Adriano Panatta: "Teste di serie a Wimbledon? Scandalose: Berrettini doveva essere numero tre"

Adriano Panatta: "Teste di serie a Wimbledon? Scandalose: Berrettini doveva essere numero tre"

Adriano Panatta, tramite un post sui propri canali social, definisce scandalose le teste di serie del torneo di Wimbledon: secondo lui, Matteo Berrettini, ottava forza del tabellone, avrebbe dovuto occupare la terza posizione nel seeding

Adriano Panatta: "Sinner ha tutte le qualità per vincere gli Internazionali"

Adriano Panatta: "Sinner ha tutte le qualità per vincere gli Internazionali"

Il campione degli Internazionali di Roma e del Roland Garros 1976, in occasione della presentazione della docuserie La Squadra in programmazione su Sky, si è espresso sulle importanti possibilità del numero 2 d'Italia agli Internazionali. Inoltre l'ex numero 4 al mondo si è pronunciato sull'esclusione dei russi a Wimbledon.

Una Squadra, presentata la docuserie sul team di Coppa Davis 1976

Una Squadra, presentata la docuserie sul team di Coppa Davis 1976

Nella cornice della Casa del Cinema di Villa Borghese, a Roma, è stata presentata alla stampa “Una Squadra”, la docuserie sul team di Coppa Davis del 1976

Adriano Panatta: "Djokovic deve starsene a casa, la sua presenza agli Internazionali di Roma è inaccettabile"

Adriano Panatta: "Djokovic deve starsene a casa, la sua presenza agli Internazionali di Roma è inaccettabile"

Senza mezzi termini, Panatta ha espresso all'Adnkronos la sua opinione sulla possibilità che Novak Djokovic partecipi agli Internazionali BNL d'Italia 2022

21 come Rafa

21 come Rafa

Sul numero di febbraio raccontiamo la straordinaria impresa di Rafael Nadal e intervistiamo John McEnroe.

L’Australian Open degli italiani: da Slam dimenticato ad amico

L’Australian Open degli italiani: da Slam dimenticato ad amico

Un tempo l’Australian Open era lo Slam nemico dei giocatori italiani, poi le cose sono cambiate. Rimane il solo Major nel quale gli azzurri non sono mai andati oltre i quarti, ma in termini di quantità è stato il più prolifico dell’ultimo decennio. Ora, con Sinner e Berrettini, si può puntare all’exploit che è sempre mancato. Un record per Melbourne i 14 italiani in gara nei due tabelloni di singolare

Adriano Panatta: "Djokovic? Ha rotto le scatole a tutti"

Adriano Panatta: "Djokovic? Ha rotto le scatole a tutti"

Adriano Panatta è tornato a parlare del caso relativo a Novak Djokovic e lo ha fatto senza mezzi termini, esprimendo tutto il suo dissenso nei confronti del numero uno al mondo

Adriano Panatta sul caso Djokovic: "Ha ragione Nadal, poteva vaccinarsi. E l’Australia ha fatto un casino"

Adriano Panatta sul caso Djokovic: "Ha ragione Nadal, poteva vaccinarsi. E l’Australia ha fatto un casino"

L'ex campione azzurro ha commentato così ai microfoni di “Radio Anch’io” il caso del tennista serbo

Adriano Panatta inaugura il suo Racquet Club: "Riprendiamoci la nostra vita in sicurezza"

Adriano Panatta inaugura il suo Racquet Club: "Riprendiamoci la nostra vita in sicurezza"

È stato inaugurato ufficialmente l'Adriano Panatta Racquet Club, centro sportivo di oltre due ettari, nato nel pieno centro di Treviso. L'ex numero 4 del mondo ha il grande obiettivo di tornare, dopo anni di pandemia, a riscoprire il gusto e la bellezza di incontrarsi e prendersi cura del proprio corpo

Adriano Panatta sull'urlo di Djokovic: "Ma siamo sicuri che il tennis faccia bene alla salute?"

Adriano Panatta sull'urlo di Djokovic: "Ma siamo sicuri che il tennis faccia bene alla salute?"

Adriano Panatta ha commentato così su Twitter lo sfogo finale di Nole al termine del match contro Berrettini

Sinner-Travaglia, finale azzurra nel circuito maggiore dopo 33 anni: la prima sul cemento

Sinner-Travaglia, finale azzurra nel circuito maggiore dopo 33 anni: la prima sul cemento

A trentatré anni dalla finale tra Massimiliano Narducci e Claudio Panatta, nel circuito maggiore due azzurri tornano a giocarsi un derby per il titolo

Panatta: "Sinner twitta molto in inglese, mi piacerebbe usasse di più l'italiano"

Panatta: "Sinner twitta molto in inglese, mi piacerebbe usasse di più l'italiano"

Adriano Panatta consiglia ed elogia Sinner in una recente intervista a La Stampa

Nadal immortale: 790 settimane consecutive in Top-10, superato Connors

Nadal immortale: 790 settimane consecutive in Top-10, superato Connors

Connors però rimane al comando della speciale classifica del maggior numero di vittorie. Seppi sopra Fognini, ma nell'Era Open il primo azzurro è Panatta

Panatta e Pietrangeli 50 anni dopo

Panatta e Pietrangeli 50 anni dopo

Una giornata speciale alla Virtus Bologna per la celebrazione della famosa finale degli Assoluti del '70 fra Panatta e Pietrangeli, fra ricordi, battute e aneddoti. GUARDA I VIDEO

Barty, Panatta, Sabatini, Becker e Veronesi: un Tennis Italiano tutto da leggere!

