BANDA ROSSA

WTA Tokyo: Giorgi battuta 62 63 dalla Osaka

0

L'ultimo vero weekend di Davis anche per la TV

Mentre in Gran Bretagna l'esordio di Amazon Prime Video per lo Us Open non è stato dei migliori (e ha ricordato le difficoltà di DAZN), arriva un'intensa tornata di Coppa Davis: SuperTennis offrirà entrambe le semifinali (priorità per Francia-Spagna), oltre ai tornei WTA di Hiroshima e Quebec City. Come seguire i vari match, play-off compresi.
L'ultimo vero weekend di Davis anche per la TV
0
Riccardo Bisti
12 September 2018

Non sono mancate le lamentele per il servizio di DAZN in occasione delle prime giornate del campionato di calcio. Per la prima volta, la nostra Serie A viene trasmessa su una piattaforma streaming. Un po' di lentezza nel caricare le immagini e la qualità non eccelsa hanno fatto arrabbiare tanti appassionati. In Gran Bretagna è successo qualcosa di simile... ma per lo Us Open. I recenti successi di Novak Djokovic e Naomi Osaka sono stati offerti – per la prima volta – da Amazon Prime Video, che ha sborsato la bellezza di 40 milioni di dollari per aggiudicarsi i diritti. Il pubblico, tuttavia, abituato alla copertura di Sky Sports, non è stato troppo felice. La qualità delle immagini e del suono, la facilità di fruizione del servizio, la scelta ristretta delle partite e la povertà degli highlights hanno convinto gli appassionati a dare un voto piuttosto basso nella pagina dei feedback: la copertura dello Us Open ha avuto soltanto una stella e mezza, su un massimo di cinque. Tra i vari commenti, c'è chi ha parlato di un “passo indietro notevole” e chi ha definito “terribile” il servizio. L'abbonamento costa 79 sterline, segno che Amazon dovrà raccogliere tantissime sottoscrizioni per recuperare dell'investimento. Da parte sua, ha fatto sapere di aver preso molto sul serio le osservazioni dei clienti, anche perché dall'anno prossimo trasmetterà parecchio tennis. Come è noto, negli ultimi anni le piattaforme online hanno investito moltissimo sugli eventi sportivi, rivoluzionando il mercato con l'offerta “OTT”, Over-the-top, in cui la vendita arriva direttamente al consumatore senza passare dai tradizionali fornitori di servizi. Resosi conto che commedie e film non bastavano, si sono tuffate sullo sport.

PROBLEMI FISIOLOGICI
In Gran Bretagna, si sa, il tennis ha un certo valore. Amazon Prime Video ha fatto il suo esordio per il torneo del Queen's e si è aggiudicata i diritti del circuito ATP (37 tornei all'anno per quattro anni), senza dimenticare l'esclusiva di 20 partite a stagione della Premier League, dal 2019 al 2022. Robin Jellis è l'editore della rivista specializzata TV Sports Market e ha fatto un'analisi della situazione: “Il pubblico dice che la copertura dello Us Open non è stata priva di difetti, ma il lancio di qualsiasi servizio streaming avrà sempre qualche problema – dice – qualsiasi fornitore di servizi OTT deve fronteggiare alcuni ostacoli, e non penso che Amazon pensasse che andasse tutto bene. È praticamente impossibile lanciare qualcosa del genere e fare tutti contenti. Credo che lo Us Open sia stato un evento di prova, in cui hanno capito cosa possono e non possono fare. Forse è arrivato un po' troppo presto, ma vorranno aggiungere nuove funzionalità e spero che possano risolvere i problemi e fornire un servizio migliore. Sono convinto che vorranno essere al 100% per quando trasmetteranno le partite della Premier League”. A giudicare da queste parole, i tanti italiani che si sono lamentati per l'offerta di DAZN non devono preoccuparsi più di tanto: l'avvio di un progetto di questo tipo porta sempre qualche problema. Il guaio, semmai, è che la sperimentazione viene fatta in tempo reale, sulla pelle degli spettatori. Gli appassionati italiani di tennis, tuttavia, possono stare abbastanza tranquilli, almeno sul breve-medio periodo, poiché quasi tutti i diritti sono cristallizzati per qualche anno da emittenti tradizionali (che offrono anche un servizio online, ma questa è un'altra storia). Sicuramente, la Gran Bretagna sarà un'esperienza a cui molti guarderanno.

