IL DOPPIETTO DEL SABATO

IL DOPPIETTO DEL SABATO

Dovrebbe essere un match per giocarsi lo spritz della sera, invece è spesso il più acceso. Perché alla fine, sul campo da tennis, esce una personalità spesso nascosta. Scegliere un buon compagno non è dunque così facile, però a pensarci c'è l'implacabile organizzatore Filini con la collaborazione decisiva del Generale

Demi Schuurs, la top-10 che si veste da uomo

Demi Schuurs, la top-10 che si veste da uomo

Con sette tornei vinti, la doppista olandese è la più titolata del 2017 insieme a Elise Mertens (uomini compresi). Soltanto nel 2015 ha accettato di dedicarsi alla specialità, mentre le è capitato di litigare con qualche azienda per il suo abbigliamento: sul campo (e fuori) si veste soltanto da uomo.

Il dolce addio di Jurgen Melzer

Il dolce addio di Jurgen Melzer

Il torneo di Vienna, il più importante della sua carriera, segnerà il ritiro di Jurgen Melzer. La vittoria contro Milos Raonic gli ha garantito il lieto fine, ma proseguirà con il doppio e punta a restare nel tennis anche dopo il ritiro. È stato uno dei pochi giocatori a raggiungere i top-10 sia in singolare che in doppio, nello stesso momento.

Coco-Ashleigh e la premiazione... zoppa

Coco-Ashleigh e la premiazione... zoppa

Il doppio femminile dello Us Open è andato a una coppia formatasi soltanto quest'anno. Primo Slam per Coco Vandeweghe e Ashleigh Barty, ma le due ci sono rimaste male per una premiazione svolta in fretta e furia: il loro match era durato troppo e bisognava liberare il campo per Djokovic-Del Potro. “Non credo che un ritardo di 10 minuti sarebbe stato un dramma” dice la Barty. Ma ESPN comanda...

Quattro anni dopo, Bracciali torna a vincere

Quattro anni dopo, Bracciali torna a vincere

Finisce l'incubo di Daniele Bracciali: dopo quasi tre anni di sospensione forzata, all'undicesimo torneo dal rientro, si aggiudica il Challenger di Perugia insieme a Matteo Donati. Salirà intorno al n.225 del ranking di specialità: la sua è una corsa contro il tempo, perché a breve gli scadrà il ranking protetto. Tuttavia, la qualità delle sue prestazioni fa ben sperare.

Lo storico doppio di Poplipnik e Arevalo

Lo storico doppio di Poplipnik e Arevalo

L'incredibile successo di Marcelo Arevalo e Hans Podlipnik, coppia di secondo piano che sale sulla ribalta grazie a un match infinito, durato tre giorni e chiuso 22-20 al quinto set, al nono matchpoint, contro i britannici Clarke-Norrie. Un paio d'ore dopo, Clarke si è consolato con il doppio misto. Arevalo-Podlipnik torneranno in campo oggi: in quali condizioni?

Robson, e se l'unica chance fosse il doppio?

Robson, e se l'unica chance fosse il doppio?

Infortuni e cattivi risultati tengono Laura Robson ben lontana dal tennis che conta. Dieci anni fa vinceva Wimbledon Junior, è stata n.27 WTA a 19 anni, ma un grave infortunio al polso l'ha tenuta in officina per un anno e mezzo. Da allora vive un calvario da cui non riesce a uscire. Però sta giocando bene in doppio...

Bryan Brothers, come rinascere a 40 anni

Bryan Brothers, come rinascere a 40 anni

L'usura e la crisi personale di Mike Bryan avevano messo in crisi la coppia più titolata di sempre. Ma la capacità di ritrovarsi fuori dal campo, unita a tanti accorgimenti, ha permesso a Bob e Mike di tornare forti e competitivi. Domenica hanno compiuto 40 anni e sono di nuovo uno spauracchio. Con vista sulle Olimpiadi di Tokyo.

Il tennis piange la scomparsa di Ken Flach

Il tennis piange la scomparsa di Ken Flach

Una polmonite, rapidamente evoluta in sepsi, ha portato via l'americano Ken Flach, numero 1 in doppio nel 1985 e tra i massimi esponenti della specialità negli anni 80 e 90. Insieme al fido Robert Seguso, ha vinto tre prove del Grande Slam. Aveva 54 anni ed era noto per una volèe di Leconte che gli passò in mezzo ai capelli. Toccandoli o no, questo non lo sapremo mai.

Indian Wells: 1 milione in più se fai la doppietta

Indian Wells: 1 milione in più se fai la doppietta

Con lo scopo di migliorare il campo di partecipazione del doppio, il super torneo di Indian Wells offrirà un clamoroso incentivo: 1 milione di dollari extra per chi vincerà sia singolare che doppio. Nella storia è successo sei volte, l'ultima nel 2009. Ad oggi, ci sono 27 “papabili”.

Ben Mclachlan, giapponese d'importazione

Ben Mclachlan, giapponese d'importazione

Nato e cresciuto in Nuova Zelanda, Ben Mclachlan ha scelto di rappresentare il Giappone in virtù della provenienza della madre. Da quando gioca per il Sol Levante, la sua carriera è cambiata: ha vinto un titolo ATP al primo tentativo ed è reduce da una fiabesca semifinale in Australia. “In Giappone ho risorse e strutture”.

Il doppietto del sabato

Il doppietto del sabato

Dovrebbe essere un match per giocarsi lo spritz della sera, invece è spesso il più acceso. Perché alla fine, sul campo da tennis esce una personalità spesso nascosta. Scegliere un buon compagno non è dunque così facile, però a pensarci c'è l'implacabile organizzatore Filini con la collaborazione decisiva del Generale.

