Andrey Rublev vince l'ATP di Amburgo: battuto Tsitsipas in finale

Andrey Rublev vince l'ATP di Amburgo: battuto Tsitsipas in finale

Il russo si riscatta dopo l'eliminazione al secondo turno a Roma e conquista il primo titolo ATP 500

Us Open 2020: Serena Williams in semifinale. Medvedev vince il derby russo con Rublev

Us Open 2020: Serena Williams in semifinale. Medvedev vince il derby russo con Rublev

Nella sessione diurna di mercoledì 9 settembre vittorie di Serena Williams e Daniil Medvedev che accedono in semifinale

Us Open 2020: Berrettini supera Ruud. Caruso al capolinea contro Rublev

Us Open 2020: Berrettini supera Ruud. Caruso al capolinea contro Rublev

Nel bene e nel male, tutto come da pronostico per gli azzurri in questo sabato di US Open. Berrettini agli ottavi, Caruso esce di scena

Berrettini e Caruso, obiettivo derby: ostacoli Ruud e Rublev a dividerli

Berrettini e Caruso, obiettivo derby: ostacoli Ruud e Rublev a dividerli

In campo oggi gli ultimi due azzurri rimasti in gara a New York. Berrettini favorito, Caruso no, ma è lecito sognare.

Adria Tour: cancellata la finale Djokovic-Rublev dopo la positività di Dimitrov

Adria Tour: cancellata la finale Djokovic-Rublev dopo la positività di Dimitrov

Dopo la notizia della positività al Covid-19 di Dimitrov, è stata cancellata la finale dell'Adria Tour a Zara (Croazia) tra Djokovic e Rublev.

Atp 500 di Dubai, Musetti fuori tra gli applausi

Atp 500 di Dubai, Musetti fuori tra gli applausi

All'esordio assoluto in un main draw Atp, l'azzurro ha dato filo da torcere al numero 14 del mondo Andrej Rublev

Nadal sfida Kyrgios tra show e frecciatine. Halep-Mertens piatto forte tra le donne

Nadal sfida Kyrgios tra show e frecciatine. Halep-Mertens piatto forte tra le donne

Interessanti anche gli altri ottavi di finale in cui spicca Medvedev-Wawrinka. Tra le donne tre campionesse Slam ancora in corsa nella parte bassa: Halep, Kerber e Muguruza a caccia dei quarti di finale

Finalmente arriva Rublev. Un 2020 da imbattuto e la profezia di Kafelnikov

Finalmente arriva Rublev. Un 2020 da imbattuto e la profezia di Kafelnikov

Andrey Rublev arriva all'ottavo di finale dell'Australian Open con 15 vittorie consecutive e senza aver mai perso nel 2020. Kafelnikov gli ha predetto la top 5 entro fine anno

Seppi, il cuore non basta. Avanza Nadal, bene Giorgi

Seppi, il cuore non basta. Avanza Nadal, bene Giorgi

Day 4 dolce-amaro per il tennis italiano: Seppi esce sconfitto da una battaglia durissima contro Wawrinka, Giorgi supera agilmente Kuznetsova. Avanzano Nadal e Medvedev. Thiem costretto alla rimonta

Rublev dagli infortuni alla top-20: il russo è il nuovo emiro di Doha

Rublev dagli infortuni alla top-20: il russo è il nuovo emiro di Doha

In finale ha superato 6-2 7-6 il francese Corentin Moutet, vendicandosi della sconfitta incassata nel 2019 contro l'altro francese Monfils. E' il terzo titolo Atp che vince dopo Umago e Mosca. L'anno scorso era scivolato fuori dai primi 100 per colpa degli infortuni, accettare le sconfitte e i momenti no è stata la chiave della risalita. E Federer si aspetta grandi cose da lui nel 2020.

Rublev e Tsonga, gli esclusi dalla Atp Cup: «Così non va, bisogna cambiare regole»

Rublev e Tsonga, gli esclusi dalla Atp Cup: «Così non va, bisogna cambiare regole»

Sono il numero 23 e il numero 30 del mondo, ma il regolamento li taglia fuori. Mentre in campo contro Bautista Agut è sceso l’uruguaiano Roncadelli, uno ‘0’ in classifica…

Tsitsipas-De Minaur, la finale più giusta

Tsitsipas-De Minaur, la finale più giusta

Stefanos Tsitsipas e Alex De Minaur, i meglio piazzati in classifica, hanno espresso il miglior tennis nei quattro giorni di gara. È dunque giusto che siano loro a giocarsi il titolo. Munar e Rublev hanno regalato due splendide semifinali, ma vivremo l'ottavo atto di un dualismo che può diventare una bella rivalità. Stefanos, occhio alle cuffie!

Fritz apre la porta, Rublev la sbatte (ancora)

Fritz apre la porta, Rublev la sbatte (ancora)

Le Next Gen Finals hanno bocciato Taylor Fritz, ma lui ha promosso il format del torneo. A detta sua, tutte le persone con cui ha parlato pensano che questo tennis sia più emozionante. È il primo big a schierarsi apertamente a favore delle novità, mentre Rublev è sempre critico. E ne fa una (interessante) questione di rispetto per gli sforzi dei giocatori.

Caruana saluta Milano: «ho imparato tanto»

Caruana saluta Milano: «ho imparato tanto»

Termina con un'anonima sconfitta contro Andrey Rublev l'esperienza di Liam Caruana alle Next Gen ATP Finals. La bella figura fatta contro Fritz è rimasta un caso isolato, ma il romano del Texas è comunque soddisfatto del suo torneo. Ha fatto esperienza, ha osservato i migliori e capito cosa lo separa da loro. Ora deve provare a recuperare terreno.