Arriva un weekend pieno di tennis: in campo le semifinali di Coppa Davis e tutti gli spareggi delle serie inferiori, peraltro svuotati di significato vista l'imminente riforma della competizione. I diritti della Davis, come dal 2010, rimangono a SuperTennis: per questo fine settimana la priorità sarà per Francia-Spagna, con finestre da Croazia-USA. Il canale FIT offrirà anche i due tornei WTA della settimana, Hiroshima e Quebec City. Interessante la copertura di quest'ultimo, perché non viene offerto dalla piattaforma WTA e avrà un'esposizione molto limitata. Come sempre, i vari match di Davis saranno offerti dalle TV dei paesi interessati, ma l'offerta streaming dell'ITF permetterà di bypassare i limiti geografici e di seguire tutto, comprese un paio di partite del Gruppo I – Zona Europa-Africa (Russia-Bielorussia e Ucraina-Portogallo).

SEMIFINALI COPPA DAVIS

FRANCIA – SPAGNA
Mancherà Rafael Nadal, ma rimane l'evento clou del weekend e la priorità di SuperTennis. I primi due singolari scatteranno alle 13.30 di venerdì e godranno di copertura completa sul canale FIT. Sarà certamente il modo più semplice per seguire il match, vista la difficile reperibilità (almeno via satellite) dei canali francesi e spagnoli.

Venerdì 14 settembre
SuperTennis – Primi due singolari in diretta alle 13.30
SuperTennis – Un singolare in differita alle 22

Sabato 15 settembre
SuperTennis – Differita dalle 10 alle 13.45
SuperTennis – Doppio in diretta alle 14
SuperTennis – Doppio in differita alle 4

Domenica 16 settembre
SuperTennis – Ultimi due singolari in diretta alle 13
SuperTennis – Ultimi due singolari in differita alle 23

In Francia, i diritti TV della Davis appartengono sia alla TV di stato che a beIN Sports. Per le semifinali, anche France TV avrà diritto a trasmettere le tre giornate: venerdì su France 4, sabato su France 2 e Domenica su France 3 (ma soltanto se il punteggio sarà ancora in bilico). Sull'emittente a pagamento, invece, l'intero weekend sarà trasmesso su beIN Sports 3 HD. Da segnalare che France 4 offre una versione in HD sul satellite Eutelsat 5 a 5.0° ovest. Il canale trasmette in chiaro alla frequenza 11.591 Pol. V SR 20000 Fec. 2/3. In Spagna, l'incontro sarà offerto integralmente da Teledeporte, canale sportivo dell'emittenza pubblica. Trasmette in chiaro sul digitale terrestre spagnolo, mentre via satellite è ricevibile soltanto sottoscrivendo il pacchetto Movistar+, la nuova pay-tv che ha sostituito la vecchia Canal+. Trasmette su Astra a 19.2° est e su Hispasat a 30.0° ovest.

ASTRA – 11.038 Pol. V SR 22.000 Fec. 5/6 (Mediaguard 2 e Nagravision 3)
HISPASAT – 11.851 Pol. V SR 27.500 Fec. ¾ (Nagravision 3)

L'ultimo vero weekend di Davis anche per la TV

CROAZIA – STATI UNITI
Si gioca sulla terra battuta, all'aperto, in modo da mettere in difficoltà i giocatori americani. La Croazia è imbattuta contro gli Stati Uniti e parte favorita anche questa volta grazie alla presenza di Cilic e Coric. Tra gli americani, tra l'altro, mancherà John Isner. Per i ragazzi di Jim Courier sarà davvero dura. Per questo, SuperTennis ha scelto di privilegiare l'altro semifinale. Salvo sviluppi imprevisti, il match di Zadar andrà in diretta soltanto nella finestre lasciate libere da Francia-Spagna. Molto interessante la copertura dei francesi di beIN Sports: sfruttando i tanti canali a disposizione, seguiranno il match dalla prima all'ultima palla.

