I duri allenamenti di Alexander Zverev

I duri allenamenti di Alexander Zverev

Mentre si trovava a Pechino, il tedesco si è allenato anche 4-5 ore al giorno: fatto insolito durante un torneo. Ha approfittato della presenza di Ivan Lendl, il cui supporto “itinerante” sarà molto limitato. Nella capitale cinese è andata male, ma poi a Shanghai ha giocato un ottimo torneo. “Mi sento un giocatore migliore”.

Super Novak è tornato inDjokabile

Super Novak è tornato inDjokabile

La classifica dà ancora (per poco) ragione a Rafael Nadal, ma il tennis mondiale ha ritrovato il suo leader, e risponde al nome di Novak Djokovic. Il serbo trionfa anche a Shanghai, superando in finale Borna Coric, e sembra un parente stretto del giocatore capace di dominare in lungo e in largo fra 2011 e 2015.

Super Coric stende Federer e si guadagna Djokovic

Super Coric stende Federer e si guadagna Djokovic

Prestazione monumentale di Borna Coric nelle semifinali del Masters 1000 di Shanghai: il croato domina Federer con un doppio 6-4 e fa venire al pettine i tanti nodi visti in settimana nel tennis dello svizzero. "Non ho mai servito così in vita mia", dice Coric, rinato sotto la guida di Riccardo Piatti e pronto al duello con Djokovic, facile contro Zverev.

Novak Djokovic, l'arma segreta è il servizio

Novak Djokovic, l'arma segreta è il servizio

Noto per le sue qualità di ribattitore, Novak Djokovic è dotato anche di un ottimo turno di servizio. A Shanghai sta facendo grandi cose. “Credo sia uno degli aspetti più sottovalutati del mio gioco”. Batte Kevin Anderson e adesso sfiderà Sascha Zverev, che si è appena garantito la qualificazione al Masters. Ci ha perso l'unico scontro diretto.

Giorno dopo giorno, è sempre più Federer

Giorno dopo giorno, è sempre più Federer

Piccoli miglioramenti nella trasferta cinese di Roger Federer. Lo svizzero è in semifinale a Shanghai dopo aver domato Kei Nishikori in un match impegnativo, durato quasi due ore. Lo svizzero è stato perfetto nel primo set e concreto nel secondo: parte favorito contro Coric in vista del 47esimo scontro diretto contro Djokovic.

Del Potro: botta al ginocchio e ritiro

Del Potro: botta al ginocchio e ritiro

Una scivolata su una palla corta di Borna Coric causa un infortunio al ginocchio destro per Juan Martin Del Potro. Ne valuterà l'entità nei prossimi giorni: l'effetto immediato è il ritiro da Shanghai. La trasferta in Asia non è stata troppo fortunata per l'argentino. Tuttavia, è già qualificato per Londra.

Federer vince, ma i dubbi restano

Federer vince, ma i dubbi restano

Roger Federer vince e conquista i quarti di finale a Shanghai, ma le sue prestazioni continuano a lasciare parecchie perplessità. Contro Bautista Agut si addormenta quando il successo sembra in cassaforte, e solo la classe e il cognome gli permettono di vincere un incontro che si complica parecchio. Per battere Nishikori servirà un altro Federer.

È un altro Nole: Cecchinato deve arrendersi

È un altro Nole: Cecchinato deve arrendersi

A poco più di quattro mesi dalla batosta del Roland Garros, sua ultima sconfitta in un torneo del Grande Slam, Novak Djokovic si vendica di Marco Cecchinato, lasciandogli appena quattro game negli ottavi a Shanghai. Sul cemento è un'altra storia, ma il torneo dell'azzurro resta incoraggiante. I prossimi mesi ci diranno se sarà stato una rondine o un nuovo inizio.

Shanghai vuole un tabellone a 96 giocatori

Shanghai vuole un tabellone a 96 giocatori

Le grandi ambizioni del Rolex Shanghai Masters: è il "1000" con meno pubblico, ma allo stesso tempo il più ricco e quello con i margini di crescita più importanti. Per questo, il direttore del torneo Michael Luevano è convinto di ottenere un upgrade a 96 giocatori a 12 giorni di gara. “È un sogno che presto diventerà realtà”.

Federer blocca Medvedev e si gode Shanghai

Federer blocca Medvedev e si gode Shanghai

Supportato da un tifo molto acceso, lo svizzero non si fa sorprendere da uno dei giocatori più in forma del momento. Il campo veloce gli dà una mano e, dopo un match complicato, infila l'allungo decisivo in extremis. Adesso sfida Roberto Bautista Agut. “Mi aspetto parecchi scambi lunghi”. Avanti gli altri big: ok Del Potro, Zverev e Nishikori.

Certezza "Ceck": vale anche sul cemento

Certezza "Ceck": vale anche sul cemento

Marco Cecchinato sorprende a Shanghai: batte al tie-break del terzo anche Hyeon Chung, e conquista il suo primo ottavo di finale in un Masters 1000. Gli vale un posto fra i primi 20 del mondo (nono italiano dell'Era Open) e una sfida con Novak Djokovic, ma soprattutto gli consegna le sicurezze di cui aveva bisogno. Eliminato Seppi, fermato da Edmund.

Federer: “I raccattapalle vanno rispettati”

Federer: “I raccattapalle vanno rispettati”

Chiamato a dare un parere sul “Towelgate” con protagonista Fernando Verdasco, Roger Federer non getta la croce addosso allo spagnolo. Tuttavia, sottolinea l'importanza di rispettare il grande lavoro dei raccattapalle. Le Next Gen Finals sperimenteranno il portasciugamani. Nel frattempo, vanno fuori Thiem e Cilic.

La risposta per avvicinare i migliori

La risposta per avvicinare i migliori

Una programmazione più attenta, ma soprattutto un accurato lavoro per migliorare in risposta, hanno gettato le basi per la crescita dell'austriaco. Adesso non si accontenta di essere il numero 2 sulla terra battuta. “Deve giocare 15-20 partite all'anno contro i migliori, su ogni superficie” dice coach Bresnik. Shanghai può essere una buona occasione.

Marco Cecchinato fa le prove da top-20

Marco Cecchinato fa le prove da top-20

Vittoria di qualità per Cecchinato all'esordio nel Masters 1000 di Shanghai: il palermitano cancella un match-point a Simon e lo brucia al tie-break del terzo set, risolto con un paio di rovesci meravigliosi. Resta il suo punto debole, ma quando funziona l'azzurro può fare grandi cose. Avanza anche Seppi che firma il 2-0 sulla Francia battendo Mannarino.

Eurosport France si prende l'ATP Tour dal 2019

Eurosport France si prende l'ATP Tour dal 2019

Notizia a sorpresa in Francia: Eurosport ha soffiato i diritti a beIN Sports e offrirà tutti i Masters 1000 (più dodici altri tornei) dal 2019 al 2023. Il cambiamento non riguarda direttamente l'Italia, ma può essere un indicatore dell'interesse del Gruppo Discovery per il tennis. Shanghai su Sky, Linz su Eurosport, Hong Kong e Tianjin su SuperTennis.

Tornano Roger e Nole, ma occhio a Del Potro

Tornano Roger e Nole, ma occhio a Del Potro

Sorteggiato il tabellone di Shanghai, ottavo Masters 1000 dell'anno. L'urna ha messo Federer e Del Potro dalla stessa parte, con la possibilità di un replay della semifinale dell'anno scorso. Djokovic ha un tabellone meno insidioso. Esordio ostico per Zverev, avversari francesi per Cecchinato e Seppi.

Fabio Fognini e un forfait che conviene

Fabio Fognini e un forfait che conviene

Vi spieghiamo perché il numero 1 azzurro ha rinunciato al Masters 1000 di Shanghai, e perché ha annunciato il forfait con così grande anticipo. I regolamenti gli consentiranno di evitare uno “zero” in classifica, ed anzi intascare una novantina di punti. Scelta intelligente e che non cambia nulla nella lotta per il ranking di fine anno.

Nadal deve fermarsi: niente Asia e n.1 a rischio

Nadal deve fermarsi: niente Asia e n.1 a rischio

Come previsto, Rafael Nadal rinuncia alla trasferta asiatica, saltando i tornei di Pechino e Shanghai. Il problema al ginocchio accusato a New York è il solito, ma richiede altro riposo. In sedici anni da professionista "Rafa" ha chiuso una sola stagione senza ritiri o rinunce: il 2015. Ride Djokovic, che può addirittura tornare n.1 ATP già in Asia.

Federer, quindici traguardi in un solo torneo

Federer, quindici traguardi in un solo torneo

La vittoria al Masters 1000 di Shanghai ha regalato nuovi traguardi a Roger Federer. Battendo in finale Nadal, ha raccolto quindici primati e/o obiettivi di natura statistica: tra scontri diretti, agganci eccellenti, cifre tonde e speranze per il futuro, ecco l'eredità lasciata dal maxi-torneo cinese.

Altro che "Fedal", qui c'è solo Federer!

Altro che "Fedal", qui c'è solo Federer!

E menomale che il favorito, stavolta, non doveva essere lui. Un Federer meraviglioso annichilisce Nadal con la stessa trama delle altre sfide del 2017, ubriacandolo con un tennis velocissimo e super aggressivo, e conquista il Masters 1000 di Shanghai. Agguantato Lendl a quota 94 titoli nell'Era Open, davanti resta solo Jimmy Connors, a 109.

67 anni in due: la nuova via di Federer e Nadal

67 anni in due: la nuova via di Federer e Nadal

La finale-vintage di Shanghai certifica come le carriere dei tennisti possano durare sempre più a lungo. È proprio Roger Federer a individuare le ragioni che spingono ad andare avanti ben oltre i 30 anni. E poi dice la sua sull'Asia: “C'è un bel movimento, presto arriveranno i giocatori”.

Bravo Federer: la finale dei sogni è servita

Bravo Federer: la finale dei sogni è servita

Per un set e mezzo, Juan Martin Del Potro mette alla frusta un Federer non in giornata di grazia. La partita cambia in un eterno sesto game del secondo: Del Potro finisce stanco e nervoso con il pubblico e l'avversario, ma almeno è rientrato l'allarme per il problema al polso. Atto finale super: per la 38esima volta, sarà Federer-Nadal.

Nadal è prontissimo, ora tocca a Federer

Nadal è prontissimo, ora tocca a Federer

Il quarto "Fedal" del 2017 dista un solo match: Nadal gioca un ottimo match contro un buon Cilic, e conquista la seconda finale in carriera a Shanghai. Superato Andre Agassi (870) nei match vinti in carriera, prossimo obiettivo McEnroe (877). Ma prima c'è da pensare alla finale, sperando di trovare Federer. Stavolta il favorito non sarebbe lo svizzero.

Nadal, una settimana tra sorpassi e agganci

Nadal, una settimana tra sorpassi e agganci

Momento magico per Rafael Nadal: vincendo un match complicato contro Grigor Dimitrov, centra la semifinale a Shanghai e aggancia le vittorie complessive di Andre Agassi (870). Dovesse vincere il torneo, tornerebbe al comando nella classifica dei Masters 1000. Adesso sfida Marin Cilic.

Occhio, Del Potro ha ritrovato il rovescio!

Occhio, Del Potro ha ritrovato il rovescio!

L'argentino non avverte più dolore al polso: giocando più libero, batte Alexander Zverev e firma una delle sue migliori vittorie stagionali. È nei quarti a Shanghai e punta alla semifinale contro Federer. “Il mio obiettivo è stare bene: non penso a Londra, ma l'anno prossimo potrebbe essere interessante”.