Medvedev vince il Masters 1000 di Parigi-Bercy: rimontato Zverev in finale

Medvedev vince il Masters 1000 di Parigi-Bercy: rimontato Zverev in finale

Il russo perde il primo parziale, poi ribalta la situazione e conquista il titolo

Masters 1000 Parigi Bercy: Nadal eliminato, Zverev vola in finale contro Medvedev

Masters 1000 Parigi Bercy: Nadal eliminato, Zverev vola in finale contro Medvedev

Il maiorchino esce di scena al penultimo atto del torneo, il russo batte Raonic nell'altra semifinale

Masters 1000 Parigi Bercy, Nadal batte Carreno Busta al terzo e mette il titolo nel mirino

Masters 1000 Parigi Bercy, Nadal batte Carreno Busta al terzo e mette il titolo nel mirino

L'isolano vince il derby spagnolo e approda in semifinale dove se la dovrà vedere con il vincente di Zverev-Wawrinka

Masters 1000 Parigi Bercy: l'ordine di gioco di venerdì 6 novembre

Masters 1000 Parigi Bercy: l'ordine di gioco di venerdì 6 novembre

Si giocano gli incontri dei quarti di finale. Nadal sfida Carreno Busta

Masters 1000 Parigi Bercy: Nadal supera Thompson. Avanzano Medvedev e Schwartzman

Masters 1000 Parigi Bercy: Nadal supera Thompson. Avanzano Medvedev e Schwartzman

All'indomani della vittoria numero 1000, Rafael Nadal supera Jordan Thompson

Masters 1000 Parigi Bercy: De Minaur spezza l'incantesimo di Sonego

Masters 1000 Parigi Bercy: De Minaur spezza l'incantesimo di Sonego

L'australiano mette fine alla corsa di Sonego nell'ultimo Masters 1000 della stagione

Rafael Nadal abbatte il muro delle 1000 vittorie in carriera

Rafael Nadal abbatte il muro delle 1000 vittorie in carriera

Il maiorchino grazie al successo su Feliciano Lopez a Bercy raggiunge le 1000 vittorie

Masters 1000 Parigi Bercy: Berrettini sconfitto all'esordio, Giron si impone in tre set

Masters 1000 Parigi Bercy: Berrettini sconfitto all'esordio, Giron si impone in tre set

Il numero uno italiano, non al meglio della condizione, reagisce dopo un avvio negativo ma cede dopo due ore e mezza

Masters 1000 Parigi Bercy: Sonego sul velluto all'esordio, Bublik battuto in due set

Masters 1000 Parigi Bercy: Sonego sul velluto all'esordio, Bublik battuto in due set

Il torinese, reduce dalla finale di Vienna, parte con il piede giusto nel torneo parigino

Masters 1000 Parigi Bercy, Guy Forget: "Alcune assenze sono imbarazzanti"

Masters 1000 Parigi Bercy, Guy Forget: "Alcune assenze sono imbarazzanti"

L'ex tennista, oggi direttore del Rolex Paris Masters manifesta la delusione per le numerose assenze

Masters 1000 Parigi Bercy, il programma di martedì 3 novembre: debutto per Berrettini e Sonego

Masters 1000 Parigi Bercy, il programma di martedì 3 novembre: debutto per Berrettini e Sonego

L'ordine di gioco di martedì 3 novembre, giornata d'esordio al Masters 1000 di Parigi Bercy per Matteo Berrettini e Lorenzo Sonego

Masters 1000 Parigi Bercy: eliminati Cecchinato, Caruso e Travaglia

Masters 1000 Parigi Bercy: eliminati Cecchinato, Caruso e Travaglia

I tre azzurri impegnati nel day 1 del tabellone principale vengono tutti sconfitti

Parigi Bercy 2020, il tabellone principale: Sonego esordio contro Bublik, Berrettini settima testa di serie

Parigi Bercy 2020, il tabellone principale: Sonego esordio contro Bublik, Berrettini settima testa di serie

Il tabellone principale del Masters 1000 di Parigi Bercy. Al momento Berrettini e Sonego al via

Il tabellone di qualificazione del Masters 1000 di Parigi Bercy: sei italiani puntano il main draw

Il tabellone di qualificazione del Masters 1000 di Parigi Bercy: sei italiani puntano il main draw

Lorenzi, Caruso, Giannessi, Travaglia, Mager e Cecchinato saranno al via nel tabellone cadetto del torneo francese

Masters 1000 Parigi-Bercy: niente pubblico, al vincitore montepremi ridotto del 70%

Masters 1000 Parigi-Bercy: niente pubblico, al vincitore montepremi ridotto del 70%

L'ultimo 'Mille' stagionale è completamente rivoluzionato, anche per via del coprifuoco in vigore in Francia. Per il vincitore il 70% in meno.