Barty, Panatta, Sabatini, Becker e Veronesi: un Tennis Italiano tutto da leggere!

Numero estivo ricco di interviste, dall'esclusiva con la n.1 Wta Ashleigh Barty ad Adriano Panatta, a Gabriela Sabatini, Boris Becker al Premio Strega Sandro Veronesi. Non mancano le prove, con l'anteprima della nuova Babolat Pure Drive, Head Extreme Tour e una preziosa guida all'acquisto dell'attrezzatura per i più piccoli

Panatta: «Tennis & motori, la mia vita da uomo libero»

Panatta: «Tennis & motori, la mia vita da uomo libero»

Pubblichiamo l'intervista ad Adriano Panatta concessa al nostro direttore e apparsa l'8 luglio su La Stampa di Torino. La Roma degli anni '50, la passione per auto e moto, i contratti strappati, il rapporto con Mario Belardinelli, l'Italia di oggi e il tennis di domani. Uno dei grandi personaggi dello sport azzurro racconta i suoi primi 70 anni

Novak Djokovic: «voglio vincere per tutti!»

Novak Djokovic: «voglio vincere per tutti!»

Il n.1 del mondo Novak Djokovic si concede in esclusiva per una lunga chiacchierata su futuro, obiettivi e tanti argomenti extra tennis. All'interno il pensiero di Adriano Panatta sul momento che stiamo vivendo e un racconto inedito su Andre Agassi, nel mese dei suoi 50 anni. Oltre ad approfondimenti di tecnica, attrezzatura e...

 I 60 anni di Lendl: «Altro che terribile, mi sono sempre divertito»

I 60 anni di Lendl: «Altro che terribile, mi sono sempre divertito»

Spietato in campo, ma anche molto ironico, Lendl ha dominato gli anni '80, anticipando tante delle tendenze del tennis di oggi. I suoi ricordi della finale di Davis con l'Italia a Praga, i suoi giudizi sul gioco e i campioni del Terzo Millennio. E il racconto di come si è sempre dovuto arrendere al suo avversario più pericoloso. Che non era né McEnroe né Becker....

La miglior Italia dal '79, ma guai ad accontentarsi

La miglior Italia dal '79, ma guai ad accontentarsi

Era da 39 anni e 4 mesi che l'Italia non aveva due giocatori fra i primi 20 della classifica ATP. Un traguardo che ribadisce come il 2018 sia la miglior stagione del nostro tennis maschile dai tempi di Panatta e Barazzutti. Giusto festeggiare, vietato accontentarsi: numeri e possibilità dicono che il terreno è quello ideale per provare a fare ancora meglio.

Fognini fa 62 nella stagione più bella

Fognini fa 62 nella stagione più bella

Soltanto nel biennio 1976-1977 avevamo vinto così tanto. Quelle vittorie avevano un peso specifico diverso, ma si sono create le premesse per un futuro ancora migliore. I prossimi obiettivi? Un posto tra i top-10 e magari una finale Slam. “Fogna” meriterebbe di centrarne almeno uno dei due.

Con “Fogna” e “Ceck”, l'Italia fa sessanta

Con “Fogna” e “Ceck”, l'Italia fa sessanta

Da quando il tennis è stato aperto ai professionisti, i tennisti italiani hanno raccolto 60 titoli ATP. Il numero tondo è stato raggiunto grazie a Fabio Fognini (Bastad) e Marco Cecchinato (Umago). Fognini supera Bertolucci e deve aspirare a un grande exploit, mentre ora il siciliano deve pensare (anche) alla classifica.

Fognini per battere Panatta e Pietrangeli

Fognini per battere Panatta e Pietrangeli

Dovesse battere Jiri Vesely al terzo turno, il ligure diventerebbe il primo italiano di sempre a centrare gli ottavi in tutte le prove del Grande Slam. Naturalmente i tempi sono cambiati, ma sarebbe un risultato di prestigio, il premio per una carriera da polivalente, forse non apprezzata a dovere. Con il sogno top-10 sullo sfondo.

Il Tennis Italiano di giugno è in edicola!

Il Tennis Italiano di giugno è in edicola!

Viaggio alla scoperta di Stefanos Tsitsipas, il nuovo leader della Next Gen ATP alle spalle di Sascha Zverev: intervista esclusiva a lui e al padre, nonché l'analisi del suo gioco di Diego Nargiso e di coach Mouratoglou. Ma il numero di giugno offre molto, molto altro: a partire da una straordinaria chiacchierata con Adriano Panatta...

Semplicemente il Palpa, «il più forte di tutti»

Semplicemente il Palpa, «il più forte di tutti»

Poteva diventare un fuoriclasse. Lo dicono tutti quelli che l'hanno incrociato, da Panatta a Bertolucci, da Nargiso a Canè. Invece Roberto Palpacelli, classe 1970, è finito nel tunnel più buio, quello della droga e dell'alcol. La carriera da professionista non è mai cominciata, ma ora sta provando a ricostruirsi una vita lontano dai suoi demoni.

Semplicemente il Palpa, «il più forte»

Semplicemente il Palpa, «il più forte»

Poteva diventare un fuoriclasse. Lo dicono tutti, da Panatta a Bertolucci, da Nargiso a Canè. Invece Roberto Palpacelli, classe 1970, è finito nel tunnel più buio, quello della droga e dell'alcol, ma ora sta provando a ricostruirsi una vita lontano dai suoi demoni. A partire dal treno delle 5 del mattino...