Federer e Nadal: attacco alla palla

Federer e Nadal: attacco alla palla

Il nostro esperto Danilo Pizzorno analizza le esecuzioni di diritto di Roger Federer e Rafa Nadal in fase di swing, impatto e finale. Guarda i video

Donald Trump invita Nadal alla Casa Bianca

Donald Trump invita Nadal alla Casa Bianca

Invito speciale dalla Casa Bianca per Nadal. Il prossimo 21 aprile Trump vorrebbe incontrare anche il maiorchino, oltre ai Reali di Spagna.

Federer e Nadal campioni di beneficenza: il "Match in Africa" è già da record

Federer e Nadal campioni di beneficenza: il "Match in Africa" è già da record

La super esibizione con le due leggende del tennis a Città del Capo ha raccolto quasi 50.000 persone: una serata indimenticabile per il Sudafrica

Nadal celebra con Kia i 19 anni di partnership agli Australian Open

Nadal celebra con Kia i 19 anni di partnership agli Australian Open

130 veicoli consegnati a giocatori, ufficiali di gara e Vip nella cerimonia ufficiale. Presente anche Nadal, Brand Ambassador dal 2004

TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE
Tra Nadal e la semifinale c'è Thiem. Muguruza, la scalata continua?

Tra Nadal e la semifinale c'è Thiem. Muguruza, la scalata continua?

Menu ricco di grandi sfide quello di mercoledì 29 gennaio a Melbourne. Oltre a Nadal e Muguruza, spicca il quarto tra Wawrinka e Zverev. Tutto facile per Halep?

Kyrgios lotta, ma non basta contro Nadal. Avanti Halep, out Medvedev

Kyrgios lotta, ma non basta contro Nadal. Avanti Halep, out Medvedev

Va ancora a Nadal una sfida piena di contrasti con Kyrgios. Wawrinka sorprende Medvedev, ai quarti anche Zverev e Thiem, mentre continua a brillare Muguruza

Seppi, il cuore non basta. Avanza Nadal, bene Giorgi

Seppi, il cuore non basta. Avanza Nadal, bene Giorgi

Day 4 dolce-amaro per il tennis italiano: Seppi esce sconfitto da una battaglia durissima contro Wawrinka, Giorgi supera agilmente Kuznetsova. Avanzano Nadal e Medvedev. Thiem costretto alla rimonta

Rally for Relief: raccolti quasi 5 milioni di dollari

Rally for Relief: raccolti quasi 5 milioni di dollari

Federer, Djokovic, Nadal e Serena in campo per beneficenza: grande spettacolo alla Rod Laver Arena di Melbourne

Da Federer a Berrettini, ecco come i big vivono la vigilia degli Australian Open

Da Federer a Berrettini, ecco come i big vivono la vigilia degli Australian Open

Stato di forma, punti da difendere, team e programmazione dei "big eight" verso il primo Slam della stagione: dal numero 1 Nadal insidiato da Djokovic, dal Patriarca Federer a Berrettini

La play-list dei campioni: Quanto sono carichi Nadal, Djokovic, Federer &co? Scopriamolo con i Pink Floyd

La play-list dei campioni: Quanto sono carichi Nadal, Djokovic, Federer &co? Scopriamolo con i Pink Floyd

Come si sono presentati i big alla stagione 2020? No, qui non vogliamo parlare di risultati, classifiche, preparazione. Ci interessa il loro mood. Il nostro Enzo Cherici ha provato ad associare a ognuno dei top player una canzone dei Pink Floyd. E voi, siete d'accordo?

L'Atp Cup trainata dagli Old Gen: Nadal raggiunge Djokovic in finale

L'Atp Cup trainata dagli Old Gen: Nadal raggiunge Djokovic in finale

Rafa supera in rimonta De Minaur, Nole in tre set su Medvedev: Spagna e Serbia si contenderanno la prima edizione della neonata competizione per nazioni

Nessuno come Rafa: numero 1 al mondo in tre decenni

Nessuno come Rafa: numero 1 al mondo in tre decenni

Rafael Nadal è il primo tennista al mondo a riuscire nell'impresa di occupare la prima posizione mondiale in tre decenni differenti. Le considerazioni e il ricordo personale di Stefano Semeraro

Nadal: "Sogno i Giochi del 2024 al Roland Garros. Federer? Non è più forte di me"

Nadal: "Sogno i Giochi del 2024 al Roland Garros. Federer? Non è più forte di me"

Premiato per la quarta volta dal prestigioso quotidiano L’Equipe, il numero 1 del mondo ha concesso una intervista parlando del suo futuro e della rivalità con il fuoriclasse svizzero

ARMA LETALE: IL DRITTO DI NADAL

ARMA LETALE: IL DRITTO DI NADAL

Un colpo che ha rivoluzionato il gioco: uncino, gancio sembrarono rappresentarne la curva nella ricerca della palla e nelle traiettorie. Ma quel dritto ricorda soprattutto la sincope...

