Lorenzo Cazzaniga - 17 gennaio 2019

CURIOSITÀ AUSTRALIANE: LA SUPERSTIZIONE DI NADAL, LA MANO DI IVO, GENIE, ARRESTI, MUSCOLI...

Alcune curiosità da Down Under (e non solo): due giocatori francesi arrestati pe scommesse illegali, la nuova superstizione di Nadal, il fidanzato ideale della Bouchard, Tomic che litiga con Hewitt...

La nuova superstizione di Rafa Nadal? CLICCA QUI

Come ci si sente dopo aver subito 59 ace? Un altro piccoletto, Kei Nishikori, è sopravvissuto alla grandinata, dopo che ieri il nostro Thomas Fabbiano ha battuto Reilly Opelka nonostante 67 ace contro.

Da notare la posizione della mano di Ivo Karlovic al termine del lancio del servizio: la rotazione nell’accompagnamento è pazzesca. Maria Sharapova utilizza una meccanica simile.

Men’s Health.

Women’s Health.

Due tennisti francesi, Jules Okala e Mick Lescure, sono stai arrestati prima di prender parte a un torneo Futures a Bressuire, nell’Ovest della Francia, per un presunto coinvolgimento in una rete internazionale atta a manipolare i risultati delle partite. Il Direttore Generale della federazione francese, Jean-François Vilotte, ha spiegato che probabilmente questa rete ha origine in Belgio e che l’operazione di polizia va considerata «una buona notizia» perché significa che la lotta alle scommesse illegali «è diventata una priorità penale e giudiziale». Le investigazioni dovranno chiarire se Okala (21 anni, 381 ATP nel 2016) e Lescure (25 anni, 487 ATP nel 2018) hanno ricevuto denaro per perdere delle partite. La detenzione fa parte di un procedimento internazionale che coinvolge decine di giocatori e oltre cento partite, a partire dal 2014. Al centro della rete si pensa ci sia un uomo di origini armene, Grigor S., detto il Maestro, che è incarcerato in Belgio dallo scorso mese di giugno, accusato di corruzione, falsificazione e infrazioni alla legislazione sul gioco d’azzardo. Secondo le indiscrezioni, i giocatori indagati hanno una classifica compresa tra il numero 200 e 800 ATP e che non ci sono sospetti su giocatori di prima fascia.

Volete sapere se Juan Martin del Potro sta lavorando duro per rientrare in piena forma? Ecco la riposta.

Orgoglio patrio: Alex De Minaur si è tatuato il numero 109 sul petto. Motivo? De Minaur è stato il 109esimo australiano a giocare in Coppa Davis.

Tra gli incordatori ufficiali, anche quest’anno c’è uno stringer italiano: Carlo Tregambe di Tennis Player Brescia.

«Sono approcciabile e non mordo». Chi ha il coraggio di proporsi a Genie Bouchard? Nel caso, tenete presente le sue preferenze: Confident, funny, stylish. Astenersi sotto il metro e 79.

Dunlop continua la sua campagna acquisti: l’ultimo è coach Patrik Mouratoglou e la sua ccademia in Costa Azzurra.

«La verità è che nessuno lo sopporta più». Bernard Tomic l’ha toccata pian, parlando di Lleyton Hewitt. Secondo Tomic, lui, Nick Kyrgios e Thanasi Kokkinakis, non giocherebbero più in Davis fin quando il capitano sarà Rusty Hewitt. Il quale viene accusato di preoccuparsi solo di Alex De Minaur, il suo pupillo, che lo ricorda anche come tennis e per il cuore che mette in campo. Lo stesso Kyrgios lo aveva sottolineato con un tweet, prima di cancellarlo e dire che stava scherzando. Certo, considerando i precedenti di Tomic e Kyrgios, sarà difficile accettare le loro richieste.

«L’ordine alla fine paga», Milos Raonic. Con la benedizione di Riccardo Piatti.

Aplomb giapponese?

© RIPRODUZIONE RISERVATA