Venerdì 14 settembre
beIN Sports 4 MAX – Primi due singolari in diretta alle 11
SuperTennis – Primo singolare in DIRETTA alle 11
SuperTennis – Secondo singolare in differita alle 19.15
SuperTennis – Differita dalle 4 alle 6

Sabato 15 settembre
beIN Sports MAX 8 – Doppio in diretta alle 14
SuperTennis – Doppio in differita alle 17

Domenica 16 settembre
SuperTennis – Differita dalle 8 alle 10.45
beIN Sports 5 MAX – Ultimi due singolari in diretta alle 11
SuperTennis – Diretta dalle 11 alle 12.45
SuperTennis – Differita dalle 19 alle 21.05

Il match sarà trasmesso in diretta integrale dalla TV di stato croata, in particolare su HRT TV2. I collegamenti inizieranno con circa 15 minuti d'anticipo: 10.45 venerdì e domenica, 13.45 sabato. HRT TV 2 è visibile solo su Eutelsat a 16.0° est su quattro frequenze diverse, ognuna con un diverso sistema di codifica: Viaccess, VideGuard, Conax e Nagravision. Negli Stati Uniti, l'evento sarà trasmesso in esclusiva da Tennis Channel: dalle nostre parti non è del tutto impossibile riceverlo, anche se bisogna rivolgersi ai costosi abbonamenti alla TV americana.

COPPA DAVIS – PLAY OFF
Quello che solitamente è un weekend emozionante e pieno di storie, con in palio un posto nel World Group, quest'anno sarà surreale. A causa dell'incredibile riforma della Coppa Davis, gli otto spareggi non avranno nessun valore: tutte le 16 squadre coinvolte, infatti, giocheranno il primo turno del nuovo World Group a 24 squadre, previsto il prossimo febbraio. Il risultato di questi incontri, dunque servirà soltanto a rimodellare il ranking di Coppa Davis e stabilire le teste di serie per la prossima edizione. Poco più di una farsa, che riduce l'appeal degli incontri. Diamo comunque una rapida occhiata all'offerta TV.

ARGENTINA – COLOMBIA
Come sempre, a offrire i match dell'albiceleste ci sarà la TV sportiva TyC Sports: il canale trasmette via satellite ma è quasi impossibile da ricevere alle nostre latitudini, poiché richiede mezzi e strumenti particolarmente sofisticati. Per chi li avesse, trasmette su Intelsat 11 a 43.0° ovest alla frequenza 4026, Pol. V SR 16.900 Fec. 7/8. In Colombia, diretta su Win Sports, irreperibile alle nostre latitudini.

GRAN BRETAGNA – UZBEKISTAN
Privi di Murray ed Edmund, i britannici tornano a Glasgow per affrontare l'Uzbekistan del solo Denis Istomin. Gli ospiti avranno bisogno di un miracolo per un match che attualmente non trova spazio sui palisesti BBC, ma che potrebbe essere offerto in streaming dalla LTA. Niente da fare per ricevere in Italia NTRC, il canale uzbeko che offrirà il match per gli ospiti.

AUSTRIA – AUSTRALIA
Sarebbe il match più interessante, anche perché ci sarà il top-10 Dominic Thiem. Si gioca a Graz, sulla terra rossa all'aperto. In Australia ci sarà la copertura di Channel 7, mentre i padroni di casa si affideranno allo streaming di DAZN (da qualche tempo ben noto in Italia) e alla copertura d ORF Sport Plus, canale che un tempo era in chiaro su Astra ma è stato oscurato da ormai sette anni. Per chi si trovasse in Austria, gli orari di trasmissione sono i seguenti: venerdì alle 10,45, sabato alle 13.55 e domenica alle 10.55.

SVIZZERA -SVEZIA
Senza Federer e Wawrinka, i rossocrociati partono comunque favoriti contro una Svezia che deve fare a meno dei fratelli Ymer. Se escludiamo Henri Laaksonen, scenderanno in campo giocatori soprattutto da Challenger, se non da Futures. In Svezia sarà garantito soltanto lo streaming tramite il sito www.tennisplay.se, mentre non mancherà la copertura delle TV svizzere. Niente diretta integrale su nessuno dei tre canali, con il tennis inserito nei palinsesti che prevedono altri eventi sportivi. RTS Deux (francese) offrirà solo la prima giornata, mentre l'intero weekend andrà su SRF Zwei (tedesco) e RSI La 2 (italiano). I canali svizzeri trasmettono su Hotbird, lo stesso satellite di Sky, ma sono oscurati e la card per decodificarli è riservata ai soli residenti in Svizzera. Ad ogni modo, per chi la possiede, ecco le frequenze.

