Primi titoli Atp del 2021 per De Minaur e Hurkacz, Sabalenka show ad Abu Dhabi

Primi titoli Atp del 2021 per De Minaur e Hurkacz, Sabalenka show ad Abu Dhabi

Bublik dura due game con Bublik ad Antalya mentre Hurkacz trionfa negli Usa sul figlio d'arte Sebastian Korda

Asics Solution Speed FF2: il nostro test

Asics Solution Speed FF2: il nostro test

La nuova versione del modello leggero di Asics migliora comfort e aderenza al terreno, grazie a una rivisitazione di suola e intersuola. Ideale per giocatori a tutto campo. Disponibile nei negozi da gennaio 2021

Arriva Federer!

Arriva Federer!

La copertina è dedicata al Re, Roger Federer. Vi raccontiamo come ha trascorso gli ultimi mesi lontano dal tennis e cosa ci si aspetta dal 2021. Numerose le interviste, dal numero uno aussie Alex De Minaur, al giovane Giulio Zeppieri a Carlo Bucciero, grande manager italiano. In anteprima i test della Head Radical Mp 2021 e delle nuove Asics Solution Speed FF2. Non manca la parte economica, con un approfondimento sul 'pil' del tennis...

Masters 1000 Parigi Bercy: De Minaur spezza l'incantesimo di Sonego

Masters 1000 Parigi Bercy: De Minaur spezza l'incantesimo di Sonego

L'australiano mette fine alla corsa di Sonego nell'ultimo Masters 1000 della stagione

ATP: bis di Zverev a Colonia, Humbert vince ad Anversa e conquista il best ranking

ATP: bis di Zverev a Colonia, Humbert vince ad Anversa e conquista il best ranking

Il tedesco, che ieri aveva eliminato Sinner, vince il secondo torneo in due settimane, il francese sconfigge de Minaur

Roland Garros: avanzano Cecchinato e Travaglia, fuori Seppi

Roland Garros: avanzano Cecchinato e Travaglia, fuori Seppi

L'altoatesino sconfitto dal giovane Korda. Ceck regola de Minaur mentre Steto supera Andujar

Us Open 2020: Berrettini supera Ruud. Caruso al capolinea contro Rublev

Us Open 2020: Berrettini supera Ruud. Caruso al capolinea contro Rublev

Nel bene e nel male, tutto come da pronostico per gli azzurri in questo sabato di US Open. Berrettini agli ottavi, Caruso esce di scena

#UntiedYetUnited: la campagna degli ambassador Asics

#UntiedYetUnited: la campagna degli ambassador Asics

E' l'iniziativa social lanciata dal brand giapponese, che ha coinvolto tanti dei suoi ambassador, da Monfils a Goffin, da De Minaur a Coric e Mouratoglou fino ai nostri Baldi, Galimberti e Paolini

Next Gen Finals 2020: il punto sulla Race to Milan. Sinner e Musetti a caccia del pass

Next Gen Finals 2020: il punto sulla Race to Milan. Sinner e Musetti a caccia del pass

Dopo un mese e mezzo Moutet guida la Race to Milan davanti a Shapovalov e Aliassime. Le speranze azzurre sono in mano a Jannik Sinner, detentore del titolo

L'Italia risale la china: Norvegia al tappeto. Super De Minaur batte Shapovalov

L'Italia risale la china: Norvegia al tappeto. Super De Minaur batte Shapovalov

L'Italia vince il match contro la Norvegia in Atp Cup, grazie alla coppia Bolelli/Fognini, evitando l'eliminazione matematica. Successi anche per Bulgaria e Australia.

UN BUON SEPPI NON BASTA: VINCE IL DEMONIO

UN BUON SEPPI NON BASTA: VINCE IL DEMONIO

Alex De Minaur batte Andreas Seppi in una combattuta finale a Sydney (7-5 7-6). L’azzurro tradito prima dal servizio, poi dal rovescio, esce comunque dal torneo con sensazioni molto positive. Gli highlights del match.

+1.619 in 11 mesi: Andujar guida gli «scalatori»

+1.619 in 11 mesi: Andujar guida gli «scalatori»

13 giocatori hanno chiuso il 2018 nella top-100 dopo aver scalato oltre cento posizioni in un anno solo. Incredibile il balzo di avanti del rientrante Andujar: a gennaio era n.1.701, oggi è sull'82esimo gradino. In evidenza anche il francese Hubert e il cileno Garin, anche se i progressi più importanti sono di Alex De Minaur. Fra gli "scalatori" anche Cecchinato e Berrettini.

Un baby Re già pronto per fare il grande

Un baby Re già pronto per fare il grande

È di Stefanos Tsitsipas l'edizione 2018 delle Next Gen ATP Finals. Dopo un avvio incerto il greco mostra di averne di più di De Minaur, alza il livello e la spunta in quattro set, incassando oltre 400.000 dollari. Era il più forte del lotto e ha vinto meritatamente. Anche se l'età glielo permetterebbe, a Milano sarà dura rivederlo: nel 2019 deve puntare a Londra.

Tsitsipas-De Minaur, la finale più giusta

Tsitsipas-De Minaur, la finale più giusta

Stefanos Tsitsipas e Alex De Minaur, i meglio piazzati in classifica, hanno espresso il miglior tennis nei quattro giorni di gara. È dunque giusto che siano loro a giocarsi il titolo. Munar e Rublev hanno regalato due splendide semifinali, ma vivremo l'ottavo atto di un dualismo che può diventare una bella rivalità. Stefanos, occhio alle cuffie!

