Marco Cecchinato»

L’ex tennista azzurro si racconta a Il Tennis Italiano: dall’exploit in Argentina del 2007 fino alle previsioni sugli imminenti impegni in terra sudamericana

Atp Pune, Marcora continua a brillare: battuto Paire

Atp Pune, Marcora continua a brillare: battuto Paire

Partito dalle qualificazioni, il tennista di Busto Arsizio ha sorpreso il francese conquistando l'accesso ai quarti di finale del torneo indiano: prossimo avversario l'australiano James Duckworth

La settimana Challenger: Cecchinato si ferma sul più bello, spenti gli altri azzurri

La settimana Challenger: Cecchinato si ferma sul più bello, spenti gli altri azzurri

Marco Cecchinato si rilancia a Punta del Este dove cede in finale a Monteiro. Settimana opaca per gli altri italiani

Djokovic si riprende il n.1, Kenin in top ten: come cambiano le classifiche

Djokovic si riprende il n.1, Kenin in top ten: come cambiano le classifiche

Novak Djokovic si riprende la vetta del ranking sorpassando Nadal. Nel femminile Barty conferma la prima piazza e Kenin, dopo il trionfo, guadagna la top ten per la prima volta.

Allerta Coronavirus, l'ATP cancella quattro Challenger in Cina

Allerta Coronavirus, l'ATP cancella quattro Challenger in Cina

La diffusione del Coronavirus spaventa anche l'ATP che ha deciso di cancellare i quattro tornei Challenger programmati in Cina nel mese di marzo. Al momento l'ITF conserva le proprie date

Caso Moscarella: la risposta dei legali

Caso Moscarella: la risposta dei legali

In merito alla notizia dell'allontanamento definitivo del chairman italiano dal circuito Atp, pubblichiamo il comunicato diramato dai suoi legali

Matteo Berrettini: "Ora sono un top ten, tutti vogliono battermi"

Matteo Berrettini: "Ora sono un top ten, tutti vogliono battermi"

Le parole del numero 1 d'Italia, che si è concesso ai microfoni dell'Atp al termine della preparazione invernale svolta a Monte Carlo. L'azzurro si appresta a vivere un 2020 da assoluto protagonista, a partire dagli imminenti Australian Open

TORINO SOGNA LE ATP FINALS

TORINO SOGNA LE ATP FINALS

Torino è stata inserita nella short list per ospitare le ATP Finals dal 2021 al 2025. Le città avversarie saranno, oltre a Londra dove attualmente si disputano, Manchester, Singapore e Tokyo. La decisione definitiva il prossimo mese di marzo

Denis Shapovalov ci sta dando un taglio

Denis Shapovalov ci sta dando un taglio

Doppio cambio per il talento canadese: da una parte il look (si è tagliato i capelli), dall'altra la consapevolezza che il calendario è troppo duro. Per questo, nel 2019 giocherà di meno. “Quest'anno ho esagerato. Però il calendario deve cambiare: non possono continuare ad aggiungere settimane e sperare di averci sempre a disposizione”.

Di Rafa c'è solo l'accademia. Il resto è Munar

Di Rafa c'è solo l'accademia. Il resto è Munar

Tra le sorprese del 2018 c'è stato Jaume Munar, semifinalista alle Next Gen Finals e prodotto più interessante della Rafa Nadal Academy. Tra gli altri, è allenato da Tomeu Salva Vidal, amico d'infanzia di Rafa. Ma sul campo non ci sono troppe somiglianze con Nadal. “È un grande combattente, ma deve migliorare tanto” dice Salva Vidal.

Murray: “Non mi rivedrete a Washington”

Murray: “Non mi rivedrete a Washington”

È probabile che lo scozzese non giochi più nella capitale americana: è risentito per le dichiarazioni della direttrice del torneo, Keely O'Brien, rea di averlo rimproverato quando annunciò il ritiro dall'ultima edizione. “Non credo di giocarlo ancora perché la direttrice non ha detto cose positive". Il torneo è in crisi, ma un magnate dovrebbe salvarlo e tenerlo a Washington.

Renzo Olivo, un anno per finire all'inferno

Renzo Olivo, un anno per finire all'inferno

16 sconfitte al primo turno hanno rispedito Renzo Olivo nell'inferno del tennis: un anno e mezzo fa batteva Tsonga sul centrale del Roland Garros, oggi è fuori dai top-500. Il brutto è che non esistono particolari fattori scatenanti. “Sono stato vicino a smettere, ma mentalmente ne sono uscito. E sono pronto a ripartire”.

“Il calendario può ancora cambiare”

“Il calendario può ancora cambiare”

Il presidente ITF, presente a Lille per la finale di Coppa Davis, torna a parlare della riforma. A suo dire, sono in corso efficaci trattative con i giocatori per trovare una soluzione, magari con il varo di un'unica competizione. “Per ora le finali restano a novembre, ma il calendario può ancora cambiare”. E insiste: “Sono convinto che i migliori parteciperanno”.

Occhio Londra, hai perso 10.000 spettatori

Occhio Londra, hai perso 10.000 spettatori

Mentre sta per entrare nel vivo il processo decisionale per la città che ospiterà le ATP Finals dal 2021, l'ultima edizione fa registrare meno spettatori rispetto al 2017. Anche il circuito ATP, nel suo complesso, ha avuto un assestamento dopo il record dello scorso anno. Alla 02 Arena mancavano Nadal e Del Potro, ma basta per spiegare il calo?

Krajinovic: “Punto a diventare numero 1”

Krajinovic: “Punto a diventare numero 1”

Uscito dai primi 90 dopo aver perso i punti della finale a Bercy, il serbo professa grande ottimismo per il 2019. Ha cambiato sede di allenamento (andrà a Monte Carlo), ha scelto Thomas Johansson come coach e ha fissato obiettivi molto ambizioni, probabilmente esagerati. Possibile che ci creda davvero?

"Calendario duro? Sono stufo di queste str....”

"Calendario duro? Sono stufo di queste str....”

Con 75 partite sulle gambe, Alexander Zverev si lamenta della durezza del calendario ATP. “È ridicolo giocare undici mesi all'anno, succede solo nel tennis”. Dura replica di Yevgeny Kafelnikov. “Negli anni 90 si giocava fino al 10 dicembre e non si lamentava nessuno”. Chi ha ragione? L'opinione di Federer.

Torino, ecco perché hai le tue chance

Torino, ecco perché hai le tue chance

È andata bene la presentazione del progetto “Torino City Lab”, candidatura della città sabauda a ospitare le ATP Finals dal 2021. La bellezza della città e la qualità dell'impianto giocano a favore, ma altre città sono più attrezzate sul piano economico. Punti forti e incognite del sogno torinese.

Zverev fa il suo dovere: adesso sfida Federer

Zverev fa il suo dovere: adesso sfida Federer

Il match contro John Isner nascondeva più di un'insidia per Alexander Zverev, la cui qualificazione era in bilico. Lo ha gestito con attenzione, annullando con un ace un pericoloso setpoint, salvo poi giocare meglio nei punti importanti: è il più giovane semifinalista al Masters dal 2009.

Thiem spera ancora, ma gli serve un miracolo

Thiem spera ancora, ma gli serve un miracolo

Un convincente 6-1 6-4 su Kei Nishikori tiene viva una teorica speranza di qualificazione per Dominic Thiem. Una netta vittoria di Anderson su Federer lo spingerebbe in semifinale. “Ma non è realistico: ciò che mi interessava era mostrare il vero Thiem, visto che due giorni fa ero stato pessimo”. Missione compiuta.