Caruana perde ancora, ma può sorridere

Caruana perde ancora, ma può sorridere

Liam Caruana si arrende anche a Taylor Fritz, ma rispetto al suo primo match alle Next Gen ATP Finals gioca un tennis di tutt'altra pasta. Il romano del Texas vince il primo set e ha tre set-point nel tie-break del terzo, ricco di pathos e spettacolo. Tuttavia, l'entusiasmo non basta e la maturità di Fritz si fa sentire. Pazienza: l'importante è aver rialzato la testa.

L'approccio è amaro, ma Liam può migliorare

L'approccio è amaro, ma Liam può migliorare

Partono in salita le Next Gen Finals di Liam Caruana: il romano del Texas racimola quattro giochi contro Alex De Minaur, mostro di solidità e difesa. Per conquistare vittoria e vetta del girone B gli bastano 55 minuti, nei quali emerge la scarsa abitudine dell'azzurro a giocare a certi livelli. Il KO è duro da digerire, ma domani c'è già un'altra chance.

Tsitsipas, Rublev e quelle regole senza feedback

Tsitsipas, Rublev e quelle regole senza feedback

Mentre Tsitsipas e Rublev si prendono le prime due vittorie, si sa ben poco sui feedback sulle nuove regole ricevuti lo scorso anno dall'ATP, da parte di giocatori, fans e media. Svanito l'effetto novità, pare diffusa l'idea che le potenziali modifiche al punteggio debbano restare confinate a un evento sui generis.

I Signori del tennis del futuro (8-1)

I Signori del tennis del futuro (8-1)

Le Next Gen ATP Finals tornano a Milano e abbiamo voluto realizzare la seconda edizione della nostra Top-25 dei migliori under 21 del circuito. Affidiamo i nostri futuri piaceri soprattutto a Denis Shapovalov (che però a Milano non vedremo) ma sono in tanti a promettere di arrivare in alto. Compresi alcuni nati nel nuovo millennio. (Parte 3 di 3)

A Pechino c'è un Fognini da ammirare

A Pechino c'è un Fognini da ammirare

L'immenso Diamond Court di Pechino ospita uno dei migliori match stagionali di Fabio Fognini: perfetto in ogni zona del campo, tiene a bada Andrey Rublev e lo batte in due set. L'evento cinese può dargli ancora soddisfazioni. La rincorsa a Kei Nishikori è ad handicap, ma questo Fognini è in grado di sostenerla.

Berrettini super sulle Alpi: battuto Rublev

Berrettini super sulle Alpi: battuto Rublev

Arriva da Gstaad il primo quarto di finale di Matteo Berrettini nel circuito ATP. Il romano aveva fallito la chance sette giorni fa a Bastad, ma era solo questione di tempo. In Svizzera fa fuori in due set Andrey Rublev, gestendo alla perfezione un match tutt'altro che semplice, e conferma progressi sempre più interessanti. Può fare altra strada.

Non sarà al 98%, ma Thiem ha lo spirito giusto

Non sarà al 98%, ma Thiem ha lo spirito giusto

Ha risolto il problema alla caviglia con l'aiuto di Alex Stober, ma Dominic Thiem non è ancora nella condizione ideale. Contro Andrey Rublev ha sofferto il tennis aggressivo del russo, cancellando anche un matchpoint. Si è salvato in extremis e adesso aspetta il vincente di Djokovic-Coric... con vista su Nadal.

Quella Next Gen che promette scintille

Quella Next Gen che promette scintille

Anni fa, il piccolo diverbio fra Medvedev e Tsitsipas al Miami Open sarebbe quasi passato inosservato, ma il circuito non è più abituato a comportamenti sopra le righe da parte dei suoi protagonisti. Fra i giovani emergenti, invece, ci sono tanti caratterini niente male, segno che il tennis del futuro potrebbe essere più pepato. Non è detto che sia un male.

Australian Open, sei primi turni da “pop corn”

Australian Open, sei primi turni da “pop corn”

Ecco i match più attesi e interessanti dei primi giorni a Melbourne Park: tre scontri generazionali (Venus-Bencic, Ferrer-Rublev e Berdych-De Minaur) più l'atteso ritorno di Novak Djokovic (opposto a Donald Young). Spettacolo assicurato nel baby-derby Shapovalov-Tsitsipas. La Stephens tornerà a vincere una partita?

Simon-Monfils: in Francia è sempre festa

Simon-Monfils: in Francia è sempre festa

Dopo aver chiuso il 2017 conquistando la Coppa Davis, la Francia del tennis apre il 2018 festeggiando subito due titoli ATP. E con due giocatori diversi rispetto agli eroi di Lilla. I protagonisti della settimana sono Gael Monfils (Doha) e Gilles Simon (Pune): dopo una passata stagione molto deludente, entrambi cercavano delle risposte. Non potevano trovarne di migliori.

“Avremo tennisti migliori di Federer e Nadal”

“Avremo tennisti migliori di Federer e Nadal”

Vincendo una bella partita contro Guido Pella, Andrey Rublev si assicura la finale a Doha. Per intascare il secondo titolo in carriera dovrà battere Gael Monfils (che ha approfittato della febbre di Thiem). Ma il colpo più spettacolare lo ha giocato fuori dal campo, quando gli hanno chiesto se Federer e Nadal lasceranno un vuoto incolmabile...