SRF 2 HD – 10.971 Pol. H SR 27.500 Fec ¾
RTS Deux HD – 10.971 Pol. H SR 29.700 Fec 2/3
RSI La 2 HD - 11.526 Pol. H SR 29.500 Fec 2/3

SERBIA – INDIA
In assenza di Novak Djokovic, l'incontro non ha grosso appeal. Tuttavia, il tennis è molto seguito in Serbia e dunque ci sarà la diretta della TV di stato. L'intero weekend sarà trasmesso da RTS 1, peraltro con collegamenti anticipati: venerdì alle 13.50, sabato alle 14.45 e domenica alle 12.45. Nella giornata di venerdì, è prevista anche una differita notturna su RTS 2. RTS 1 ed RTS 2 sono oscurati in VideoGuard su Eutelsat a 16.0° est, in Bullcrypt su Hellas Sat a 39.0° est e in Nagravision su Intelsat a 0.8° ovest. Per chi si trovasse in India e volesse seguire l'incontro, sarà trasmesso dall'emittente “Neo”.

CANADA – OLANDA
Il giovane team canadese, in grande ascesa e possibile protagonista nei prossimi anni, ospita l'Olanda in un match di media difficoltà. Come sempre, i match interni del Canada sono offerti dall'anglofona Rogers Sportsnet e dalla francofona TVA Sport, impossibili da ricevere dalle nostre parti. Si gioca a Toronto, su una superficie molto rapida. I match scatteranno venerdì alle 22 italiane, sabato alle 20.30 e domenica alle 20. Gli olandesi offriranno il match sulla pay-tv Ziggo, che mette a disposizione diversi canali. Copertura integrale su Ziggo Extra (venerdì) e Ziggo Docu (sabato e domenica), con occasionali finestre sui canali più generalisti Ziggo 14 e Ziggo Select. Via satellite trasmette soltanto Ziggo Select, ma è oscurato. La bella notizia arriva dal canale Youtube della federazione olandese, che offre in diretta i match delle proprie nazionali. L'intero weekend andrà in diretta ai seguenti indirizzi.

PRIMA GIORNATA - SECONDA GIORNATA - TERZA GIORNATA

UNGHERIA – REPUBBLICA CECA
Conquistato il World Group quest'anno, gli ungheresi giocano una sfida affascinante contro una delle squadre più forti degli ultimi anni, però un po' in disarmo. Partono ugualmente favoriti perché l'Ungheria dovrà fare a meno di Marton Fucsovics. Diretta integrale su CT Sport, il canale sportivo della TV pubblica della Repubblica Ceca: venerdì alle 15, sabato alle 16, domenica alle 13. CT Sport trasmette su Intelsat a 0.8° ovest (Cryptoworks, Irdeto e Nagravision 3), su Eutelsat a 16.0° est (Conax), e su Astra 3 a 23.5° est (Cryptoworks, Irdeto e Viaccess). Il canale, dunque, è riservato agli abbonati ai seguenti pacchetti: Antik Sat, Sky Link, UPC Direct e Focus Sat.

GIAPPONE – BOSNIA ERZEGOVINA
Non ci sarà Kei Nishikori in un match che si preannuncia abbastanza equilibrato, visto che i giapponesi dovranno fare a meno anche di Yuichi Sugita. Si gioca a Osaka, in streaming su DAZN

COPPA DAVIS IN STREAMING
Vi abbiamo appena mostrato tutti i sistemi per seguire la Davis in TV tramite i vari canali interessati, ma il modo più semplice per non perdersi neanche uno scambio rimane lo streaming ufficiale ITF. Basta andare a QUESTO INDIRIZZO e si può accedere all'offerta streaming di ben 12 match. Non solo le semifinali del World Group e tutti gli spareggi, ma anche due match valevoli per il Gruppo I: Ucraina-Portogallo e Russia-Bielorussia.
L'abbonamento di può sottoscrivere a partire da QUESTO INDIRIZZO e costa 4.99€ per un singolo match, 7.99€ per un pass settimanale che dà accesso a tutti i match di un singolo turno, e 39.99€ per il pacchetto annuale che comprende anche la Fed Cup. Dall'anno prossimo, questi pacchetti avranno un valore ben diverso, visti i cambiamenti a cui va incontro la competizione. Esistono limitazioni territoriali per alcuni paesi, ma l'Italia non ne è coinvolta.

L'ultimo vero weekend di Davis anche per la TV

WTA HIROSHIMA
Per la prima volta, il circuito WTA fa tappa nella città tristemente nota per la bomba atomica sganciata dagli americani nel 1945. In un tabellone con sole tre top-50, è in gara la giovanissima americana Amanda Anisimova. SuperTennis detiene i diritti di questo piccolo WTA International e lo offrirà a partire dagli ottavi, all'alba di giovedì. In Giappone sono avanti di 7 ore rispetto all'Italia.

