BANDA ROSSA

Il tennis dice addio a Jana Novotna, aveva 49 anni

0

Novembre 2017 è in edicola!

Novembre 2017 è in edicola!
0
Redazione
6 novembre 2017


CLICCA QUI PER ACQUISTARE LA COPIA DIGITALE O ABBONARTI A IL TENNIS ITALIANO


.
Il mese appena cominciato segnerà una grande novità nel mondo del tennis: dal 7 all'11 novembre si giocherà la prima edizione delle Next Gen ATP Finals. Non solo vedremo i migliori tennisti Under 21, ma potremo osservare alcune novità regolamentari che potrebbero rivoluzionare il tennis del futuro. E allora, il nuovo numero di Tennis Italiano dedica grande spazio al fenomeno Next Gen con uno speciale lungo e approfondito. Non ci siamo accontentati dei primi otto, ma abbiamo scelto i migliori 25 giocatori nati dopo il 1 gennaio 1996. Non ci anticipiamo la classifica, ma tra loro ci sono due notevoli approfondimenti: Federico Mariani ci ha raccontato Alexander Zverev, mentre Riccardo Bisti ha trascorso una giornata insieme a Matteo Berrettini (e a coach Vincenzo Santopadre). Da non perdere. Tutti gli altri ci sono stati raccontati dal direttore Lorenzo Cazzaniga. Per scoprire qualcosa in anteprima sull'evento milanese, Marco Caldara ha scovato addirittura a Tokyo il manager ATP Ross Hutchins, ottimo ex doppista che non ha dubbi: l'ATP non teme il dopo Federer-Nadal ed è convinto che le Finals ci sorprenderanno. Un'intervista tutta da leggere. I numeri di Luca Brancher, invece, rivelano chi sarebbero stati i partecipanti alle Finals se ci fossero sempre state. Il reportage arriva direttamente dal Canada, dove Vanni Gibertini ci ha raccontato i segreti e i dettagli di una nazione che soltanto 15 anni fa faceva parte del terzo mondo tennistico mentre oggi è all'avanguardia. Un servizio da non perdere, reso ancora più prezioso dal fatto che l'autore risiede proprio a Montreal.

STORIE DI TENNIS
A proposito di EXPAT, abbiamo rintracciato un maestro milanese, Marco Pozzoni, che ha trovato un lavoro da sogno a Dubai dopo essere transitato in Australia, con tanto di impiego da sparring partner di Kyrgios e Kokkinakis. La sua storia è davvero interessante, oltre che una straordinaria fonte di ispirazione per chi vuole lavorare nel tennis, ma in Italia non trova sbocchi importanti. Noi amiamo raccontarvi storie particolari e originali: per questo, Marco Caldara ci ha fatto conosce il Don-Tennista Paolo Bettonagli, ovvero il prete che gioca(va) a tennis con passione e costanza, mentre Federico Ferrero ha realizzato un'intensa intervista con Thomas Fabbiano, uno dei prodotti più fulgidi del “Miracolo di Foligno” che vi abbiamo raccontato sullo scorso numero. Ex grande promessa azzurra, a 28 anni ha finalmente trovato un posto tra i top-100 ATP, stabile, con la prospettiva di crescere ancora di più. Il prossimo 9 novembre esce in Italia l'atteso film Borg vs. McEnroe: il nostro Mirko Mauri ha avuto la possibilità di vederlo in anticipo a Londra. Ci spiega cosa gli è piaciuto e cosa no, e se vale la pena andarlo a vedere. Sono sempre molto attesi gli articoli di Corrado Erba, acuto osservatore della sconfinata realtà dei "Quarta Categoria": questo mese, ci racconta il temibile doppio del sabato. Dovrebbe essere l'amichevole per eccellenza, invece spesso si trasforma in una guerra senza quartiere.

TECNICA, ATTREZZATURA E ITALIA
La sezione dedicata a tecnica e attrezzatura è sempre tra i punti forti della rivista. Tra i nostri esperti c'è Diego Nargiso: l'ex Davisman azzurro ci spiega come affrontare i temibili mancini. Con loro sembra di giocare al contrario: e Diego, che poi è mancino, ci spiega gli accorgimenti da adottare per batterli. Lorenzo Falco, guru della preparazione atletica, fornisce alcuni principi base per effettuare una corretta preparazione atletica per i ragazzi tra i 14 e i 16: è quello il momento in cui si deve sviluppare il fisico di un futuro tennista. Ed è fondamentale svolgere un programma il più possibile personalizzato. ATTREZZATURA: il test principale è dedicato a un telaio che sarà indubbiamente tra i più venduti dei prossimi mesi: la Head Radical Graphene Touch MP. Le sue caratteristiche sono precisione e controllo: pur essendo pensata per gli agonisti, garantisce un notevole comfort. Abbiamo testato anche la Pro Kennex KI 5 300, splendido telaio più adatto agli interpreti di un tennis classico. Non poteva mancare l'analisi delle corde, strumento spesso sottovalutato ma persin più importante del telaio: abbiamo testato le Tecnifibre HDX Tour, ma soprattutto vi regaliamo un imperdibile reportage dallo stabilimento Tecnifibre di Wervicq Sud, in Francia, dove abbiamo scoperto i segreti delle corde multifilamento, forse le più adatte per parecchie tipologie di giocatori. La sezione dedicata all'Italia ci regala una bella intervista di Marco Caldara a Jessica Pieri, ormai a ridosso delle top-200 WTA e che dall'anno prossimo sarà la nostra Under 21 più forte. A chiudere, un occhio di riguardo al mondo in grande crescita del del PADEL: il direttore ha intervistato Claudio Galuppini: ex saldatore, oggi è a capo della società leader nella realizzazione di campi di questa nuova disciplina: secondo lui, entro due anni in Italia ci sarà un vero boom. E poi, ancora, numeri, storie, splendide foto e molto altro. Perché il Tennis Italiano vi deve accompagnare per un mese intero. Ci trovate in edicola e/o in formato elettronico nello shop online di Edisport. Vi aspettiamo.

Sposta