di Giulio Vitali - 23 November 2023

Italia-Olanda 1-1: Sinner riporta tutto in parità, annichilito Griekspoor

L'altoatesino risolve un primo set complesso e scivola via nel secondo: la qualificazione in semifinale si deciderà nel doppio decisivo

Jannik Sinner non sbaglia! L'Italia è ancora viva nei quarti di finale di Coppa Davis: l'altoatesino batte Tallon Griekspoor con il punteggio di 7-6(3) 6-1, portando così la contesa al doppio decisivo. Dopo un primo set tirato, l'azzurro si è sciolto e ha dominato il secondo: match non in discussione. Probabilmente il numero 1 d'Italia sarà chiamato anche all'impegno in doppio.

Il match inizia in pieno equilibrio, ricalcando il precedente tra i due di Rotterdam: poche occasioni in risposta e i servizi dominanti. L'olandese mette in campo per gran parte del set oltre il 70% di prime, mettendo a dura prova la risposta di Sinner. L'azzurro si ritrova in difficoltà sul 2-3, dovendo risalire da 0-30, ma è bravo nel momento di pressione a trovare sempre la prima, sfruttando anche un rovescio da posizione comoda sbagliato dal suo avversario. A sua volta è l'altoatesino a procurarsi due palle break sul 4-4 con una risposta di rovescio meravigliosa in anticipo, ma l'olandese riesce ad uscire dal momento di difficoltà con l'efficacia nei colpi di inizio gioco. Si giunge al tiebreak: Sinner va sotto 0-2 con una bella risposta di Griekspoor, ma infila una serie di cinque punti consecutivi mettendo qualità al servizio e pressione in tutti gli scambi. Con un passante in diagonale e lo schiaffo al volo Jannik si aggiudica il tiebreak per 7-3 e chiude il primo set.

Dopo la vittoria del primo set è evidentemente più sciolto Sinner all'inizio del secondo parziale: il break arriva subito per l'azzurro, togliendo costantemente il tempo all'olandese in ogni esecuzione, trovando sempre più spinta e alzando notevolmente la spinta. Il servizio funziona sempre meglio: nel terzo gioco si ritrova un punto indietro e piazza due ace, risolvendo il momento delicato. Griekspoor cala, comincia a sbagliare di più ed è costretto ad andare costantemente fuori giri: la qualità dall'altra parte della rete è troppo alta per sostenerla. Sinner mette il pilota automatico e chiude sul 6-1 il secondo set, vincendo così la settima partita della carriera in Davis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA