Maldini Bis all'ASPRIA Tennis Cup di Milano

Maldini Bis all'ASPRIA Tennis Cup di Milano

Per il secondo anno consecutivo, la leggenda del Milan si qualifica per il torneo ATP Challenger di Milano. Vincendo il doppio-rodeo insieme al maestro Stefano Landonio, si è assicurato una wild card per il torneo di doppio. Lo scorso anno persero 6-1 6-1 contro i futuri vincitori, creando un forte interesse mediatico. Quest'anno sapranno ottenere di più?

Paolo Maldini tennista per un giorno

Paolo Maldini tennista per un giorno

L'ex leggenda del Milan ha giocato all'ASPRIA Tennis Cup di Milano grazie a una wild card, conquistata in un torneo di pre-qualificazione. La vita da tennista di Paolo (“Sia chiaro: gioco solo per divertimento”), la passione per Roger Federer, il suo stile di gioco e un po' di chiarezza sul ruolo nel Miami FC.

L'ASPRIA Tennis Cup festeggia il Maldini-Day

L'ASPRIA Tennis Cup festeggia il Maldini-Day

La sconfitta di Paolo Maldini non ha rovinato la giornata di festa all'ASPRIA Tennis Cup. Il clamoroso interesse mediatico per la presenza dell'ex capitano rossonero ha permesso a Milano di tornare, per un giorno, capitale mondiale del tennis. “E' stata un'esperienza unica, ma non si ripeterà” ha detto Maldini.

Paolo Maldini abbraccia l'Aspria Tennis Cup

Paolo Maldini abbraccia l'Aspria Tennis Cup

C'era anche l'ex capitano del Milan alla presentazione del Trofeo BCS, dodicesima edizione del torneo ATP Challenger di Milano. “Amo il tennis perché mi affascina la continua sfida con me stesso”. Wild card FIT a Mager e Caruana, trattative avanzate con il n.1 junior Kecmanovic. Finale in diretta su SuperTennis.

Paolo Maldini al Challenger di Milano!

Paolo Maldini al Challenger di Milano!

Vincendo il rodeo che garantiva una wild card per il tabellone di doppio, l'ex leggenda del Milan farà il suo esordio nel circuito professionistico a 49 anni. Insieme al maestro-coach Stefano Landonio, al suo primo torneo ufficiale, ha messo in mostra doti mentali e fisiche fuori dal comune. “In singolare può sfidare un 3.4, ma in doppio è ancora più facile” dice Landonio.