Naomi Osaka protagonista di un documentario su Netflix

Naomi Osaka protagonista di un documentario su Netflix

La tennista giapponese sarà protagonista di un documentario di Netflix. La serie seguirà la giocatrice dentro e fuori dal campo

La Fed Cup fa piangere Naomi Osaka

La Fed Cup fa piangere Naomi Osaka

La giapponese si arrende per 6-0 6-3 alla Sorribes Tormo con cinquanta gratuiti e non trattiene le lacrime: il 2020 non è iniziato nel migliori dei modi per l'ex numero 1 al mondo

Coco Gauff da sogno a realtà, tre tentativi per battere il record di Hingis

Coco Gauff da sogno a realtà, tre tentativi per battere il record di Hingis

Coco Gauff in soli cinque mesi ribalta l'esito di New York e si prende la rivincita su Naomi Osaka. Il tabellone apre all'americana degli spiragli, a farne le spese potrebbe essere il record di Martina Hingis

Berrettini convince, Federer sul velluto. Fuori Martina Trevisan. Fermati dalla pioggia gli altri azzurri

Berrettini convince, Federer sul velluto. Fuori Martina Trevisan. Fermati dalla pioggia gli altri azzurri

Condizionata dalla pioggia la prima giornata dell'Australian Open 2020. Avanza Matteo Berrettini mentre termina il sogno slam di Martina Trevisan. Roger Federer si sbarazza di Steve Johnson in tre facili set. Il maltempo interrompe i match degli altri italiani.

TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE
Osaka 'affascinata da Medvedev'. E lui rilancia

Osaka 'affascinata da Medvedev'. E lui rilancia

Botta e risposta tra la giapponese e il russo attraverso i social dopo le dichiarazioni della ex numero 1 al mondo durante una conferenza stampa

TRISTAN THOMPSON BATTE FEDERER. LO DICE GOOGLE…

TRISTAN THOMPSON BATTE FEDERER. LO DICE GOOGLE…

Quali sono gli sportivi che hanno fatto registrare il maggior numero di ricerche sul più importante motore di ricerca? I Google Trends 2018 (che confrontano i dati con quelli dell'anno scorso) hanno riservato tante sorprese...

D come Naomi… Hewitt on Kyrgios… Il più bello del Tour

D come Naomi… Hewitt on Kyrgios… Il più bello del Tour

News varie dal mondo del tennis: Lleyton Hewitt che bacchetta Nick Kyrgios, i giocatori ATP che eleggono il collega più bello, il settimanale di Repubblica che dedica la storia di copertina a Naomi Osake...

Bertens, tutto cambia in dodici mesi

Bertens, tutto cambia in dodici mesi

Nella scorsa off-season Kiki Bertens aveva meditato di dire basta col tennis, perché malgrado dei buoni risultati non si sentiva bene con se stessa. Tuttavia, i pensieri negativi sono volati via in fretta, sgomberando il campo per la miglior stagione della sua vita. La olandese è in semifinale alle WTA Finals dopo il ritiro della Osaka, e può fare altra strada.

La dura legge della (mai doma) Kerber

La dura legge della (mai doma) Kerber

Naomi Osaka lotta per due ore e mezza anche contro Angelique Kerber, ma la sua casellina delle vittorie a Singapore è ancora vuota. Troppi errori e un paio di ingenuità nei momenti chiave la condannano alla sconfitta, in un duello che rilancia invece la Kerber. Venerdì si giocherà l'accesso in semifinale nel match contro Sloane Stephens.

Sloane ride: non emoziona, ma vince

Sloane ride: non emoziona, ma vince

Basta un match così così a Sloane Stephens per conquistare la prima vittoria a Singapore. Nel duello fra debuttanti con Naomi Osaka la statunitense approfitta della giornata storta della campionessa dello Us Open, tradita da una cinquantina di errori gratuiti, e pur senza brillare la spunta in tre set.

A Singapore si parte a fari spenti, però...

A Singapore si parte a fari spenti, però...

Senza Simona Halep e Serena Williams, sarà un Masters femminile un po' zoppo. Tuttavia, l'equilibrio potrebbe garantire un bello spettacolo. Difficile azzardare pronostici, anche se i precedenti favoriscono Kvitova e Stephens. Occhio a Naomi Osaka. Che Kerber sarà dopo la separazione con Fissette?

La ragazza venuta dal nulla vuole prendersi Pechino

La ragazza venuta dal nulla vuole prendersi Pechino

Prosegue la fiaba di Anastasija Sevastova. La semifinale allo Us Open non le basta: giocherà la finale più importante della carriera al China Open, dopo aver disinnescato la potenza di Naomi Osaka. Un percorso iniziato quattro anni fa, quando scelse la spiaggia per dire al suo coach-fidanzato che ci avrebbe voluto riprovare col tennis.

Karolina vince a Tokyo e pensa a Singapore

Karolina vince a Tokyo e pensa a Singapore

Secondo titolo del 2018 per Karolina Pliskova, che a Tokyo corona con un successo una settimana piena di difficoltà. Era arrivata in finale vincendo tre incontri in tre set, ma contro Naomi Osaka è stata perfetta, negando alla giapponese il bis dopo New York. Per Karolina è una vittoria importante in chiave Singapore: entra nella top-8 della Race.

Naomi Osaka non perde più: Giorgi battuta

Naomi Osaka non perde più: Giorgi battuta

Decima vittoria consecutiva per la recente campionessa dello Us Open, che nella semifinale del Premier di Tokyo lascia appena cinque game a Camila Giorgi, confermando di non essere affatto sazia. Gioca a un livello superiore e chiude in 71 minuti: domenica sfida la Pliskova per il titolo. Per l'azzurra comunque un ottimo torneo: salirà al n.30 WTA.

