BANDA ROSSA

Cincinnati, semifinali: si parte alle 18 con Kvitova-Bertens

0

Annullare MP e poi vincere il torneo: specialità Pouille

Per la terza volta su cinque titoli, Lucas Pouille annulla almeno un matchpoint nel percorso verso la vittoria. È successo anche a Montpellier, dove ha approfittato del ritiro di Tsonga e poi ha tenuto a bada Gasquet in finale, esprimendo un ottimo rendimento al servizio. Salirà al numero 16 ATP: archiviata la delusione australiana.
Annullare MP e poi vincere il torneo: specialità Pouille
0
Riccardo Bisti
12 February 2018

Lucas Pouille ha vinto cinque tornei ATP. In tre di questi, ha annullato almeno un matchpoint nella corsa verso il titolo. È successo anche a Montpellier, dove ha stoppato la corsa di Richard Gasquet con il punteggio di 7-6 6-4. Il giorno prima, in svantaggio 6-1 5-3 contro Jo Wilfried Tsonga, aveva cancellato un paio di palle match. Riagganciato il connazionale sul 5-5, è stato favorito dal ritiro di Tsonga per un problema al bicipite femorale (che peraltro gli impedirà di difendere il titolo a Rotterdam). Non poteva sfruttare meglio il colpo di fortuna: in finale, ha tenuto ottime percentuali al servizio si è aggiudicato il secondo torneo in Francia dopo Metz 2016. Gli era capitato di annullare matchpoint anche nelle vittoriose campagne dell'anno scorso a Budapest e Stoccarda, quando arrivò a un passo dalla sconfitta contro Jiri Vesely (in Ungheria) e Jan Lennard Struff (in Germania). Contro Gasquet aveva vinto tre volte su quattro: a Montpellier ha confermato una certa compatibilità tecnica con il connazionale. Nel primo set non ci sono stati break, ma era stato Pouille ad avere l'unica chance sul 3-3. Le sensazioni si sono concretizzate nel tie-break, quando ha fatto valere una maggiore aggressività. Un servizio vincente lo spediva avanti e il break nel secondo era inevitabile. Sul 2-2, Lucas si trovava 0-40, e la terza chance era quella buona: un errore di Gasquet con il rovescio sigillava lo strappo decisivo.

Annullare MP e poi vincere il torneo: specialità Pouille

ZERO PALLE BREAK CONCESSE
Il match è filato via liscio fino al 5-4 e 40-0, quando Gasquet provava un'estrema reazione, annullando tre matchpoint consecutivi. Tuttavia, Pouille non si è fatto intrappolare nella stessa ragnatela che in passato lo ha salvato tante volte. Anzi, ha chiuso in bellezza, tirando un bel dritto sulla riga. Oltre a quasi 90.000 dollari, intasca 250 punti che gli permetteranno di scalare una posizione e salire al numero 16 ATP. “Ogni successo ha lo stesso valore – ha detto Pouille – è sempre bello chiudere una settimana con una vittoria. Spero che ce ne saranno molte altre”. Nonostante il pubblico facesse il tifo per Gasquet, lui ha messo in campo il 66% di prime palle e ha sparato dieci ace. “Mi sentivo bene, ho servito alla grande e non ho dovuto cancellare neanche una palla break – ha proseguito Lucas – ho cercato di essere aggressivo in tutti i punti importanti e la tattica ha dato i suoi frutti. Adesso posso dire che la mia stagione è definitivamente partita. Spero che questa vittoria ne porterà altre”. Il francese sarà impegnato a Rotterdam, dove avrà un primo turno affascinante contro Andrey Rublev.

ATP 250 MONTPELLIER – Finale
Lucas Pouille (FRA) b. Richard Gasquet (FRA) 7-6 6-4

Annullare MP e poi vincere il torneo: specialità Pouille

Sposta