Tokyo 2020, esordio amaro per Sara Errani e Lorenzo Musetti

Tokyo 2020, esordio amaro per Sara Errani e Lorenzo Musetti

I due azzurri cedono rispettivamente ad Anastasia Pavlyuchenkova e John Millman

Giornata d’oro ad Eastbourne: vittorie splendide per Sonego e Seppi

Giornata d’oro ad Eastbourne: vittorie splendide per Sonego e Seppi

Battuti rispettivamente Millman e Ruusuvuori, due azzurri ai quarti

Un grande Matteo Berrettini batte Millman in due set e vola agli ottavi

Un grande Matteo Berrettini batte Millman in due set e vola agli ottavi

Il tennista romano vince 6-4 6-2 e raggiunge in ottavi Stefanos Tsitsipas. Niente da fare, invece, per Travaglia, battuto in due set da Shapovalov.

ATP Monaco di Baviera: bene Ivashka, Millman e Pella

ATP Monaco di Baviera: bene Ivashka, Millman e Pella

I risultati della prima giornata del tabellone principale del BMW Open.

Rotterdam: Alex De Minaur vince lo scambio dell’anno? (video)

Rotterdam: Alex De Minaur vince lo scambio dell’anno? (video)

Scambio infinito e spettacolare nel derby australiano di primo turno.

ATP Nur-Sultan: Millman si prende il titolo contro Mannarino

ATP Nur-Sultan: Millman si prende il titolo contro Mannarino

L'australiano conquista in Kazakistan il primo titolo ATP della propria carriera

Kevin Anderson nuovo presidente del Player Council ATP. Murray e Auger-Aliassime tra i nuovi membri

Kevin Anderson nuovo presidente del Player Council ATP. Murray e Auger-Aliassime tra i nuovi membri

Il sudafricano in passato vice presidente, entra in carica come nuovo presidente del Player Council ATP

L'Italia risale la china: Norvegia al tappeto. Super De Minaur batte Shapovalov

L'Italia risale la china: Norvegia al tappeto. Super De Minaur batte Shapovalov

L'Italia vince il match contro la Norvegia in Atp Cup, grazie alla coppia Bolelli/Fognini, evitando l'eliminazione matematica. Successi anche per Bulgaria e Australia.

“Semplicemente, oggi faceva troppo caldo”

“Semplicemente, oggi faceva troppo caldo”

Roger Federer ha individuato nel caldo e nella forte umidità le ragioni di una prestazione che ha portato alla sconfitta contro John Millman. “Da quando c'è il tetto, sull'Ashe circola meno aria. È uno Us Open diverso”. Per questo, la sconfitta a New York non è poi così indicativa per parlare di declino. Millman: “Battere Djokovic? Perchè no”.

Il miracolo del ragazzo che ci ha sempre creduto

Il miracolo del ragazzo che ci ha sempre creduto

Approfittando di un Federer sprecone e in grandi difficoltà per il caldo, John Millman si regala sull'Arthur Ashe l'impresa che vale una carriera, portando la classe operaia in paradiso. Doma l'umidità, la spunta in 4 set e conquista i quarti di finale allo Us Open, alimentando i dubbi sul futuro di Federer. Il caldo ha fatto la sua parte, ma c'è di più.

Il Guerriero della Strada non gioca per soldi

Il Guerriero della Strada non gioca per soldi

La bella favola di John Millman: gli anni spesi a dormire tra stazioni e aeroporti, nonché i lunghi stop dopo gli interventi chirurgici, sono serviti a qualcosa. Nella notte sfiderà Roger Federer per un posto nei quarti a New York. Le vicende di un giovane uomo di 29 anni con una visione romantica del tennis. “Non gioco per soldi. Fosse così, avrei smesso anni fa”.

Nole lotta col caldo, ma con Sousa passeggia

Nole lotta col caldo, ma con Sousa passeggia

Il caldo record di New York crea qualche problema a Novak Djokovic, costretto a chiedere anche l'intervento del medico, ma il suo ottavo di finale contro Joao Sousa scivola comunque via in tre comodi set. Le noie legate alle temperature lasciano qualche perplessità, ma il suo tennis sta funzionando molto bene. Attende Federer, e sarà favorito.

Vittoria e delizie: Federer domina Kyrgios

Vittoria e delizie: Federer domina Kyrgios

Gli otto tie-break giocati nei nove set precedenti fra Federer e Kyrgios erano sinonimo di pericolo, invece il loro duello di terzo turno è durato meno di due ore. Merito di un Federer particolarmente in palla, che dopo un primo set così così ha staccato l'australiano, regalando qualche numero dei suoi. Ottavi contro Millman: l'attesa sfida con Djokovic è vicina.

