Serena torna e vince: «è la strada giusta»

Serena torna e vince: «è la strada giusta»

Serena Williams torna a giocare un torneo del Grande Slam dopo 16 mesi, e il primo match è positivo: battuta in due set Kristyna Pliskova. La condizione fisica non è ancora ottimale, ma le sue qualità sono tali da permetterle di essere comunque competitiva. "Sono soddisfatta di come ho giocato, ma posso ancora migliorare sotto tanti aspetti". Difficilmente vincerà il torneo, però può fare strada.

Furia Pliskova, perde la testa e saluta Roma

Furia Pliskova, perde la testa e saluta Roma

Karolina Pliskova saluta all'esordio gli Internazionali d'Italia, e lo fa... col botto! Infuriata per un pasticcio della giudice di sedia nella fase decisiva del match, invece di stringerle la mano tira tre racchettate al seggiolone, bucandolo. Su Twitter, la gemella Kristyna rincara la dose, mettendo il veto all'arbitro Marta Mrozinska.

Camila e il (nuovo?) feeling con la terra

Camila e il (nuovo?) feeling con la terra

In un Samsung Open di Lugano sin qui rovinato dalla pioggia, parte benissimo Camila Giorgi. La maceratese rifila un facile 6-3 6-2 a Kristyna Pliskova, confermando i buoni segnali mostrati la scorsa settimana a Charleston. Dopo soli due tornei sulla terra la Giorgi è già a quota tre vittorie, le stesse di tutto il 2017. Al secondo turno sfida Alison Van Uytvanck.

Dal letto alla rinascita. In soli dodici mesi.

Dal letto alla rinascita. In soli dodici mesi.

Nel 2016 un misterioso virus aveva bloccato Mona Barthel a letto per sette settimane, con problemi a muscoli e sistema nervoso, spingendola lontana dal tennis che conta. Ma la tedesca non si è arresa. Un anno dopo ecco il capolavoro a Praga: cancella tre match-point di fila nelle qualificazioni e finisce per conquistare il quarto titolo WTA in carriera, riavvicinandosi alla top-50.