Wimbledon non avrà un'assicurazione nel 2021

Wimbledon non avrà un'assicurazione nel 2021

Lo Slam londinese sarebbe dovuto cominciare oggi. Richard Lewis conferma che non ci sarà una copertura nel caso Wimbledon non dovesse disputarsi nemmeno l'anno prossimo.

Tie-break sul 12-12: ne valeva davvero la pena?

Tie-break sul 12-12: ne valeva davvero la pena?

L'All England Club cede alle pressioni dei giocatori e istituisce il tie-break anche nel quinto set: si giocherà sull'eventuale 12-12. “Forniremo la certezza che la partita terminerà in un tempo accettabile”. A parte l'ennesimo schiaffo alla tradizione, non sembrava un intervento necessario: c'erano pochissimi match maratona.

Wimbledon non cede: “La finale resta alle 14”

Wimbledon non cede: “La finale resta alle 14”

La possibile presenza dell'Inghilterra nella finale dei Mondiali di Calcio preoccupa Wimbledon. Quasi certamente, i due eventi si incroceranno. L'All England Club ha consentito l'utilizzo dei dispositivi elettronici per guardare le partite, ma sull'orario non sembra esserci margine. “Si giocherà alle 14, come sempre”.

“Wimbledon non è sessista. E sullo shot clock..."

“Wimbledon non è sessista. E sullo shot clock..."

A pochi giorni da Wimbledon, il direttore esecutivo Richard Lewis spiega alcune problematiche: la programmazione (“Valutiamo in base alla qualità dei giocatori”), lo shot clock (“Secondo me rallenterà il gioco”) e l'ampliamento dell'area (“utile, non indispensabile”).

TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE