BANDA ROSSA

Londra accoglie un nuovo Maestro: è Sascha Zverev

0

Camila Giorgi e la statistica Salva-Italia

Vincendo il torneo di Linz, Camila Giorgi ha evitato che l'Italia vivesse un'intera stagione senza intascare titoli WTA: l'ultima volta è accaduto nel 1999. In attesa del rientro di Sara Errani, l'italoargentina è l'unica in grado di essere competitiva a certi livelli: nel 2018, tutte le nostre migliori giovani hanno peggiorato il loro ranking.
Camila Giorgi e la statistica Salva-Italia
0
Riccardo Bisti
15 October 2018

La penultima settimana di tornei ha evitato che il 2018 lasciasse un brutto rilievo statistico per il tennis femminile italiano. La vittoria di Camila Giorgi a Linz ci ha permesso di festeggiare il titolo numero 73 nel circuito WTA. Non accade dal 1999 che l'Italia trascorra un'intera stagione senza vincere neanche un torneo. Siamo reduci da un periodo straordinario, senza precedenti, giunto alla sua naturale conclusione con la finale tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci allo Us Open 2015. Come è noto, il primo titolo risale al 1982, quando Sabina Simmonds (che oggi fa la maestra a San Remo) si impose sul cemento di Bakersfield. Da allora, ci sono state soltanto quattro annate in cui l'Italia è rimasta a secco di titoli: il 1983 e poi il doloroso triennio 1997-1998-1999. Sono trascorsi quattro lunghi anni dal successo di Gloria Pizzichini a Bol (5 maggio 1996) e quello di Tathiana Garbin, attuale capitana di Fed Cup, a Budapest, il 23 aprile 2000. Gli ultimi anni del ventesimo secolo sono stati tremendi, simboleggiati anche da una retrocessione nell'allora Serie C della Fed Cup, con un paio di umilianti sconfitte contro Canada e Indonesia. Poi sono arrivate, una dopo l'altra, quattro ragazze che hanno cambiato la percezione del tennis femminile in Italia. Inutile ripetere quanto hanno saputo fare Francesca Schiavone, Flavia Pennetta, Roberta Vinci e Sara Errani (per quest'ultima c'è la concreta speranza che possa esserci ancora futuro, e non soltanto passato): basta un dato statistico per certificare la loro grandezza. Insieme, hanno raccolto 38 titoli, più del 50% del totale.

GIOVANI IN RITARDO
Il ciclo si è esaurito e adesso non ci sono prospettive altrettanto positive. Nessuno si sarebbe sorpreso se il 2018 fosse terminato senza successi. Invece, in extremis, la Giorgi ha intascato il secondo titolo in carriera. Messo un inevitabile asterisco sul nome di Sara Errani, appena scesa al n.92 perché le sono scaduti i punti della semifinale di Tianjin 2017, la Giorgi è l'unica giocatrice che può competere ad alti livelli. Da dietro, purtroppo, non arrivano grandi notizie. Le stagioni migliori le hanno giocate due ragazze non più giovanissime, Giulia Gatto Monticone (31 anni) e Martina Di Giuseppe (27), mentre le più giovani hanno fatto un passo indietro: Jasmine Paolini era numero 137 a gennaio, mentre oggi è 193. Tra le under 23, passi indietro anche per Deborah Chiesa (da 219 a 229, anche se in estate è stata 143), Jessica Pieri (da 220 a 270), Georgia Brescia (da 218 a 318) e Camilla Rosatello (da 295 a 406). E allora il ritrovato accordo tra la FIT e Camila Giorgi è parso quantomai provvidenziale: dimenticate, sparite, nascoste le vertenze, adesso la Federazione si coccola una giocatrice che sta vivendo il miglior momento in carriera e garantisce buone prospettive sul breve e sul medio termine. Inutile dire che, con la Giorgi e una ritrovata Errani, la squadra di Fed Cup sarebbe di nuovo competitiva. Intanto l'Italia la ringrazia per averci consentito di vincere almeno un torneo WTA per il diciannovesimo anno di fila. E ci ha consentito di mostrarvi una statistica che era finita un po' in naftalina.

Camila Giorgi e la statistica Salva-Italia

WTA TOUR – TUTTI I SUCCESSI ITALIANI
1982 – Bakersfield – Sabina Simmonds b. Lea Antonopolis 6-2 6-1
1984 - Taranto – Sandra Cecchini b. Sabrina Goles 6-2 7-5
1984 – Rio De Janeiro – Sandra Cecchini b. Adriana Villagran 6-3 6-3
1985 – Taranto – Raffaella Reggi b. Vicki Nelson Dunbar 6-4 6-4
1985 – Barcellona – Sandra Cecchini b. Raffaella Reggi 6-3 6-4
1986 – Lugano – Raffaella Reggi b. Manuela Maleeva 5-7 6-3 7-6
1986 – San Juan – Raffaella Reggi b. Sabrina Goles 7-6 4-6 6-3
1986 – Bregenz – Sandra Cecchini b. Mariana Perez Roldan 6-4 6-0
1987 – San Diego – Raffaella Reggi b. Anne Minter 6-0 6-4
1987 – Bastad – Sandra Cecchini b. Catarina Lindqvist 6-4 6-4
1987 – Little Rock – Sandra Cecchini b. Natasha Zvereva 0-6 6-1 6-3
1988 – Strasburgo – Sandra Cecchini b. Judith Wiesner 6-0 6-3
1988 – Nizza – Sandra Cecchini b. Nathalie Tauziat 7-5 6-4
1989 – Paris Clairins – Sandra Cecchini b. Regina Rajchrtova 6-4 6-7 6-1
1990 – Taranto – Raffaella Reggi b. Alexia Dechaume 3-6 6-0 6-2
1990 – Bastad – Sandra Cecchini b. Csilla Bartos 6-1 6-2
1990 – Estoril – Francesca Bonsignori b. Laura Garrone 2-6 6-3 6-3
1991 – Bol – Sandra Cecchini b. Magdalena Maleeva 6-4 3-6 7-5
1991 – San Marino – Katia Piccolini b. Silvia Farina 6-2 6-3
1992 – Paris Clairins – Sandra Cecchini b. Emanuela Zardo 6-2 6-1
1993 – San Marino – Marzia Grossi b. Barbara Rittner 3-6 7-5 6-1
1996 – Bol – Gloria Pizzichini b. Silvija Talaja 6-0 6-2
2000 – Budapest – Tathiana Garbin b. Kristie Boogert 6-2 7-6
2001 – Hobart – Rita Grande b. Jennifer Hopkins 0-6 6-3 6-3
2001 – Bratislava – Rita Grande b. Martina Sucha 6-1 6-1
2001 – Strasburgo – Silvia Farina b. Anke Huber 7-5 0-6 6-4
2002 – Strasburgo – Silvia Farina b. Jelena Dokic 6-4 3-6 6-3
2003 – Casablanca – Rita Grande b. Antonella Serra Zanetti 6-2 4-6 6-1
2003 – Strasburgo – Silvia Farina b. Karolina Sprem 6-3 4-6 6-4
2004 – Sopot – Flavia Pennetta b. Klara Koukalova 7-5 3-6 6-3
2005 – Bogotà – Flavia Pennetta b. Lourdes Dominguez Lino 7-6 6-4
2005 – Acapulco – Flavia Pennetta b. Ludmila Cervanova 3-6 7-5 6-3
2006 – Bangalore – Mara Santangelo b. Jelena Kostanic 3-6 7-6 6-3
2007 – Bogotà – Roberta Vinci b. Tathiana Garbin 6-7 6-4 0-3 rit.
2007 – Bad Gastein – Francesca Schiavone b. Yvonne Meusburger 6-1 6-4
2007 – Bangkok – Flavia Pennetta b. Yung-Jan Chan 6-1 6-3