Brava e fortunata: Giorgi in semifinale a Tokyo

Brava e fortunata: Giorgi in semifinale a Tokyo

Dura appena 28 minuti il quarto di finale di Tokyo fra Giorgi e Azarenka: la bielorussa getta la spugna dopo soli otto giochi per un problema alla coscia sinistra, lasciando strada alla maceratese. Per Camila è la terza semifinale in un Premier, e le regala un nuovo best ranking fra le top-30.

Osaka, un trionfo Slam da 15 milioni di dollari

Osaka, un trionfo Slam da 15 milioni di dollari

Cambia tutto per Naomi Osaka: grazie alla portata del mercato asiatico gli introiti provenienti dalle sponsorizzazioni dovrebbero moltiplicarsi per dieci. Merito soprattutto del rinnovo da capogiro in arrivo con Adidas: 7,5 milioni all'anno per dieci anni. Diventerebbe in un colpo solo la seconda sportiva più pagata al mondo.

Bajin, da sparring delle big a coach da Slam

Bajin, da sparring delle big a coach da Slam

Uno dei principali artefici del successo Slam di Naomi Osaka è Sascha Bajin, l'ex sparring partner di Serena, Azarenka e Wozniacki, che dopo tante stagioni da collaboratore sentiva il desiderio di diventare coach a tempo pieno. La giapponese gli ha offerto la possibilità, lui l'ha colta e in pochi mesi ha vinto uno Slam.

Serena Williams graziata: 17.000 dollari di multa

Serena Williams graziata: 17.000 dollari di multa

Mini sanzione per Serena Williams dopo l'inaccettabile comportamento durante la finale dello Us Open. La multa le sottrarrà meno dell'1% del prize money, peraltro senza sanzioni accessorie. La storia recente sembrerebbe smentire le tesi di “sessismo” sostenute da Serena. Discutibile anche il comunicato WTA.

Serena impazzisce, il pubblico anche, Naomi vince

Serena impazzisce, il pubblico anche, Naomi vince

Folle epilogo a New York: un coaching di Patrick Mouratoglou (reo confesso) dà il via a una serie di infrazioni di Serena Williams, sfociate in un penalty game che la manda fuori di testa. Una splendida Naomi Osaka non si fa condizionare e chiude da campionessa, sia pure tra i fischi del pubblico, imbufalito con il giudice di sedia Carlos Ramos.

Serena esagera, ma la Osaka la "protegge"

Serena esagera, ma la Osaka la "protegge"

PAROLA ALLE PROTAGONISTE - Dopo l'incredibile finale dello Us Open, Naomi Osaka racconta di non essersi quasi accorta di nulla (sarà vero?), mentre Serena Williams dimostra di non essersi affatto pentita. Parla addirittura di lotta per l'uguaglianza e di sessismo (?) nella decisione di Ramos, e tira in ballo altre faccende che nulla hanno a che vedere con l'accaduto.

Naomi, ecco i record che dovrai abbattere

Naomi, ecco i record che dovrai abbattere

Ecco I numeri da record che Serena Williams porterà in campo al momento di giocare la finale contro Naomi Osaka. In caso di vittoria, batterebbe il record del maggior tempo intercorso tra il primo e l'ultimo Slam vinto. In 31 occasioni ha liquidato l'avversaria in meno di un'ora. E quando vince l primo set di una finale... non la perde mai.

Naomi Osaka: You're Big in Japan, tonight

Naomi Osaka: You're Big in Japan, tonight

Una perfetta gestione delle emozioni consente a Naomi Osaka di raggiungere la sua prima finale in un torneo del Grande Slam. A suon di colpi vincenti nei momenti chiave, tiene a distanza Madison Keys: sabato si giocherà il titolo contro il suo idolo d'infanzia, Serena Williams. E il suo coach, Sascha Bajin, conosce Serena meglio di chiunque altro...

Madison Keys e quel vantaggio di vivere in Florida

Madison Keys e quel vantaggio di vivere in Florida

Unica reduce delle quattro semifinaliste dello scorso anno, Madison Keys fa valere la sua potenza contro Carla Suarez Navarro. Adesso se la vedrà con Naomi Osaka. Tre delle quattro semifinaliste vivono in Florida: “È un vantaggio: allenarci al caldo ci fa sembrare meno estreme le condizioni atmosferiche”.

Osaka, la semifinale di chi non si accontenta

Osaka, la semifinale di chi non si accontenta

"Sarebbe triste se dopo aver dedicato anni e anni a questo sport mi accontentassi di un quarto di finale Slam", diceva Naomi Osaka dopo il successo su Aryna Sabalenka. E infatti non si ferma: rifila un doppio 6-1 a una menomata Tsurenko e riporta il Giappone in una semifinale Slam, 22 anni dopo Kimiko Date. Magari non adesso, ma la sua ora arriverà.

Soltanto alla fine, ma Naomi trova le risposte

Soltanto alla fine, ma Naomi trova le risposte

Reduce da cinque mesi così così, Naomi Osaka ritrova i risultati proprio a New York. In un match condizionato dal caldo e dalla tensione, mette fine alla striscia vincente della Sabalenka e raggiunge, per la prima volta, i quarti in uno Slam. Fuori dal campo, parla poco. Le hanno chiesto se fa altrettanto con gli amici, e lei...