Federer: "Niente doppio con Rafa in uno Slam”

Federer: "Niente doppio con Rafa in uno Slam”

Parlando con l'Equipe, che gli ha regalato per la quarta volta il titolo di “Campione dei Campioni” (ma stavolta ex-aequo con Nadal), Roger Federer ha ricordato la vittoria più bella e le sconfitte più dolorose contro il suo eterno rivale, parlando anche del doppio e della possibilità di tornare a giocare a Parigi.

La curiosa separazione dei Ratiwatana

La curiosa separazione dei Ratiwatana

I gemelli Sanchai e Sonchat Ratiwatana fanno coppia fissa da 20 anni, ma all'ATP di Atlanta si sono presentati con compagni diversi...e si sono affrontati. Motivo? Vogliono migliorare il loro ranking in modo da giocare i grandi tornei, di nuovo in coppia. “Altrimenti saremmo rimasti a vita nei Challenger. Nei tornei ATP abbiamo la possibilità di migliorarci”.

Toh, si rivede J.C.Ferrero (in doppio)

Toh, si rivede J.C.Ferrero (in doppio)

Il torneo di Barcellona ha proposto la curiosa coppia Carreno Busta-Ferrero: quest'ultimo non giocava da quattro anni e mezzo. I due hanno perso con onore contro gli specialisti Matkowski e Nestor, ma l'esperimento non dovrebbe ripetersi. “L'ho vissuta come un regalo – dice Ferrero – è nato tutto come uno scherzo”

Sì sì, Henri, il numero 1 sei tu!

Sì sì, Henri, il numero 1 sei tu!

Per la prima volta, la Finlandia festeggia un numero 1 ATP. Si tratta di Henri Kontinen, ex grande promessa in singolare, che dopo una marea di guai fisici si è focalizzato sul doppio fino a diventare un fenomeno della specialità. Da un anno e mezzo fa coppia fissa con John Peers, che lo aveva cercato...con un messaggio su Whatsapp!

Il balletto di Spiderman e Czech Wall

Il balletto di Spiderman e Czech Wall

Bethanie Mattek Sands e Lucie Safarova si aggiudicano il doppio femminile, superando in tre set Peng-Hlavackova. Hanno vinto 4 degli ultimi 9 Slam e saliranno al comando del ranking di specialità. Grande divertimento durante la premiazione, con tanto di balletto. E pensare che in semifinale avevano rischiato grosso...

I Bryan per un record, Peers per gioire a casa sua

I Bryan per un record, Peers per gioire a casa sua

Sabato si giocherà la finale di doppio dell'Australian Open. I gemelli Bryan, giunti ai “capitoli finali” della loro carriera, approdano al match clou e sognano di raggiungere John Newcombe a quota 17 Slam. Ma non sarà un impegno facile, poiché Kontinen-Peers sono la coppia del momento. E a Parigi Bercy e al Masters....

I doppisti non vogliono più il "No-Ad"

I doppisti non vogliono più il "No-Ad"

Sorprendente presa di posizione di alcuni dei migliori specialisti: vorrebbero tornare ai vantaggi e ai match al meglio dei tre set. “Con il sistema attuale, bastano 10 minuti di grazia per vincere una partita”. Però l'ATP non cambierà: “Riguardando indietro, possiamo dire che le modifiche hanno funzionato” dice Chris Kermode.

Il libro (per bambini) di Horia Tecau

Il libro (per bambini) di Horia Tecau

Il doppista rumeno si è improvvisato scrittore: ha dedicato un libro bambini che sognano di fare gli sportivi, magari i tennisti. Lo ha presentato a Bucarest e in alcune scuole, condividendo le sue esperienze nel tour e dispensando consigli. Ha avuto ottimi riscontri, ma è già tempo di ripartire: il 27 dicembre volerà in Australia.

Mirza Attack: “Se perderò il n.1, lotterò per riprendermelo”

Mirza Attack: “Se perderò il n.1, lotterò per riprendermelo”

Con ogni probabilità, l'indiana cederà la leadership nel ranking WTA di doppio, ma è fiduciosa di poterlo recuperare. “Ho lavorato più duramente da n. 1 rispetto a quando inseguivo il traguardo, sono fiera di me”. Nel 2017 giocherà con Barbora Strycova e “proverò a vincere ogni torneo”. Per il doppio misto non esclude di giocare con Bopanna. E sull'IPTL dice...

La convenienza di un ritiro, Special Exempt e doppisti

La convenienza di un ritiro, Special Exempt e doppisti

REGOLE – Interessanti novità regolamentari nel circuito ATP: dal 2017, chiunque si ritirerà prima di scendere in campo intascherà comunque il prize money del primo turno. Si tratta di una sperimentazione, probabilmente per evitare che giochino tennisti mezzi infortunati. Arrivano gli Special Exempt tra ATP 250 e ATP 500, più tutela per i doppisti.

Errani e Vinci tornano insieme per l'Olimpiade a Rio

Errani e Vinci tornano insieme per l'Olimpiade a Rio

L’annuncio ufficiale arriva dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, al termine della Giunta Nazionale: “Sara e Roberta giocheranno insieme il doppio alle Olimpiadi ...

Out Bolelli e Fognini campioni in carica nel doppio

Out Bolelli e Fognini campioni in carica nel doppio

I campioni in carica dopo lo storico risultato del 2015 si sono dovuti arrendere di fronte al duo francese Mannarino-Pouille... di ALESSANDRA FUSETTI

Il sogno svizzero diventa realtà: Federer e Hingis a Rio insieme

Il sogno svizzero diventa realtà: Federer e Hingis a Rio insieme

Martina Hingis e Roger Federer sono pronti per regalare una medaglia d'oro alla Svizzera, i due giocheranno insieme a Rio ... di SARA MONTANELLI