La regina di Hiroshima arriva da Taiwan

La regina di Hiroshima arriva da Taiwan

Sei anni dopo, Su-Wei Hsieh torna a vincere un torneo WTA. Si impone a Hiroshima, rimandando il primo titolo del baby fenomeno Amanda Anisimova. Le è ancora superiore sul piano del tocco e della strategia. Con questo successo, tornerà tra le top-30 per la prima volta dal 2013.

Chun Hsin Tseng, La stella di Taiwan

Chun Hsin Tseng, La stella di Taiwan

L'ultimo a vincere Roland Garros e Wimbledon junior nello stesso anno era stato Gael Monfils. Quest'anno c'è riuscito il taiwanese Tseng, cresciuto nel mito di Kei Nishikori, un passato in Spagna e un presente da Mouratoglou. È ancora un po' timido, ma sul campo non mostra incertezze. L'unico dubbio può essere l'altezza.

Quel senso di persecuzione che fa giocare meglio

Quel senso di persecuzione che fa giocare meglio

Convinta di aver subito un'ingiustizia per l'estromissione dalle teste di serie, Dominika Cibulkova sta giocando un grande torneo. Centra i quarti battendo la Hsieh e si rende protagonista (nel torto) di una controversia: voleva a tutti i costi un punto che non le spettava. E insiste anche in conferenza stampa.

Garbine non si rialza: passa Su-Wei Hsieh

Garbine non si rialza: passa Su-Wei Hsieh

Che sorpresa nel tabellone femminile: la Muguruza non si riprende e cede alla taiwanese in due set. Qualche problema fisico e il tennis inusuale della Hsieh mandano fuori fase la spagnola. La sua campagna australiana è stata un fallimento: “Forse devo cambiare qualcosa nella preparazione atletica”. E nella sua programmazione non ha menzionato la Fed Cup...