Giovedì 13 settembre
SuperTennis – Due match in diretta alle 4.30
SuperTennis – Un match in diretta alle 8.30
SuperTennis – Differita dalle 14.30 alle 16.15, dalle 16.30 alle 18.15 e dalle 18.30 alle 20.15

Venerdì 14 settembre
SuperTennis – Tre quarti di finale in diretta dalle 4.30
SuperTennis – Differita dalle 00.30 alle 4

Sabato 15 settembre
SuperTennis – Semifinali in DIRETTA a partire dalle 6
SuperTennis – Semifinali in differita a mezzanotte

Domenica 16 settembre
SuperTennis – Finale in DIRETTA alle 6

Tra gli altri canali, si segnala la copertura di beIN Sports France. Tramite beIN Sports 4 MAX offrirà la sola diretta della finale. Come sempre, la copertura migliore arriva grazie ai britannici di BT Sport: vi segnaliamo la copertura da giovedì a domenica:
Giovedì 13 settembre: Diretta dalle 4.30 alle 10.30 su BT Sport 1
Venerdì 14 settembre: Diretta dalle 4.30 alle 12 su BT Sport 1
Sabato 15 settembre: Semifinali in diretta alle 6 su BT Sport 1
Domenica 16 settembre: Finale in diretta alle 6 su BT Sport 1

Molto interessante la copertura di WTA TV: viene trasmesso tutto il torneo, peraltro con le immagini provenienti da due campi. Ecco il dettaglio, sempre a partire da giovedì.
Giovedì 13 settembre: Campo Centrale, Campo Youme Town
Venerdì 14 settembre: Campo Centrale, Campo Youme Town
Sabato 15 settembre: Campo Centrale
Domenica 16 settembre: Campo Centrale

Per questa settimana, WTA TV si limita a trasmettere il torneo di Hiroshima, mentre nei prossimi giorni seguirà ben tre tornei fino a offrire 8 campi al giorno. L'abbonamento a WTA TV si può sottoscrivere a QUESTO INDIRIZZO e costa 8.93€ per un mese, nonché 67,05€ per un anno.

WTA QUEBEC CITY
Non è certo il torneo più importante dell'anno, anzi, c'erano solo due top-50 in tabellone (con la n.1 Aryna Sabalenka eliminata all'esordio). Tuttavia, è un bel colpo per gli spettatori di SuperTennis. Quebec City è tra i pochissimi tornei a non essere offerto da WTA TV e dunque neanche da emittenti vicine al circuito come BT Sport. Al contrario, il canale FIT garantirà semifinali e finale, stessa copertura garantita dall'host broadcaster TVA Sports, emittente sportiva del Canada francofono. Non solo non è ricevibile in Italia, ma da qualche tempo anche il sito internet dell'emittente non è consultabile in Europa. Ad ogni modo, vi riportiamo gli orari di trasmissione per chi si trovasse in Nord America.

Sabato 15 settembre
TVA Sports – Prima semifinale in diretta alle 17
TVA Sports 2 – Seconda semifinale in diretta alle 19
SuperTennis – Seconda semifinale in DIRETTA a partire dalle 20
SuperTennis – Prima semifinale in differita alle 22

Domenica 19 settembre
TVA Sports – Finale in diretta alle 17
SuperTennis – Finale in DIFFERITA alle 21.05

Come detto, non ci saranno altri sistemi per seguire questo tornei. Il fuso orario con il Quebec è di 6 ore.

ATP CHALLENGER
Il circuito minore è ripartito a tutto spiano, con diversi tornei. Il più importante (che peraltro aveva diversi italiani ai nastri di partenza) si gioca a Szczecin, in Polonia. Ma si gioca un po' dappertutto: i giocatori a caccia di punti ATP si sono divisi tra Banja Luka (Bosnia Erzegovina), Istanbul (Turchia), Shanghai (Cina) e Cary (Stati Uniti). Come sempre, il punto di riferimento è lo streaming ufficiale ATP, legale e gratuito, che si appoggia alla piattaforma Live Stream. Come vi ricordiamo ogni settimana, basta andare in home page e scegliere il match desiderato, sia tra quelli in diretta (segnati in rosso) che quelli andati in archivio.


Archivio guide tv

Sposta