All'angolo di Dimitrov spunta... Andre Agassi!

Ulteriore spunto di interesse per il torneo di Parigi Bercy: insieme a Dimitrov, in preda a una crisi di risultati, c'è Andre Agassi. La sua unica esperienza come allenatore non ha funzionato, ma il carisma è indiscutibile. Non si conoscono i dettagli dell'accordo, ma per ora Dani Vallverdu rimane in sella.
All'angolo di Dimitrov spunta... Andre Agassi!
0
Riccardo Bisti
29 ottobre 2018

Sorpresa parigina: Andre Agassi è al fianco di Grigor Dimitrov. A parte le fotografie, prontamente messe a disposizione da Getty Images, non si sa niente sui termini di una possibile collaborazione. L'unica certezza è che l'ex Kid di Las Vegas sta accompagnando il bulgaro al Masters 1000 di Parigi Bercy, ultimo torneo di una stagione più o meno fallimentare. Pochi giorni fa vi abbiamo descritto le difficoltà che lo hanno portato dal numero 3 fino a una probabile uscita dai top-20, visto che non potrà difendere i 1.500 punti conquistati lo scorso anno al Masters. Era evidente che “Grisha” avesse bisogno di una scossa, magari anche a livello di coach, ma nessuno immaginava che al suo fianco sarebbe comparso addirittura Agassi. Ritiratosi nel 2006, l'americano non si è mai staccato dall'ambiente, ma si era dedicato soprattutto alla sua fondazione benefica. Non aveva avuto ruoli significativi fino alla scorsa primavera, quando è entrato nel team di Novak Djokovic. Lo ha accompagnato nel momento peggiore della sua carriera e la partnership (terminata lo scorso aprile) si può definire fallimentare. Pur essendo stato una leggenda da giocatore, Agassi deve dimostrare ancora molto come coach.

All'angolo di Dimitrov spunta... Andre Agassi!

A BERCY C'È ANCHE VALLVERDU
Non è la prima volta che Andre condivide il campo con Dimitrov: la scorsa estate erano stati visti sui campi della Georgia Tech University, ad Atlanta, ma la presenza a Parigi Bercy fa tutto un altro effetto. L'altra certezza è che – per adesso – non c'è nessun allontanamento con Dani Vallverdu, coach di Dimitrov da due anni e mezzo. Il giovane tecnico venezuelano (classe 1986) è regolarmente a Parigi. La partnership ha funzionato benissimo per un anno e mezzo, in cui Dimitrov ha vinto tornei importanti come Cincinnati e le ATP Finals, ma si è un po' arenata quest'anno. Secondo quanto riporta il Telegraph, sarebbe stato proprio Vallverdu a chiedere ad Agassi di entrare nel team. "Perché conosce bene Grigor sin dai tempi dei tornei giovanili". Non ha rivelato di più. Il bulgaro si è presentato a Parigi con un bilancio stagionale di 23 vittorie e 18 sconfitte, netto passo indietro rispetto al 49-19 dell'anno scorso. La Race stagionale lo vede in 22esima posizione e difficilmente migliorerà, salvo un grande risultato alla Accorhotels Arena. “Grisha” esordirà contro il vincente di Johnson-Bautista Agut. Intanto, domenica ha effettuato una sessione di allenamento insieme a Rafael Nadal. Per adesso la notizia rimane una curiosità: ne sapremo di più dopo la prima conferenza stampa del bulgaro, in cui sarà probabilmente tempestato di domande su Agassi. Come è ovvio.


Sposta