2008 – Vina Del Mar – Flavia Pennetta b. Klara Zakopalova 6-4 5-4 rit.
2008 – Acapulco – Flavia Pennetta b. Alize Cornet 6-0 4-6 6-1
2008 – Palermo – Sara Errani b. Mariya Koryttseva 6-2 6-3
2008 – Portorose – Sara Errani b. Anabel Medina Garrigues 6-3 6-3
2009 – Barcellona – Roberta Vinci b. Maria Kirilenko 6-0 6-4
2009 – Palermo – Flavia Pennetta b. Sara Errani 6-1 6-2
2009 – Los Angeles – Flavia Pennetta b. Samantha Stosur 6-4 6-3
2009 – Mosca – Francesca Schiavone b. Olga Govortsova 6-3 6-0
2010 – Marbella – Flavia Pennetta b. Carla Suarez Navarro 6-2 4-6 6-3
2010 – Barcellona – Francesca Schiavone b. Roberta Vinci 6-1 6-1
2010 – ROLAND GARROS – Francesca Schiavone b. Samantha Stosur 6-4 7-6
2010 – Lussemburgo – Roberta Vinci b. Julia Goerges 6-3 6-4
2011 – Fes – Alberta Brianti b. Simon Halep 6-4 6-3
2011 – Barcellona – Roberta Vinci b. Lucie Hradecka 4-6 6-2 6-2
2011 – ‘s-Hertogenbosch – Roberta Vinci b. Jelena Dokic 7-5 3-6 7-5
2011 – Budapest – Roberta Vinci b. Irina Camelia Begu 4-6 6-1 6-4
2012 – Acapulco – Sara Errani b. Flavia Pennetta 5-7 7-6 6-0
2012 – Barcellona – Sara Errani b. Dominika Cibulkova 6-1 6-2
2012 – Budapest – Sara Errani b. Elena Vesnina 7-5 6-4
2012 – Strasburgo – Francesca Schiavone b. Alize Cornet 6-4 6-4
2012 – Palermo – Sara Errani b. Barbora Zahlavova Strycova 6-1 6-3
2012 – Dallas – Roberta Vinci b. Jelena Jankovic 7-5 6-3
2013 – Acapulco – Sara Errani b. Carla Suarez Navarro 6-0 6-4
2013 – Katowice – Roberta Vinci b. Petra Kvitova 7-6 6-1
2013 - Marrakech - Francesca Schiavone b. Lourdes Dominguez Lino 6-1 6-3
2013 – Palermo – Roberta Vinci b. Sara Errani 6-3 3-6 6-3
2014 - INDIAN WELLS - Flavia Pennetta b. Agnieszka Radwanska 6-2 6-1
2014 - Tashkent - Karin Knapp b. Bojana Jovanovkski 6-2 7-6
2015 - Rio de Janeiro - Sara Errani b. Anna Schmiedlova 7-6 6-1
2015 - Norimberga - Karin Knapp b. Roberta Vinci 7-6 4-6 6-1
2015 - 's-Hertogenbosch - Camila Giorgi b. Belinda Bencic 7-5 6-3
2015 – US OPEN – Flavia Pennetta b. Roberta Vinci 7-6 6-2
2016 – San Pietroburgo – Roberta Vinci b. Belinda Bencic 6-4 6-3
2016 - Dubai - Sara Errani b. Barbora Strycova 6-0 6-2
2016 - Rio de Janeiro - Francesca Schiavone b. Shelby Rogers 2-6 6-2 6-2
2017 - Bogotà - Francesca Schiavone b. Lara Arruabarrena 6-4 7-5
2018 - Linz - Camila Giorgi b. Ekaterina Alexandrova 6-3 6-1

Camila Giorgi e la statistica Salva-Italia

Sposta