IL GENIO DI NOVAK DJOKOVIC

IL GENIO DI NOVAK DJOKOVIC

Le qualità del numero uno del mondo sono spesso sottostimate perché meno sexy rispetto a quelle di altri giocatori, Federer soprattutto. Ma Charlie Eccleshare in un articolo pubblicato sul quotidiano The Telegraph di Londra ha invece spiegato perché appare così imbattibile

LA KRYPTONITE DI RAFA

LA KRYPTONITE DI RAFA

Marco Imarisio sul Corriere della Sera spiega senza (inutili) considerazioni sull’aspetto mentale, perché Rafael Nadal soffre così tanto Novak Djokovic. E la questione è puramente di livello tecnico-tattico

AUSTRALIAN OPEN: TSITSIPAS VS. NADAL, MISSION IMPOSSIBLE?

AUSTRALIAN OPEN: TSITSIPAS VS. NADAL, MISSION IMPOSSIBLE?

Quante chance può avere Stefanos Tsitsipas di battere Rafael Nadal nella semifinale dell'Australian Open? Proviamo a immaginare il suo game plan

FEDERER E IL ROVESCIO PERDUTO

FEDERER E IL ROVESCIO PERDUTO

Lo straordinario comeback di Roger Federer di due stagioni fa è stato determinato dai miglioramenti nell'esecuzione del rovescio coperto. Basti pensare che nella finale dell'Australian Open 2017 contro Nadal, giocò meno del 10% dei rovesci con rotazione slice. L'anno scorso, le scelte sono cambiate. Perché? Lo ha spiegato lo stesso Federer

Nadal: «Basta infortuni! E sento di essere in condizioni migliori dell’anno scorso»

Nadal: «Basta infortuni! E sento di essere in condizioni migliori dell’anno scorso»

Intervistato dal canale tv #Vamos, Rafael Nadal ha parlato di come gli infortuni l’hanno sempre bloccato fin da giovanissimo, della preparazione invernale, del suo stato di forma attuale, delle Olimpiadi di Tokyo 2020 e del nuovo format di Coppa Davis

LA SCOMMESSA DI ZIO TONI

LA SCOMMESSA DI ZIO TONI

Una carriera come quelle di Albert Costa e Carlos Moya, entrambi vincitori Slam e top 10 mondiali? Difficile non firmare quando un ragazzino ha solo 15 anni. Però a Manacor, c’era chi la pensava diversamente… …

NESSUN ALIBI

NESSUN ALIBI

La cultura dell’alibi è vecchia come lo sport. Ma va combattuta per crescere atleti mentalmente più forti, capaci di andare oltre quella che troppo spesso considerano sfortuna e che permette di giustificare una sconfitta. Tanto più in un’epoca dove il risultato conta più della prestazione come, purtroppo, insegna il dio pallone. In Italia, questa tendenza pare particolarmente spiccata. È ora di cambiare, imparando dal più forte tennista a livello mentale: Rafael Nadal.

CRAIG O'SHANNESSY: AL SERVIZIO DI ROBONOLE

CRAIG O'SHANNESSY: AL SERVIZIO DI ROBONOLE

Australiano di base in Texas, è entrato nel team Djokovic come Strategy Analyst. In buona sostanza, grazie al programma Dartfish, seleziona ogni aspetto tattico di migliaia di match ed è in grado di aiutare un giocatore a sviluppare la tattica ideale. «E se Federer avesse lavorato con me, ora sarebbe avanti nei confronti diretti con Nadal»

Sascha è in linea con i Fab Four (per adesso...)

Sascha è in linea con i Fab Four (per adesso...)

Un'interessante studio statistico rivela che Alexander Zverev ha numeri non troppo diversi rispetto a quelli di Federer, Nadal, Djokovic e Murray quando avevano la sua età. Il record di precocità spetta a Nadal, mentre Federer ha effettuato il salto di qualità più tardi di tutti. I dati di Zverev assomigliano a quelli di Djokovic, ma deve crescere negli Slam.

A Djokovic il "bentornato" dei colleghi

A Djokovic il "bentornato" dei colleghi

Djokovic fa doppietta negli ATP Award: oltre al premio di n.1 di fine anno, il serbo viene (giustamente) votato dai colleghi per il "Comeback of the Year". A Tsitsipas e De Minaur i premi "most improved" e "newcomer". Federer resta il preferito dei fans, per il 16° anno consecutivo. Tornei: i migliori (per categoria) sono Indian Wells, Queen's e Stoccolma.

Rafa, tutto ok: è già tempo di riabilitazione

Rafa, tutto ok: è già tempo di riabilitazione

35 minuti di intervento e nessuna complicazione: Rafael Nadal potrà preparare con serenità il 2019, con l'obiettivo di presentarsi al 100% all'Australian Open. Il medico di Rafa spiega che si è trattato di un intervento programmato, che eviterà imprevisti. “Bisogna considerare che Rafa gioca moltissime partite”. Quest'anno soltanto 49, ma in carriera è a quota 1.400.