La terra promessa del gigante che non esulta

La terra promessa del gigante che non esulta

“Non piango di gioia, ma dentro di me sono molto felice”. Karen Khachanov ha accolto con una certa freddezza il successo a Parigi Bercy, senza frasi a effetto né esultanze sfrenate. È il risultato di un'educazione rigorosa e un percorso ordinato che quest'anno ha trovato il setup ideale: base spagnola, coach croato.

Super Khachanov: Djokovic si può battere

Super Khachanov: Djokovic si può battere

Capolavoro di Karen Khachanov a Bercy: il russo sfodera un match perfetto, e approfittando di un Djokovic falloso e affaticato conquista il suo primo Masters 1000. La sorpresa dà continuità alla tradizione di un torneo piuttosto aperto agli outsider, ma nel caso del 22enne moscovita sembra tutto meno che un exploit estemporaneo.

Federer lotta tre ore, ma Djokovic ne ha di più

Federer lotta tre ore, ma Djokovic ne ha di più

Spettacolo e pathos nella 47esima sfida in carriera fra Novak Djokovic e Roger Federer. I due si danno battaglia per oltre 3 ore, con lo svizzero che cancella dodici palle-break e dà l'impressione di potercela fare, ma nel finale la maggiore freschezza di Djokovic fa la differenza. "Nole" ha vinto le ultime 22 partite: sembra tornato imbattibile.

No, Karen Khachanov non sarà un bluff

No, Karen Khachanov non sarà un bluff

Impressionante dimostrazione di forza di Karen Khachanov: il russo lascia appena cinque giochi a Dominic Thiem e raggiunge la sua prima finale in un Masters 1000. In passato, Bercy aveva già lanciato nomi e personaggi nuovi, non sempre capaci di confermarsi. Per il russo non sarà così.

Lo stratagemma per far vincere Federer a Bercy

Lo stratagemma per far vincere Federer a Bercy

In un'intervista con L'Equipe, Jean Francois Caujolle rivela di aver velocizzato la superficie negli anni in cui era direttore del torneo di Parigi Bercy, in modo da favorire un successo di Roger Federer. Ce l'ha fatta nel 2011, suo ultimo anno in sella. “Avevamo preparato il campo più veloce del mondo”.

Che sabato: ancora Djokovic-Federer!

Che sabato: ancora Djokovic-Federer!

Novak e Roger fanno il loro dovere e regalano a Parigi Bercy il 47esimo scontro diretto di una saga infinita. Nonostante una lieve influenza, il serbo batte in rimonta Marin Cilic e allunga la striscia vincente a 21 partite. Federer è impeccabile contro Nishikori, ma è consapevole di essere sfavorito. Entrambi sono a due vittorie da un successo dal vivo valore statistico.

Le nuove certezze di Karen Khachanov

Le nuove certezze di Karen Khachanov

A Parigi Karen Khachanov lascia tre game a un acciaccato Zverev, e centra la seconda semifinale negli ultimi quattro Masters 1000. Prima di Wimbledon era numero 40 ATP, mentre ora è virtualmente al tredicesimo posto e fa tremare Fognini. Dovesse battere Thiem in semifinale, negherebbe il best ranking all'azzurro. "Il segreto? Oggi penso di poter vincere ogni torneo".

Federer batte Fognini nel match della stanchezza

Federer batte Fognini nel match della stanchezza

Nessuno dei due si esprime al meglio, ma lo svizzero fa valere un migliore rendimento in risposta e supera il numero 1 azzurro con il punteggio di 6-4 6-3. Il 2018 rimane comunque la migliore stagione nella carriera di Fognini, mentre lo svizzero approda ai quarti contro Nishikori. “Nei momenti importanti, ho servito meglio”:

Coric cresce, ma Thiem gli è ancora superiore

Coric cresce, ma Thiem gli è ancora superiore

L'austriaco si aggiudica il match più combattuto di giornata al Masters 1000 di Parigi Bercy. Coric ha anche avuto anche un break di vantaggio nel terzo set, ma nei punti importanti ha giocato meglio Thiem. Passa anche Sascha Zverev, mentre Isner perde ogni speranza di andare al Masters cedendo a Khachanov.

Roberto e la capacità di rialzarsi. Sempre.

Roberto e la capacità di rialzarsi. Sempre.

Nell'ultimo torneo dell'anno, Roberto Bautista Agut sembra aver ritrovato la forma che gli aveva fatto annusare i top-10. Poi c'è stata l'improvvisa morte della madre che lo ha segnato profondamente. Ha continuato a giocare in nome di una profonda convinzione: pensare solo al presente. E ha saputo riprendersi. A Bercy sfida Dimitrov, al primo match con Agassi al suo angolo.