A Djokovic il "bentornato" dei colleghi

A Djokovic il "bentornato" dei colleghi

Djokovic fa doppietta negli ATP Award: oltre al premio di n.1 di fine anno, il serbo viene (giustamente) votato dai colleghi per il "Comeback of the Year". A Tsitsipas e De Minaur i premi "most improved" e "newcomer". Federer resta il preferito dei fans, per il 16° anno consecutivo. Tornei: i migliori (per categoria) sono Indian Wells, Queen's e Stoccolma.

Il diavoletto che fa sognare gli australiani

Il diavoletto che fa sognare gli australiani

Ad appena 19 anni, Alex De Minaur ha compreso il valore di un'adeguata preparazione mentale in uno sport come il tennis. Lavora costantemente con uno psicologo: “Lo chiamo prima di ogni match e lo vedo ogni volta che sono a casa”. La gestione delle emozioni e l'aiuto di Lleyton Hewitt lo hanno portato a ridosso dei top-30.

L'approccio è amaro, ma Liam può migliorare

L'approccio è amaro, ma Liam può migliorare

Partono in salita le Next Gen Finals di Liam Caruana: il romano del Texas racimola quattro giochi contro Alex De Minaur, mostro di solidità e difesa. Per conquistare vittoria e vetta del girone B gli bastano 55 minuti, nei quali emerge la scarsa abitudine dell'azzurro a giocare a certi livelli. Il KO è duro da digerire, ma domani c'è già un'altra chance.

I Signori del tennis del futuro (8-1)

I Signori del tennis del futuro (8-1)

Le Next Gen ATP Finals tornano a Milano e abbiamo voluto realizzare la seconda edizione della nostra Top-25 dei migliori under 21 del circuito. Affidiamo i nostri futuri piaceri soprattutto a Denis Shapovalov (che però a Milano non vedremo) ma sono in tanti a promettere di arrivare in alto. Compresi alcuni nati nel nuovo millennio. (Parte 3 di 3)

Impresa Novak, Australia appesa a un filo

Impresa Novak, Australia appesa a un filo

Sorprendente 2-0 dell'Austria sui ragazzi di Lleyton Hewitt. Thiem batte Thompson, poi il n.133 Dennis Novak non lascia spazio ad Alex De Minaur. Il giovane austriaco si conferma un uomo-Davis: “È di gran lunga il mio più bel successo”. Per l'Australia crescono i rimpianti per l'assenza di Kyrgios.

Australiani furibondi con la “Piqué Cup”

Australiani furibondi con la “Piqué Cup”

Impegnati a Graz per uno spareggio quasi inutile contro l'Austria, Lleyton Hewitt e i suoi giocatori manifestano il loro disprezzo verso la riforma della competizione. In particolare, sorprendono le frasi del giovane De Minaur. “Hanno buttato tutto nella spazzatura, questo cambio è stato un crimine”.

Aryna-Alex, la notte dei Baby Guerrieri

Aryna-Alex, la notte dei Baby Guerrieri

Soffiano venti freschi sullo Us Open: nel sabato notte del Louis Armstrong, la 20enne Aryna Sabalenka raccoglie la 12esima vittoria nelle ultime 13 partite e dà ragione a una profezia che sembrava folle. Subito dopo, il 19enne Alex De Minaur fa innamorare il pubblico: una grinta formidabile lo ha portato a un soffio dall'impresa contro Cilic.

Citi Open: il baby-torneo va a Sascha Zverev

Citi Open: il baby-torneo va a Sascha Zverev

Con quattro semifinalisti under 21, il Citi Open di Washington è stato il torneo più “giovane” degli ultimi 23 anni. Tra i baby rampanti si è imposto il più esperto: Alexander Zverev non ha avuto problemi contro Alex De Minaur, forse stanco dopo una dura semifinale. In Davis aveva resistito quattro ore, a Washington si è arreso 6-2 6-4.

Murray risorge: “Ma potrei dare forfait”

Murray risorge: “Ma potrei dare forfait”

Erano le 3 di notte quando Andy Murray superava Marius Copil e si commuoveva, dando sfogo a un mare di emozioni. “Non va bene finire così tardi, il mio corpo non è al top, non so se giocherò la prossima partita”. Nei quarti è atteso da Alex De Minaur. Il Citi Open è fortemente condizionato dalla pioggia.

De Minaur non è Kyrgios, Nadal avanza nel caldo

De Minaur non è Kyrgios, Nadal avanza nel caldo

Facile successo di Rafa Nadal, che non rivive lo spettro dell'eliminazione contro un baby australiano, come accaduto nel 2014. Alex De Minaur non ha le stesse qualità di Kyrgios e viene eliminato in tre set. Il clima gli sta dando una mano, oltre al ruolo di outsider. Sette anni dopo, può tornare protagonista fino in fondo.

Il figlioccio di Hewitt sveglia Cecchinato

Il figlioccio di Hewitt sveglia Cecchinato

Nella sua cavalcata al Roland Garros, Marco Cecchinato ha usato spesso la parola "sogno". Grazie alla semifinale a Eastbourne sembrava che l'incantesimo potesse continuare anche a Wimbledon, invece il siciliano è uscito all'esordio, battuto in quattro set dal 19enne Alex De Minaur. Decisivo il tie-break del terzo set, e quel vizietto figlio della terra rossa.