BANDA ROSSA

Impeccabile Seppi: batte Nishioka e vola al 3° turno

0

Nadal risponde a Safin: “Ha esagerato... “

Marat Safin aveva criticato il tennis attuale: “Se Federer e Nadal continuano a comandare, significa che c'è un problema”. Un mese dopo, arriva la replica dello spagnolo. “Non è giusto dire così, ha esagerato”. Anche Alexander Zverev aveva replicato con ironia alle parole dell'ex n.1.
Nadal risponde a Safin: “Ha esagerato... “
0
Riccardo Bisti
3 gennaio 2018

Difficilmente Rafael Nadal replica alle dichiarazioni altrui, specie se si tratta di colleghi o ex giocatori. Al massimo si lamenta per questioni di geopolitica tennistica: è nota la sua posizione sul ranking ATP (lo vorrebbe biennale) oppure il sogno di giocare almeno un'edizione delle ATP Finals sulla terra battuta. Tuttavia, alla vigilia della partenza per l'Australia, dove giocherà il Tie Break Tens a Sydney prima dell'Australian Open, ha replicato alle recenti frasi di Marat Safin. Uscito da ogni scena tennistica, ma ricomparso per il recente Masters dell'ATP Champions Tour, il russo non le aveva mandate a dire. “Se Federer e Nadal continuano a vincere è perché qualcosa va storto – aveva detto – non vedo nessuna superstar all'orizzonte. Non che ai nostri tempi fosse meglio, ma c'erano giocatori capaci di vincere titoli a 16, 17, 18 anni. Adesso diventano professionisti a 25”. Frasi un po' esagerate e nemmeno veritiere, mentre non aveva tutti i torti sulla lunghezza delle carriere. “Prima ci si ritirava a 30 anni e a 32 eravamo dinosauri, mentre oggi c'è chi è ancora competitivo a 38 anni. Se va così, vuol dire che chi arriva da dietro non è all'altezza”.

Nadal risponde a Safin: “Ha esagerato... “

ANCHE ZVEREV L'AVEVA PRESA MALE
Forse colpito nell'orgoglio, anche perché ha dovuto faticare molto per ritrovare una forma accettabile dopo i tanti infortuni, Nadal ha replicato a distanza. “Ovviamente si può sostenere che sia strano che un 31enne e un 36enne comandino il circuito. In teoria dovremmo essere battuti da alcuni tennisti più giovani, ma dire che questo è un problema per il tennis non è giusto. Secondo me, quello che ha detto Safin è stata un'esagerazione”. Il russo si era espresso abbastanza positivamente su Alexander Zverev, il miglior under 21 del circuito (almeno secondo i numeri). “Ha ancora tanto da lavorare, ci vorranno un paio d'anni prima che possa aspirare alle vetta”. Il tedesco, che ha una caratterino niente male, aveva risposto ironicamente via Instagram alle dichiarazioni "anti-giovani" di Safin: “Interessante” aveva scritto in una “story” sul noto social network. Curiosamente, alla Royal Albert Hall di Londra, Marat Safin ha affrontato in finale proprio Juan Carlos Ferrero, attuale coach di Zverev. Ha perso in due set. Chissà se hanno parlato anche dell'attuale stato di salute del tennis...

Sposta