24 giugno 2015

Rozzano si prende la Serie C

Dopo un campionato dominato, il team femminile del TRTT riconquista un posto in C, ma vuole di più. "Sognamo l'A2". Intanto, due podi per la Bocconi nei campionati studenteschi milanesi...

Rozzano si prende la serie c

Nemmeno il tempo di ripartire, e la formazione femminile del Tennis Rozzano si riguadagna la Serie C. Dopo la pausa di un anno che ha obbligato l’ex team di Serie B a riprendere dalla D1, la promozione era l’obiettivo minimo, ma centrarla in questo modo vale ancora di più. I risultati parlano chiaro: cinque vittorie per 3-0 in altrettante giornate, addirittura senza cedere alcun set nell’intero arco del campionato, per un totale di 30 vinti o zero persi. Un’incredibile dimostrazione di forza firmata dal terzetto di seconda categoria Magagnoli, Marcionni e Morar, più la 3.2 Nicole Mingazzini e la capitana (e giocatrice) Amanda Gesualdi, direttore sportivo del Training Team. “Abbiamo dimostrato un livello superiore rispetto a tutte le avversarie - ha detto quest’ultima - incontrando qualche difficoltà solamente contro il Tc Inveruno, battuto comunque per 3-0”. Per il resto, un campionato sul velluto, a conferma di come la formazione avrebbe meritato di ripartire dalla categoria superiore. “Non ci è stato permesso, ma ce la siamo presa comunque e la disputeremo il prossimo anno, con grandi ambizioni”. L’obiettivo è una nuova promozione, col sogno di salire fino alla A2, già più volte disputata in passato. “Ce la possiamo fare, perché la squadra sta crescendo. Avremo sia Magagnoli che Marcionni schierabili in qualità di elementi del vivaio, e non vanno dimenticate le giovani Chiesa e Colombo, che si stanno facendo le ossa. Il futuro promette bene”.

 

Ottima anche la stagione nei Campionati Milanesi Universitari delle due formazioni dell’Università Bocconi di Milano, che si allenano proprio sotto la guida dell’Asd Training Team. Entrambe le squadre hanno chiuso sul podio, riuscendo a rompere le uova nel paniere ai team del Politecnico, autentici dominatori della competizione. “Le donne (foto) hanno raggiunto il secondo posto - prosegue la Gesualdi - mentre gli uomini il terzo. Hanno lottato nonostante le avversarie fossero superiori, dando il massimo fino all’ultima palla. Meritano grandi complimenti, fare meglio di così era praticamente impossibile”. Sempre in tema di ottimi risultati, da segnalare il brillante campionato del team Over 55, composto da Bergamaschi, Nebulone, Passaro e Rossi, che per la prima volta nella storia del club ha raggiunto il tabellone regionale. “Per noi è un grande risultato, avevamo fatto qualcosa di simile solo nel 2010 con la formazione femminile. Siamo molto felici e non vediamo l’ora di giocarci il titolo regionale”. Un obiettivo che è sfuggito per un soffio ai ragazzi dell’under 18, battuti all’ultimo doppio dell’incontro decisivo per il passaggio del turno, mentre è ancora nel mirino del team maschile di D2. Con quattro vittorie e una cocente sconfitta, causata peraltro dall’infortunio del numero uno Davide Selva, Jacopo Mora e compagni sono ancora in lizza per il passaggio del turno. “A prescindere da come andrà - chiude Amanda Gesualdi - siamo comunque soddisfatti dell’andamento del campionato”.

 

Ufficio Stampa ASD Training Team

© RIPRODUZIONE RISERVATA