Fognini non c'è: l'Italia saluta già lo Us Open

Fognini non c'è: l'Italia saluta già lo Us Open

Il record di otto italiani in gara nello Us Open maschile non ha prodotto nemmeno un terzo turno. L'ultimo a cadere al 2° round è un brutto Fognini, battuto in quattro set da John Millman, in un match gestito male sin dall'inizio e chiuso senza troppa voglia di provarci. Il 2018 resta la sua miglior annata negli Slam, ma le gioie sono almeno pari ai rimpianti.

La sorte lo aiuta, Paolo si fa trovare pronto

La sorte lo aiuta, Paolo si fa trovare pronto

Aiutato dal sorteggio che gli ha messo di fronte Laslo Djere, arrivato a Wimbledon solo in mattinata dopo il successo al Challenger di Milano, Paolo Lorenzi torna a battere un top-100 dopo quasi sei mesi, conquistando la sua seconda vittoria ai Championships. Tuttavia, per far partita con Monfils servirà ben altro. Fuori Travaglia: passa Millman in 4 set.

Cecchinato ha ancora fame, anche sui prati

Cecchinato ha ancora fame, anche sui prati

Non si placa il momento magico di Marco Cecchinato: al suo secondo torneo in carriera sull'erba il siciliano agguanta la semifinale a Eastbourne, battendo in rimonta John Millman. Capire di poter essere competitivo anche lontano dalla terra può essere la chiave per fare ulteriori passi avanti. Intanto può andare in finale: venerdì sfida Lacko.

Djokovic ritrova i prati e torna a respirare

Djokovic ritrova i prati e torna a respirare

Messi da parte i cattivi pensieri dopo la sconfitta a Parigi contro Cecchinato, il serbo ritrova buone sensazioni al Queen's. Gioca un match impeccabile contro John Millman e si prepara a una bella sfida contro Grigor Dimitrov. L'erba può dare impulso definitivo alla sua ripresa: in fondo, ha già vinto tre volte a Wimbledon.

Cecchinato sogna, Budapest è sua

Cecchinato sogna, Budapest è sua

C'è il lieto fine nella favola di Marco Cecchinato: da lucky loser, il siciliano conquista l'ATP 250 di Budapest, superando in finale John Millman. Il 25enne di Palermo diventa il 23esimo tennista italiano capace di vincere un titolo ATP, e prova a cambiare la dimensione della sua carriera: salirà al numero 59 ATP. Il sogno top-50, ora, è alla portata.

Cecchinato da lucky loser a finalista ATP

Cecchinato da lucky loser a finalista ATP

Sorpresa al Gazprom Hungarian Open: il derby tricolore se lo aggiudica in rimonta un tenace Marco Cecchinato, bravo a non darsi per vinto quando la finale sembrava ormai sfuggita. Ne viene fuori un successo frutto dei tanti miglioramenti compiuti negli ultimi mesi, che gli regala la prima finale ATP e anche un posto fra i primi 70 giocatori del mondo.

In Coppa Davis è tutto un altro Kyrgios

In Coppa Davis è tutto un altro Kyrgios

Spronato dai ripetuti “come on” di capitan Hewitt, Nick Kyrgios non perde di vista l’obiettivo contro un Darcis che per due set lo fa impazzire a suon di variazioni, e la spunta di fisico e potenza al quinto set. Per l’Australia è un grande segnale: sono favoriti nel doppio, e il Goffin che ha impiegato tre ore e mezza per battere Millman non è al 100%.

Lo “zingaro” d'Australia può diventare principe

Lo “zingaro” d'Australia può diventare principe

Con una mossa a sorpresa, Lleyton Hewitt sceglie John Millman per inaugurare Belgio-Australia. Il 28enne di Brisbane ha vissuto una carriera di sacrifici, con tre operazioni e notti trascorse sul pavimento delle stazioni ferroviarie. Molti suoi colleghi hanno mollato, lui no. E adesso ha la sua grande occasione: sfida un Goffin un po' acciaccato.

Kyrgios molla: "Non ho voglia di lavorare"

Kyrgios molla: "Non ho voglia di lavorare"

Dichiarazioni shock dell'australiano dopo la brutta figura a Flushing Meadows, dove ha perso al primo turno contro John Millman. “Probabilmente non sarò mai il tipo di ragazzo che si sforza di migliorare ogni giorno. Grosjean è un grande allenatore, merita di seguire un atleta migliore”.